sabato, agosto 18

Barcellona. Solidarietà della CGIL alla lavoratrice del Tribunale cui è stato incendiato l’ingresso di casa

Nei giorni scorsi, un grave atto intimidatorio è stato consumato ai danni di una dipendente del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto. Ignoti hanno dato fuoco all’ingresso della sua abitazione. Un gesto vile, inqualificabile. Per la lavoratrice è arrivata adesso la solidarietà massimo dal segretario della FP CGIL di Messina, Francesco Fucile, esprime massima solidarietà nei confronti della lavoratrice a cui è stato incendiato l’ingresso dell’abitazione di casa

«Condividiamo e sottoscriviamo in toto il contenuto del comunicato stampa diffuso dal Tribunale di Barcellona, nel condannare il vile atto intimidatorio indirizzato ad una nostra RSU della FP CGIL, a cui nella notte tra l’11 e il 12 aprile è stata data alle fiamme la porta di casa. Un gesto vile e incommentabile, messo in atto, così come scritto dal Tribunale, da scarafaggi abituati ad agire solo nell’ombra». Questo il commento del segretario della Funzione Pubblica CGIL, Francesco Fucile alla notizia dell’atto intimidatorio verificatosi a Barcellona. «Un episodio del genere – ha aggiunto Fucile – deve far riflettere sulle condizioni di eccessiva esposizione in cui spesso opera il personale della giustizia, senza avere le adeguate tutele. Questo è un tema su cui la CGIL è sempre intervenuta ed oggi più che mai, purtroppo, è tornato di stretta attualità».

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi