sabato, Maggio 25

Bruciò la sua fidanzata, condanna ridotta in appello per un 25enne messinese

La Corte di appello di Messina ha condannato a 10 anni di carcere Alessio Mantineo, 25 anni, accusato di tentativo di omicidio. Il giovane nel gennaio del 2017 diede fuoco, ustionandola gravemente, alla fidanzata Ylenia Bonavera, 23 anni. In primo grado l’imputato era stato condannato a 12 anni di carcere. La diminuzione della pena in appello è stata decisa perché è stata esclusa la premeditazione.
Mantineo è stato incastrato dalle immagini di una telecamera che lo inquadrava mentre acquistava il carburante e dalla testimonianza della madre della giovane. La ragazza invece difese il fidanzato dicendo anche durante il processo che non era stato lui. La ragazza ha poi subito anche un procedimento per favoreggiamento personale e falsa testimonianza.

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi