sabato, Dicembre 15

Cacciotto segnala disfunzioni nella manutenzione dell’impianto di illuminazione al rione Provinciale

Il consigliere della Terza Circoscrizione di Messina, Alessandro Cacciotto, segnala disfunzioni nel servizio della manutenzione della pubblica illuminazione che provoca grave disagio per tanti cittadini. Cacciotto, in particolare, più volte incalzato dagli stessi residenti, evidenzia il disservizio della pubblica illuminazione nel rione Provinciale.

I residenti lamentano molte vie al buio, molte lampade spente, molte richieste di intervento rimaste inevase. Il competente Dipartimento ha prorogato, fino al 3 ottobre 2018, l’appalto per la manutenzione degli impianti alla Luxor srl, il cui contratto scadeva il 4 agosto 2018, in attesa del perfezionamento dell’aggiudicazione del “servizio di efficentamento e gestione pluriennale degli impianti di illuminazione pubblica mediante ammodernamento tecnologico e relamping (appalto di 39 milioni di euro). “Certamente una buona notizia quella della proroga -afferma Cacciotto- a cui però deve fare seguito sia un pronto intervento per la risoluzione delle problematiche, sia un chiarimento in ordine alla esitazione delle richieste”.

Pertanto Cacciotto ha scritto all’assessore Minutoli e al responsabile del Dipartimento competente, affinchè si intervenga urgentemente, al fine di risolvere le problematiche di pubblica illuminazione che ormai da troppo tempo si registrano nel rione Provinciale, laddove insistono diversi impianti di illuminazione spenti e diverse lampade mal funzionanti.

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi