martedì, settembre 26

Calderà, la tempesta dopo la festa. Perchè tanta inciviltà?

La tempesta dopo la festa. Le spiagge di Spinesante, Calderà e Cicerata oggi si sono presentate sporche, piene di rifiuti lasciati da chi, ieri sera, nel rispetto della tradizione del falò (o barbecue, che dir si voglia) di San Rocco, si è soffermato con amici o familiari in riva al Mare aspettando il passaggio della barca con a bordo il simulacro del Santo.

Aspettare San Rocco sulla sabbia o in acqua è un rito, qualcosa che fa parte del DNA dei barcellonesi. La festa di San Rocco è devozione e identità. E’ anche l’occasione per trascorrere una serata in spiaggia in allegria e divertimento. Il punto è proprio questo.

Perché divertirsi e sporcare? Perché non lasciare la spiaggia nelle condizioni in cui la si è trovata affinché anche altri possano usufruirne per divertirsi? Ci vuole tanto a raccogliere i propri rifiuti o avanzi di cibo in un sacco della spazzatura e poi andarli a depositare in un cassonetto? E’ così difficile, almeno per una volta, rispettare l’ambiente e la natura?

E’ così difficile comportarsi da persone civili?

Beh, noi non lo crediamo. Noi crediamo che basti poco per dare il buon esempio e per rispettare l’ambiente, se stessi e il prossimo.

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry
1