martedì, novembre 13

Barcellona Pozzo di Gotto. Mostra sul costume siciliano in epoca Liberty

Mercoledì 7 novembre 2018 alle ore 17.00, sarà inaugurata la mostra dal titolo “Il costume siciliano in epoca Liberty”, presso il Villino Liberty di Barcellona Pozzo di Gotto. Organizzata dal Servizio Cultura della V Direzione, in collaborazione con il Museo del Costume e della Moda Siciliana di Mirto, la mostra esporrà costumi ed accessori tra i più rappresentativi dell’epoca, provenienti dalla collezione del Museo di Mirto.

Si potranno ammirare: abiti da gran sera e da passeggio di seta e pura seta guarniti con pietre dure, strass, nastri, ricami in stile floreale stilizzati del primo ‘900 con tutti gli accessori a corredo, grandi cappelli, nastri, borsette da sera in filigrana d’argento e scatole da cipria di vario tipo, a testimoniare un’eleganza nello stile tra fine ‘800 e metà del ‘900.

All’inaugurazione della mostra saranno presenti il Sindaco Metropolitano, on. Cateno De Luca, che porgerà i saluti istituzionali e la dirigente della V Direzione, avv. Anna Maria Tripodo.
Introdurrà i lavori la dott.ssa Angela Pipitò, responsabile del Servizio Cultura della Città
Metropolitana di Messina. Interverranno all’incontro l’arch. Giuseppe Miraudo, direttore del Museo del Costume e
della Moda Siciliana di Mirto e la dott.ssa Maria Pia Mistretta, storica dell’arte, della
Soprintendenza ai Beni Culturali di Messina. La mostra sarà visitabile tutti i giorni, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, fino al 17 novembre 2018.

Il cosiddetto stile Liberty nacque per diretta ispirazione dal vero e per reazione alla produzione industriale che degradava l’arte a prodotto in serie, con particolare attenzione sul piano decorativo, pittorico e architettonico alla perfezione formale del mondo vegetale e floreale. Noto anche con il nome di art-Nouveau, fece una breve ma significativa comparsa nel mondo artistico tra fine ‘800 e inizi del ‘900, per poi tramontare soppiantata da nuove forme d’arte che, per reazione all’eccessiva attenzione data all’elemento naturale, si rifugiarono in forme puramente astratte.

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi