domenica, maggio 27

Cronaca

Controllo territorio Barcellona. Denunciate cinque persone e segnalati vari assuntori di sostanze stupefacenti

Controllo territorio Barcellona. Denunciate cinque persone e segnalati vari assuntori di sostanze stupefacenti

Cronaca, Tirrenica
I Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, nell’ambito di un predisposto e mirato servizio di controllo del territorio, volto a garantire nell’arco serale e notturno maggiori condizioni di sicurezza sul territorio, a Barcellona, Merì e Santa Lucia del Mela, hanno denunciato in stato di libertà cinque persone che si sono rese responsabili di diversi reati, e segnalato al Prefetto di Messina cinque assuntori di sostanze stupefacenti. Il dispositivo ha visto coinvolti gli equipaggi del Nucleo Operativo e Radiomobile e quelli delle Stazioni di Merì e Santa Lucia del Mela, consentendo di svolgere numerosi e mirati controlli nei luoghi di maggiore aggregazione del comprensorio. Le cinque persone denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Barcellona...
Barcellona. Arrestato un 55enne, deve scontare due anni e undici mesi nell’ambito dell’inchiesta “Mustra”

Barcellona. Arrestato un 55enne, deve scontare due anni e undici mesi nell’ambito dell’inchiesta “Mustra”

Cronaca, Tirrenica
I Carabinieri della Stazione di Barcellona hanno arrestato Santo Puliafito, barcellonese di 55 anni. Deve scontare la pena residua di due anni e undici mesi di reclusione in carcere per il reato di associazione mafiosa, come disposto dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria. Il provvedimento scaturisce dall'attività d’indagine condotta nel 2012 dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Barcellona, poi sfociata nell'operazione denominata “Mustra”. L’inchiesta ha messo in luce la diretta partecipazione del Puliafito a un episodio di violenza e danneggiamento, sfociato in gravi lesioni personali nei confronti di imprenditore locale, con l’aggravante del metodo mafioso. Al termine delle formalità di rito, Puliafito è stato associato press...
Varata l’unità navale polifunzionale ad altissima velocità “Angelo Cabrini”

Varata l’unità navale polifunzionale ad altissima velocità “Angelo Cabrini”

Cronaca
Varata oggi, alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli, del management di Intermarine e delle autorità civili e religiose, all'interno dei cantieri navali che si trovano nella Zona Falcata, l’unità navale polifunzionale ad altissima velocità battezzata Angelo Cabrini, dal nome dell’Ammiraglio e incursore della Regia Marina, decorato con la Medaglia d’Oro al Valor Militare per l'affondamento dell'incrociatore pesante inglese York il 26 marzo 1941. Madrina dell’Unità la signora Anna Accardo, madre del Secondo Capo Nicola Fele, incursore della Marina Militare, insignito con la Medaglia d'oro al Valor di Marina, deceduto in servizio nelle acque del basso Adriatico il 15 febbraio 1992. “La Nave Cabrini è un ulteriore esempio delle...
Elezioni Messina, ecco il fac simile della scheda con tutte le liste collegate ai candidati sindaci

Elezioni Messina, ecco il fac simile della scheda con tutte le liste collegate ai candidati sindaci

Cronaca
Due sole settimane separano gli elettori dal voto, quando saranno chiamati a eleggere il nuovo sindaco, il consiglio comunale, che vedrà non più 40 consiglieri, ma 32 e i nuovi consigli di Circoscrizione. Si voterà soltanto il 10 giugno dalle 7 alle 23. Subito dopo avrà inizio lo spoglio. La mattina dell’11 si dovrebbe sapere se c’è già il nuovo sindaco. Il quorum per l’elezione del sindaco al primo turno è fissato al 40 per cento. Al contrario, se non si raggiungerà il 40 per cento, i due candidati che hanno ottenuto maggiori preferenze andranno al ballottaggio, fissato per il 24 giugno. La scheda per votare sindaco e Consiglieri comunali che si troveranno di fronte gli elettori, è di colore azzurro. La Prefettura ha pubblicato il fac-simile che contiene anche l’ordine dei sette candi...
Incendio alla discarica di Pace, domato dai vigili del Fuoco

Incendio alla discarica di Pace, domato dai vigili del Fuoco

Cronaca
Ai vigili del fuoco è arrivato alle 10 di stamattina l’allarme incendio alla discarica di Pace a Messina. A prendere fuoco alcune balle di rifiuti che si trovano all’esterno dell’impianto. Sul posto sono giunte due squadre di vigili del fuoco che hanno lavorato per domare le fiamme. Nessun pericolo all’impianto come invece accaduto meno di un anno fa, quando il 18 settembre 2017, qualcuno diede alle fiamme i rifiuti stoccati pronti per essere trasferiti ai centri della differenziata....
Il Csm nomina Vito Di Giorgio nuovo procuratore aggiunto di Messina

Il Csm nomina Vito Di Giorgio nuovo procuratore aggiunto di Messina

Cronaca
Vito Di Giorgio è il nuovo procuratore aggiunto. Lo ha nominato all’unanimità il “plenum” del Csm. L’attuale sostituto della Direzione distrettuale antimafia diventa quindi il nuovo procuratore aggiunto della città dello Stretto. Originario di Foggia, 49 anni, da vent’anni alla Procura di Messina. Sue e del collega Angelo Cavallo (già indicato in Commissione come nuovo procuratore di Patti), le operazioni “Gotha” su Cosa nostra barcellonese. Di Giorgio <<risulta senza dubbio il candidato più idoneo, per attitudini e merito, al conferimento dell’ufficio semidirettivo a concorso>>, questa la valutazione del Csm del magistrato in servizio a Messina....
Pregiudicato messinese evade dai domiciliari, individuato e arrestato dalla Polizia

Pregiudicato messinese evade dai domiciliari, individuato e arrestato dalla Polizia

Cronaca
Paolo Palella, messinese di 33 anni, agli arresti domiciliari, è stato arrestato per evasione. Gli agenti delle Volanti, durante un controllo di routine, lo hanno sorpreso e riconosciuto in strada ieri, intorno alle 15.30. Era impegnato nei lavori di ristrutturazione dell’appartamento di un familiare. L’uomo ha tentato di nascondersi, si è poi precipitato velocemente a casa, dove avrebbe dovuto trovarsi, ma è stato raggiunto e arrestato. Il trentatreenne messinese, personaggio noto alle forze di polizia, arrestato in flagranza lo scorso ottobre per furto in abitazione in concorso e resosi già colpevole del reato di evasione, sarà giudicato oggi con rito direttissimo....
Viola ripetutamente la misura del divieto di dimora nel Comune di Messina, arrestato 41enne

Viola ripetutamente la misura del divieto di dimora nel Comune di Messina, arrestato 41enne

Cronaca
I Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale del Riesame di Messina su appello della Procura, nei confronti di un 41enne pregiudicato responsabile di una serie di inosservanze delle misure del divieto di dimora nel Comune di Messina e divieto di comunicazione a carattere telefonico o telematico con l’ex compagna e la figlia, a cui era sottoposto per maltrattamenti contro familiari e conviventi. Il provvedimento restrittivo scaturisce da indagini condotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Messina Centro, sotto la direzione e il coordinamento della locale Procura, che hanno consentito di dimostrare come il 41enne fosse assolutamente insofferente e violasse ripetutamente le prescri...
Gioiosa Marea. La Guardia Costiera sequestra boe e verricelli a San Giorgio

Gioiosa Marea. La Guardia Costiera sequestra boe e verricelli a San Giorgio

Cronaca, Tirrenica
Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Milazzo, Delegazione Spiaggia di Patti e personale del 3° Nucleo Subacqueo hanno eseguito un sequestro di corpi morti posizionati nel tratto di mare prospicente il Comune di Gioiosa Marea. Le boe, abusivi punti di ormeggio, erano state individuare con l'impiego del battello GC A64. Grazie all’intervento dei sommozzatori della Guardia Costiera, sono stati rimossi 15 corpi morti di varie dimensioni con rispettivi spezzoni di cime in materiale vegetale e sintetico, abusivamente posizionati. Sequestrati anche undici verricelli. A conclusione delle operazioni, redatta apposita informativa di reato per occupazione abusiva di suolo demaniale marittimo e violazione di leggi e regolamenti relativi alla sicurezza della navigazione....
Perde il controllo dello scooter e finisce sull’asfalto, 18enne in prognosi riservata

Perde il controllo dello scooter e finisce sull’asfalto, 18enne in prognosi riservata

Cronaca
Si trova ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Papardo il ragazzo di 18 anni rimasto coinvolto stanotte in un incidente stradale all’altezza di Granatari. Per cause in corso di accertamenti, il giovane, che si trovava in sella uno scooter insieme ad un amico, avrebbe perso il controllo del mezzo finendo sull’asfalto. Immediato l’arrivo dei soccorsi. L’ambulanza lo ha trasportato all’ospedale Papardo, dove durante la notte è stato sottoposto a un intervento chirurgico all’addome. Questa mattina è tornato nuovamente in sala operatoria per ridurre una frattura al femore. I medici hanno preferito non sciogliere la prognosi sulle condizioni del diciottenne, che non sarebbe in imminente pericolo di vita. Sull’episodio indaga la sezione infortunistica della polizia municipale....
Percosse, insulti, minacce e sputi all’ordine del giorno, la Polizia arresta compagno violento

Percosse, insulti, minacce e sputi all’ordine del giorno, la Polizia arresta compagno violento

Cronaca
E’ successo ieri pomeriggio, intorno alle 17.00. L’allarme è scattato quando in sala operativa è arrivata la chiamata di una donna che, terrorizzata, chiedeva aiuto dal bagno della propria casa. Aveva paura che il compagno, ancora una volta, potesse farle del male. Chiari ed inequivocabili, all’altro capo del telefono, le urla e i colpi violenti sferrati alla porta del vano dove la vittima aveva trovato riparo. L’intervento dei poliziotti delle Volanti è stato tempestivo e coordinato con gli operatori della sala operativa che hanno continuato a tranquillizzare la donna e a seguire in “modalità conferenza” le fasi dell’arresto.  Solo all’arrivo degli agenti la malcapitata è uscita dal bagno, sulla cui porta erano evidenti i danni causati da calci e pugni. I successivi accertamenti...
Al via la 14^ edizione del “Trofeo Piskeo-Memorial Mirko Laganà”

Al via la 14^ edizione del “Trofeo Piskeo-Memorial Mirko Laganà”

Cronaca
Prenderà il via oggi pomeriggio, 25 maggio, e terminerà domenica 27 maggio, il “14° Trofeo Piskeo-Memorial Mirko Laganà” di nuoto, nell’impianto natatorio “Cappuccini” di Messina. L’evento, organizzato dall’ASD Piskeo Team in collaborazione con la FIN Sicilia e la Waterpolo Messina, prenderà il via alle ore 15.30 con la cerimonia d’apertura, ma ha già confermato alla vigilia numeri importanti con 40 società iscritte: Pianeta Sport Reggio Calabria, Gruppo Atletico Sportivo, Nettuno Nuoto Palmi, Arvalia Nuoto Lamezia, Unicusano Aurelia, Aqua Academy Exiles (Malta), Cus Palermo Karol, HdueO Sport Catania, Kaos Team Catania, Polisportiva Murgano, Polisportiva Messina, Nuoto Milazzo, Nadir Palermo, Swim Power Bagheria, Erea Ragusa, Canottieri Ortigia, Aquarius Trapani, Match Ball Siracusa,...
Il presidente della Regione siciliana Musumeci ricorda le vittime del terremoto del 1908

Il presidente della Regione siciliana Musumeci ricorda le vittime del terremoto del 1908

Cronaca
Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha partecipato a Messina, alla presenza dell’ambasciatore della Federazione russa in Italia, Sergey Razov e del Comandante marittimo Sicilia, contrammiraglio Nicola De Felice, alla cerimonia commemorativa in ricordo delle vittime del terremoto del 1908, che distrusse la città dello Stretto. Subito dopo il sisma del 29 dicembre di 110 anni fa, i marinai russi furono i primi a portare soccorso alla popolazione messinese. "Tutti i siciliani - ha detto Musumeci - vi sono grati e hanno un grande senso di riconoscenza verso coloro che salvarono la vita a migliaia di concittadini, molti dei quali rimasti per giorni sotto le macerie. In quell'occasione, la marineria russa ha dimostrato grande solidarietà umana della quale, anche oggi, ci ...
Terzo prelievo multiorgano al Policlinico di Messina in poco più di una settimana

Terzo prelievo multiorgano al Policlinico di Messina in poco più di una settimana

Cronaca
Sembra si stia attivando un piccolo circuito virtuoso attorno alle donazioni di organi. Nella notte tra mercoledì 23 e oggi, infatti, al Policlinico universitario “G. Martino” di Messina è stato effettuato il terzo prelievo multiorgano in poco più di una settimana. È stato il figlio di una donna palermitana di 47 anni, deceduta in seguito a rottura di aneurisma cerebrale, ad acconsentire alla donazione. Il cuore è stato prelevato da un’équipe dell’ISMETT di Palermo e trapiantato proprio nel capoluogo siciliano; il fegato è stato prelevato da medici del Policlinico universitario “Umberto I” di Roma, dove è servito a salvare una paziente che ne aveva urgente bisogno; sempre il team dell’ISMETT ha prelevato i reni, destinati in Lombardia e Campania; gli oculisti dell’A.O.U. “G. Martino...
Danilo Lo Giudice: “Sciacca chieda scusa a tutta la comunità di Santa Teresa di Riva”

Danilo Lo Giudice: “Sciacca chieda scusa a tutta la comunità di Santa Teresa di Riva”

Cronaca
Sulle dichiarazioni di Gaetano Sciacca, candidato sindaco di Messina per il Movimento 5 stelle, interviene anche il sindaco di Santa Teresa di Riva, Danilo Lo Giudice, che ha ritenuto offensive per tutta la comunità che amministra e di tutti i comuni medio-piccoli, la definizione di "pianerottolo di casa sua", in riferimento all'amministrazione di Cateno De Luca di un comune che non conta gli stessi abitanti di Messina. "Non voglio entrare nel dibattito politico elettorale che riguarda la città di Messina -afferma Danilo Lo Giudice-, ma le dichiarazioni dell’Ing. Sciacca sono fortemente offensive nei confronti della comunità che mi onoro di rappresentare e di tutti i comuni medio - piccoli che quotidianamente combattono con burocrati che per molto tempo hanno fatto il bello e il cat...
Avevano esploso colpi di pistola nei confronti di un esercizio commerciale, in manette tre messinesi

Avevano esploso colpi di pistola nei confronti di un esercizio commerciale, in manette tre messinesi

Cronaca
  Una presunta relazione sentimentale il movente che nel marzo 2016 porta al danneggiamento di un esercizio commerciale contro la cui vetrina vengono esplosi due colpi di arma da fuoco. Due individui a bordo di un motorino, travisati, vengono immortalati dalle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona interessata: il passeggero, una volta arrestata la marcia, scende dal mezzo, spara, risale a bordo e si dà alla fuga. Le immagini non permettono di risalire alla targa né di identificare gli autori. L’attività d’indagine condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Messina, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, porta ad escludere la riconducibilità del gesto all’attività professionale della vittima. Gli accertamenti balistici sui bossoli sequestrati per...
Operazione “Zikka”, il Tribunale chiede otto condanne e due assoluzioni

Operazione “Zikka”, il Tribunale chiede otto condanne e due assoluzioni

Cronaca
Otto condanne e due assoluzioni. Queste le richieste avanzate ieri dal pubblico ministero Pietro Vinci nei confronti degli indagati dell’operazione Zikka. Dodici gli imputati accusati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata all’organizzazione di corse clandestine di cavalli e maltrattamento di animali. Lo scorso 29 marzo in dieci avevano chiesto il rito abbreviato, Due soltanto hanno scelto il giudizio ordinario. Il sostituto Vinci ha quindi chiesto la condanna a 4 anni e 2 mesi anni per Stello Margareci, 2 anni e 4 mesi per Gabriele Maimone. Due anni e 2 mesi per Gaetano De Leo, Rosario Lo Re e Antonio Caruso. Mentre per Orazio Panarello sono stati chiesti due anni di reclusione. Dieci mesi e 40 mila euro di multa infine per Antonio Rizzo e 2 anni e 4 mesi per Orland...
Incendio ristorante La Pineta, Antonio Maniaci: “Mai avuto richieste estorsive, adesso penso solo a mio figlio”

Incendio ristorante La Pineta, Antonio Maniaci: “Mai avuto richieste estorsive, adesso penso solo a mio figlio”

Cronaca
Da martedì si trova ricoverato al Policlinico di Messina, con ustioni di secondo e terzo grado Angelo Maniaci, 24 anni di Piraino. Il giovane ha tentato di spegnere con secchiate d’acqua il rogo che stava mandando in fumo i sacrifici fatti per una vita intera dai suoi genitori. Le stesse persone che adesso sono al suo capezzale sperando che le gravi ustioni riportate su braccia, viso, testa, schiena e collo piano piano guariscano. Abbiamo raggiunto telefonicamente Antonio Maniaci che ci ha raccontato l’inferno che si sono trovati davanti alle 3,15 di martedì mattina quando l’allarme anti intrusione del ristorante pizzeria La Pineta di Piraino ha cominciato a suonare sul cellulare. «Mio figlio ed io siamo subito scappati e quando siamo arrivati abbiamo visto la porta spalancata e un pic...
Milazzo. Il Consiglio Comunale approva un altro debito fuori bilancio

Milazzo. Il Consiglio Comunale approva un altro debito fuori bilancio

Cronaca, Politica, Tirrenica
Il consiglio comunale approva un altro debito fuori bilancio, ma ancora una volta la seduta si caratterizza per tanta tensione e soprattutto una situazione di scontro aperto tra i consiglieri di opposizione e l’Amministrazione. L’ultimo scontro nella seduta di martedì sera ha visto protagonisti il consigliere Francesco Alesci e l’assessore alla Cultura, Salvo Presti. Quest’ultimo in avvio di lavori ha inteso replicare al consigliere – che in passato è stato assessore alla Cultura durante l’Amministrazione Italiano – evidenziando sostanzialmente che a Milazzo è stato necessario ripartire da zero per avviare un serio discorso culturale. Parole che hanno provocato la replica di Alesci il quale ha contestato all’esponente della giunta Formica di avere fatto poco o nulla e di non essere riusc...

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi