giovedì, Settembre 24
Shadow

Autore: Christian Cannavò

Sold out per il duo Solenghi-Lopez al Teatro Vittorio Emanuele di Messina

Sold out per il duo Solenghi-Lopez al Teatro Vittorio Emanuele di Messina

Cultura/Spettacoli, In Evidenza
Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palco dopo 15 anni come due vecchi amici che si ritrovano, in uno show di cui sono interpreti, registi ed autori, accompagnati in scena dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio. Per la prima cittadina, al Vittorio Emanuele si è registrato l’atteso tutto esaurito. ,In due ore il duo ha espresso gran parte del loro vasto e divertente repertorio, che li ha resi protagonisti con il Trio - insieme all’indimenticata Anna Marchesini – protagonisti indiscussi della comicità televisiva negli i anni  ’80 e ’90. Due attori dalla battuta facile, abili a stimolare la risata semplice, immediata, istintiva. Magari non ad ogni battuta, per i più giovani che non conoscono appieno il loro bagagliaio artistico, magari perché qualcuna
Gli Oblivion con la Bibbia riveduta e scorretta, strappano applausi e sorrisi

Gli Oblivion con la Bibbia riveduta e scorretta, strappano applausi e sorrisi

Cultura/Spettacoli, Messina
In un Vittorio Emanuele non del tutto pieno, ha debuttato ieri sera la “Bibbia riveduta e scorretta” degli Oblivion (Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli), giunti alla centesima replica del loro primo inedito musical con musiche originali di Lorenzo Scuda. Dopo il successo riscosso lo scorso anno, la Compagnia ha riproposto uno spettacolo sopraffino e divertente, frutto di uno scrupoloso lavoro di ricerca storica sui “personaggi” biblici, rappresentato sul palcoscenico in due ore di godibile divertimento. Germania 1455, Johann Gutenberg introduce la stampa a caratteri mobili creando l’editoria e inaugurando di fatto l’età Moderna. Conscio della portata rivoluzionaria di questa scoperta, Gutenberg sta per scegliere il primo tito
Tra mito e poesia al Vittorio Emanuele il Pirandello monumentale di Lavia

Tra mito e poesia al Vittorio Emanuele il Pirandello monumentale di Lavia

Cultura/Spettacoli, In Evidenza
Io ho paura, ho paura. Queste le ultime cinque parole scritte dal grande drammaturgo Luigi Pirandello. Le conclusive e significative parole dell’incompiuta I Giganti della Montagna, testamento poetico e umano del maestro siciliano, per l’ultima e meravigliosa opera del 1933. Ieri sera al Teatro Vittorio Emanuele ha debuttato ( e in scena sino al 5 febbraio) uno dei spettacoli più belli, non solo della stagione, ma degli ultimi anni. L’ultimo capolavoro pirandelliano interpretato e diretto da un grande Gabriele Lavia, dopo i Sei personaggi in cerca d’autore e L’uomo dal fiore in bocca, chiude la sua personale trilogia pirandelliana con I giganti della montagna, l’ultimo dei miti, testamento artistico di Luigi Pirandello, punto più alto e sintesi della sua poetica. ,Una compagnia
La “rivisitazione” dello Schiaccianoci di Volpini non convince il pubblico del Vittorio Emanuele

La “rivisitazione” dello Schiaccianoci di Volpini non convince il pubblico del Vittorio Emanuele

Cultura/Spettacoli, In Evidenza
C’era tanta attesa ieri sera per la prima de Lo Schiaccianoci, messo in scena con le coreografie di Massimiliano Volpini, accompagnato dall’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele diretta dal maestro Giuseppe Ratti con le musiche del grande Cajkovskij. Non è Natale senza lo Schiaccianoci, il più classico dei balletti ma non è Schiaccianoci se le rivisitazione di Volpini offuscano la fiaba del racconto di Hoffman! Soventemente è necessario donare nuove linfe e vesti ai classici del teatro, ma sovente è anche sì il rischio di osare troppo o stravolgere la bellezza dell’opera stessa. Se da una parte bisogna dar merito alle bellissime scenografie di Erika Carretta e alle luci di Emanuele De Maria, dall’altra, solo confusione. Unica certezza la bellezza delle musiche della “nostra orch
L’angosciosa psiche del Dracula di Rubini lontano dai clichè cinematografici

L’angosciosa psiche del Dracula di Rubini lontano dai clichè cinematografici

Cultura/Spettacoli, In Evidenza
Ieri sera si è ufficialmente alzato il sipario sulla nuova stagione di prosa del Teatro Vittorio Emanuele. Sergio Rubini e Luigi Lo Cascio , forti del grande successo riscosso lo scorso anno in tutta Italia – Messina compresa -  con l’eccezionale “Delitto/Castigo”, son tornati in scena con una nuova riscrittura di un altro capolavoro della letteratura, l’immortale romanzo gotico “Dracula” di Bram Stoker. Un viaggio notturno verso l’ignoto, che ci offre l’opportunità di scoperchiare il mostro che si cela in ognuno di noi, mettendoci a confronto con i nostri più profondi e ancestrali misteri. Una trasposizione molto fedele al libro e alla pellicola di Coppola, che verrà replicata al Vittorio Emanuele sino a domani sera, ben lontano dai clichè che hanno dissacrato la figura del vampi
Barbarossa a Marinello e Silvestri all’alba di Tindari chiudono l’Indiegeno fest 2019.

Barbarossa a Marinello e Silvestri all’alba di Tindari chiudono l’Indiegeno fest 2019.

Attualità, In Evidenza, Tirrenica
All’insegna del cantautorato romano si è conclusa la sesta edizione dell’Indiegeno Fest 2019, con due concerti che i partecipanti ricorderanno a lungo per le suggestive location. Nel tardo pomeriggio di ieri, è stato svelato il Secret Artist dell’ormai consueto e tanto atteso concerto a sorpresa nella riserva orientata dei laghetti di Marinello. Da giorni circolavano sui social i nomi di Max Gazzè, Alex Britti e Roy Paci, alla fine a spuntarla è stato Luca Barbarossa. Evitabile “sgomento” ed effettiva sorpresa per i giovanissimi che non conoscono il cantautore romano, delicata penna del cantautorato romano di fine anni 80, protagonista di una giovane generazione che ha portato al successo tra gli altri Zucchero, Ramazzotti, Raf. Dopo l’opening a cura dei Joe Victor, Poco dopo
Indiegeno Fest 2019, chi sarà il secret artist prima di Daniele Silvestri?

Indiegeno Fest 2019, chi sarà il secret artist prima di Daniele Silvestri?

Attualità, In Evidenza, Tirrenica
Con un look tutto nuovo e un mood ispirato agli anni '90, nelle ormai consuete location della spiaggia di Patti e del Teatro greco di Tindari, si sta svolgendo la sesta edizione dell’Indiegeno Fest, festival organizzato dalla Leave Music. Un’edizione partita col botto il 2 agosto con protagonisti Canova, Clavdio, Franco126, Fulminacci, Carl Brave, Mox, Miss Keta la sera successiva, Coma Cose, IZI, Margherita Vicario, B. Puntato ieri sera per l’ultimo ed affollato Indiegeno on the beach. Anche per questa edizione il centro storico di Patti sarà la vetrina per alcuni eventi gratuiti in programma stasera 5 agosto con Frollein Smilla e Marcondiro, e domani 6 agosto con i concerti di Black Snake Moan, MustRow e del palermitano Alessio Bondì. Un'esperienza unica in cui lasciarsi affasc
Ai Magazzini del Sale i “Sei personaggi in cerca d’autore” di Cucinotta, superano la prova a pieni voti

Ai Magazzini del Sale i “Sei personaggi in cerca d’autore” di Cucinotta, superano la prova a pieni voti

Cultura/Spettacoli, In Evidenza
Ieri sera si è assistito alla seconda replica del dramma “Sei personaggi in cerca d’autore” di Luigi Pirandello, in scena sino a domenica 9 giugno, presso i Magazzini del Sale, lo spettacolo che conclude la Masterclass tenuta da Domenico Cucinotta con la collaborazione di Mariapia Rizzo. Il lavoro pedagogico , avviatosi in ottobre proposto  con questa “sfida scenica” che coinvolge dodici ottimi attori  - di cui alcuni alla prima esperienza - e due piccoli allievi attori, che con la loro freschezza ed immediatezza impreziosiscono la suspence dell’evento scenico. Cimentarsi con l’opera forse più celebre e complessa del maestro Pirandello non è mai semplice, anche per attori professionisti. Il testo  - l’opera prima della trilogia del teatro nel teatro - racchiude il climax
Al Teatro Vittorio Emanuele non convince “Sei” di Sframeli e Scimone

Al Teatro Vittorio Emanuele non convince “Sei” di Sframeli e Scimone

Cultura/Spettacoli, In Evidenza
C’era tanta attesa per “Sei”, la rivisitazione del classico pirandelliano “Sei personaggi in cerca d’autore” di Spiro Scimone per la regia di Francesco Sframeli. Assieme a loro sul palco: Gianluca Cesale, Giulia Weber, Bruno Ricci, Francesco Natoli, Mariasilvia Greco, Michelangelo Zanghì, Miriam Russo, Zoe Pernici. Per la prima volta, la Compagnia Scimone Sframeli ha portato in scena un testo del grande Pirandello, una prima volta che però non ha convinto per nulla il poco pubblico presente in sala ( lo spettacolo previsto nel weekend, è stato spostato nelle sere di martedi e mercoledi). L’idea di stravolgere il testo – denuncia pirandelliana del Teatro degli anni 20 – tagliando scene, riducendo al minimo il numero dei personaggi (assolutamente incomprensibile l’assenza di Madama Pace
Al Vittorio Emanuele gli straordinari Lo Cascio e Rubini incantano con Delitto/Castigo

Al Vittorio Emanuele gli straordinari Lo Cascio e Rubini incantano con Delitto/Castigo

Cultura/Spettacoli, In Evidenza
Ha debuttato Delitto/Castigo, uno degli spettacoli più attesi della stagione di prosa del Teatro Vittorio Emanuele ed in esclusiva per la Sicilia. Non è mai semplice cimentarsi con un autore come Fedor Dostoevskij, ancor di più col testo di “Delitto e castigo”, uno dei romanzi più grandi della letteratura mondiale, ma quando in scena si trovano insieme due attori di cinema e teatro tra i più amati ed apprezzati quali sono Sergio Rubini e Luigi Lo Cascio, la sfida è praticamente vinta. Il racconto tormentato della presa di coscienza di una colpa e di una redenzione nel protagonista Rodion Romanovic Raskol’nikov, interpretato magistralmente da Luigi Lo Cascio. Un’opera dove non esistono personaggi minori, ma dove ogni figura è portatrice di una voce. Ogni personaggio rappresenta in qual
La premiata coppia Ingrassia-Cuccarini in scena al Vittorio Emanuele con “Non mi hai detto più ti amo”

La premiata coppia Ingrassia-Cuccarini in scena al Vittorio Emanuele con “Non mi hai detto più ti amo”

Cronaca
In un teatro pieno in ogni ordine di posto, ieri sera ha debuttato la commedia “Non mi hai più detto ti amo” scritta e diretta da Gabriele Pignotta con protagonisti Giampiero Ingrassia e Lorella Cuccarini, nuovamente insieme venti anni dopo lo straordinario successo di “Grease”. L’affiatamento tra i due è evidente, ma a guidare, reggere la sceneggiatura un po' traballante e far ridere gli spettatori è assolutamente Ingrassia, vero mattatore e uomo di teatro, a differenza della Cuccarini – alla sua prima esperienza da attrice di prosa – in una recitazione televisiva, poco credibile e sin troppo stucchevole. La si aspettava protagonista del palcoscenico ed invece la “più amata dagli italiani” si è trovata catapultata alla ribalta nazionale per alcune sue affermazioni d’ammirazione verso
Leo Gullotta con “Pensaci Giacomino” non tradisce le aspettative del pubblico messinese

Leo Gullotta con “Pensaci Giacomino” non tradisce le aspettative del pubblico messinese

Cultura/Spettacoli, In Evidenza
Ieri sera con l’opera pirandelliana “Pensaci Giacomino”, ha avuto inizio la stagione di prosa del Vittorio Emanuele, con l’augurio ai tantissimi spettatori presenti dei direttori artistici Simona Celi e Matteo Pappalardo, affinché sia “un anno di cultura e di teatro”. Capitanata da quel mattatore di Leo Gullotta, per la regia e lettura drammaturgica di Fabio Grossi, e portato in scena con un atto unico da Liborio Natali, Rita Abela, Federica Bern, Valentina Gristina, Gaia Lo Vecchio, Marco Guglielmi, Valerio Santi e Sergio Mascherpa. Scena e costumi di Angela Gallaro Goracci, con le musiche di Germano Mazzocchetti. Cimentarsi con Pirandello non è mai facile, e lo spettacolo offerto si è mostrato all’altezza dell’autore, merito del protagonista, indiscusso protagonista della scena. La
Lelè il mafioso.it, non convince il musical andato in scena al Vittorio Emanuele

Lelè il mafioso.it, non convince il musical andato in scena al Vittorio Emanuele

Cultura/Spettacoli, In Evidenza
In un teatro piacevolmente tutto esaurito, ci si attendeva di più da Lelè il mafioso.it, il musical made in Sicily con tanti protagonisti catanesi e messinesi, andato in scena ieri sera. Sceneggiato e prodotto da Paolo Picciolo (autore anche delle canzoni), per la regia di Nicola Alberto Orofino. Le aspettative della vigilia, trainate dall’entusiasmo del cast e da quel senso di follia per aver investito in questa produzione effettivamente impegnativa, sono state tradite dallo spettacolo messo in scena. La trama affronta due temi importanti ed in antitesi tra loro, ovvero mafia ed omosessualità, ma il rischio di cadere in certe trappole, affrontando l’argomento con una leggerezza fin troppo “politically correct” e scialba, alla fine è precipitata nella superficialità tanto paventa
Conclusa la rassegna di Cinemadivino Sicilia, si pensa già all’edizione 2019

Conclusa la rassegna di Cinemadivino Sicilia, si pensa già all’edizione 2019

Enogastronomia
Nell’incantevole scenario de La Marina del Nettuno affacciata sulla Madonnina del porto, si è conclusa ieri sera l’edizione “zero” di Cinemadivino Sicilia. Proprio da qui, nel mese di luglio si tenne la conferenza stampa di presentazione di Cinemadivino, format di successo nazionale da 15 anni e per la prima volta in Sicilia. Cinque appuntamenti tra le eccellenze enogastronomiche delle province di Messina e Catania a supporto delle migliori pellicole italiane del 2017. All’appuntamento di ieri sera riservato alla stampa e ai partner della manifestazione, erano presenti tutti gli organizzatori, accolti dall’uffico stampa Emilio Pintaldi, impeccabile “padrone di casa” di ciascun appuntamento. La partecipazione di appassionati ai cinque eventi di quest’anno ha confermato che gli org
Celi e Pappalardo: “Il Teatro è vivo anche se Accorinti e il Ministro ci hanno abbandonati”

Celi e Pappalardo: “Il Teatro è vivo anche se Accorinti e il Ministro ci hanno abbandonati”

Cultura/Spettacoli, In Evidenza
Si è da poco conclusa nella platea del Teatro Vittorio Emanuele, la conferenza stampa dei Direttori artistici Simona Celi e Matteo Pappalardo. Stamane hanno deciso di rompere il silenzio innanzi a giornalisti e personale dell’Ente, per “rassicurare” la città sulla prossima stagione e smentire a muso duro le “volgari illazioni” sull’imminente morte del principale teatro cittadino. Toni forti con messaggi chiari verso coloro hanno gettato fango per mezzo stampa o – ancor peggio – sui social. La situazione è nota e critica a tutti. Celi e Pappalardo orfani di un Presidente, di un Sovrintendente, di un Cda e del fondamentale bilancio del 2017, si trovano con una stagione pronta e programmata da mesi, che rischia di non esser messa in scena. Lunedi si insedierà la “commissaria” ad act
Con Maria Antonietta e gli Zen Circus si è conclusa la 5° edizione dell’Indiegeno Fest

Con Maria Antonietta e gli Zen Circus si è conclusa la 5° edizione dell’Indiegeno Fest

Attualità, In Evidenza
Dopo un’intensa maratona di sei giorni, sulla spiaggia della Marina di Patti si son spente le luci sulla quinta edizione dell’Indiegeno Fest, kermesse organizzata dalla Leave Music. Gli attesi Maria Antonietta e i toscani The Zen Circus gli headliner della festa conclusiva, iniziata con i ringraziamenti del direttore artistico Alberto Quartana e con il gruppo di Tommaso Di Giulio. Fresca dell’opening a Calcutta nella suggestiva Arena di Verona, con un palco addobbato di fiori, Letizia Cesarini in arte Maria Antonietta, a distanza di qualche anno torna in Sicilia per l’unica data in esclusiva, con i brani del suo ultimo album, “Deluderti”, il disco della maturità dopo qualche anno sabbatico per riordinare le idee, laurearsi e trovare i giusti stimoli lontani dalla finzione, dall’ipoc
Indiegeno Fest, l’invasione di Marinello per Daniele Silvestri

Indiegeno Fest, l’invasione di Marinello per Daniele Silvestri

Attualità, In Evidenza
Il sospetto aleggiava già da un mese, negli ultimi giorni sempre più insistente, sino alla certezza giunta solo a poche ore dall’evento. Non poteva essere che lui, Daniele Silvestri, il fantomatico Secret Artist dell’edizione 2018 dell’Indiegeno Fest. Il tanto atteso quanto ormai consueto appuntamento del festival nell’incantevole riserva orientata di Marinello, ha regalato l’esibizione del celebre cantautore romano, accompagnato in questo live acustico improvvisato con chitarra e piano, dall’amico Marco Santoro, con tromba e fagotto. Sin dal soundcheck tanti i fans appostati, ma è al calar del sole, dopo il sempre incredibile tramonto sui laghetti, che l’area velocemente inizia ad affollarsi, di persone di tutte le età, tra cui turisti in vacanza in zona, abitanti della zona tirren
Indiegeno Fest 2018, il loop infinito dell’abbagliante Cosmo

Indiegeno Fest 2018, il loop infinito dell’abbagliante Cosmo

Attualità, In Evidenza
La seconda serata dell’Indiegeno on the beach ha offerto nella spiaggia antistante le Isole Eolie, le performance di Giorgieness e Cosmo. Tanta attesa per l’unica data siciliana del “Cosmotronic tour”, definito da molti addetti ai lavori il concerto più bello dell’anno. Gli esordi targati Drink to Me e tre album in pochi anni, hanno consacrato Cosmo come uno degli artisti più amati e seguiti del panorama italiano, dopo aver fatto ballare i principali club di tutta Italia, con oltre 25000 presenti e diversi sold out. Il live messo in piedi da Marco Jacopo Bianchi e la sua band, è l’insieme di suoni incredibili, un mix tra pop, synth, electromusic, disco e un caleidoscopio impressionante di luci, laser, strobo, teste mobili,lettere luminose, che farebbero invidia ad un rave party o
Indiegeno fest 2018, Gemitaiz infiamma la spiaggia di Patti Marina

Indiegeno fest 2018, Gemitaiz infiamma la spiaggia di Patti Marina

Attualità, In Evidenza
Dopo le Première che si son svolte dal 3 al 5 agosto nel centro storico di Patti, è ufficialmente iniziata con Gemitaiz, tutta la magia del festival siciliano, organizzato dalla Leave Music, per una quinta edizione che si preannuncia imperdibile. Musica, territorio e natura le protagoniste della manifestazione, divenuta negli anni un importante punto di riferimento sia per il panorama musicale italiano sia come attrazione turistica della regione. Tantissimi dal pomeriggio i giovanissimi (molti dei quali accompagnati dai genitori), son accorsi in spiaggia per appostarsi alle transenne in attesa del loro idolo. Intorno alle 20.50, la giovane e timida CRLN, cantautrice classe ‘93 ha aperto la serata proponendo i suoi brani agrodolci, un mix tra indie pop ed elettronica. L’attesa si fa se

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi