giovedì, ottobre 18

Barcellona Pozzo di Gotto. Continuano il lavori per il piano di riequilibrio.

Prosegue senza sosta l’impegno del Comune di Barcellona per adottare tutte le misure necessarie ad approntare il piano di riequilibrio.

Ieri si è tenuta la Conferenza dei Dirigenti, insieme al sindaco ed al vicesindaco, per individuare la strategia migliore per l’attuazione di un piano equo e sostenibile.

L’Amministrazione ha già fornito indirizzi per la prosecuzione dell’attività di accertamento dell’evasione dei tributi comunali e per l’affidamento in tempi più brevi dell’appalto della riscossione dei tributi e delle entrate patrimoniali dell’Ente a mezzo di procedura ad evidenza pubblica, con l’obiettivo di assicurare l’ampliamento delle basi imponibili e la velocità di riscossione.

A chiusura della riunione è stato dato mandato ai Dirigenti di fornire entro cinque giorni ulteriori elementi rispetto a quelli sin qui già acquisiti, utili ad attivare interventi aggiuntivi di razionalizzazione della spesa e a definire con dettaglio ancora maggiore il quantum da ripianare, le risorse e le fonti di finanziamento e la scansione temporale degli interventi. Il percorso per il piano di riequilibrio si presenta accidentato, anche a causa della decisione del Consiglio Comunale di bocciare il ricorso al Fondo di rotazione, ma l’Amministrazione auspica di riuscire ad elaborarlo entro un paio di settimane, al fine di scongiurare il dissesto, con gli effetti negativi che ne deriverebbero sia per la Città, sia per il Comune.

Sarebbero gravi per la Città gli effetti della dichiarazione del dissesto per la cittadinanza: troverebbero applicazione le aliquote massime previste dalla legge per i tributi locali e una corrispondente riduzione dei servizi, alcuni fondamentali per le famiglie barcellonesi.

Il Comune si troverebbe, inoltre, ostacolato nel percorso di stabilizzazione del personale precario, non riuscendo ad escludere l’ipotesi della mobilità. L’Amministrazione auspica, nell’interesse collettivo, che si giunga il più in fretta possibile all’approvazione di un piano condivisa da tutte le componenti del Consiglio Comunale.

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi