giovedì, ottobre 18

Messina

La Polizia di Stato arresta due pregiudicati per evasione. Agli arresti domiciliari, sorpresi in strada a fumare erba

La Polizia di Stato arresta due pregiudicati per evasione. Agli arresti domiciliari, sorpresi in strada a fumare erba

Cronaca, Messina
Sono due i messinesi arrestati ieri, nella tarda serata, dai poliziotti delle Volanti della Questura di Messina per il reato di evasione. Eros Di Blasi e Umberto Rizzitano 20 e 29 anni, con alle spalle precedenti penali del tipo furto il primo, omicidio doloso, incendio ed associazione di tipo mafioso il secondo. Entrambi sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, intorno alle 22.00 di ieri, sono stati sorpresi dai poliziotti impegnati nel controllo del territorio fuori dalle proprie abitazioni e più precisamente in strada a chiacchierare tra loro ed insieme ad altre persone, nonché a consumare marijuana. Uno dei due, che alla vista dei poliziotti si è maldestramente nascosto sotto un’auto in sosta, al momento dell’arresto teneva ancora in mano lo spinello acceso. L’altro è i...
Servizio Straordinario dei Carabinieri per la “Movida” Messinese, 15 persone denunciate e 15 contravvenzioni elevate

Servizio Straordinario dei Carabinieri per la “Movida” Messinese, 15 persone denunciate e 15 contravvenzioni elevate

Cronaca, Messina
Nella notte di sabato e questa domenica i militari del Comando Provinciale di Messina hanno svolto un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione del fenomeno della guida sotto l’effetto di alcol e stupefacenti, impiegando numerose pattuglie del Nucleo Radiomobile e delle Compagnie Carabinieri di Messina Centro e Messina Sud, nei pressi dei locali della “Movida” Messinese anche in concomitanza con lo svolgimento della manifestazione “Street Food Fest” (che ha richiamato numerosi visitatori nel centro cittadino ed in particolare nei dintorni di Piazza Cairoli) e denunciato complessivamente 15 persone fra cui in particolare: un 27enne, un 35enne e un 68enne, deferiti in stato di libertà all’A.G. per reiterazione nella guida senza pat...
Ucraino arrestato a Messina per tentato furto in una villetta

Ucraino arrestato a Messina per tentato furto in una villetta

Cronaca, Messina
I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno arrestato, in flagranza di reato, B.S., 41enne, ucraino, ritenuto responsabile del reato di tentato furto aggravato in abitazione. I militari stavano effettuando un controllo ad una persona sottoposta agli arresti domiciliari in località Sperone, quando hanno visto, poco distante, un uomo all’interno del giardino di una villetta che sapevano disabitata. I Carabinieri hanno deciso di verificare cosa stesse facendo quell’uomo e sono quindi entrati nel giardino dell’abitazione constatando che il cancello era stato forzato ed hanno sorpreso l’uomo mentre era intento a scrutare l’interno dell’abitazione dalla portafinestra a vetri, con ai piedi una borsa contenente degli attrezzi da scasso, un piede di porco e dei cacciavite. L’uomo è...
Nascondeva marijuana in casa, arrestato 32enne messinese

Nascondeva marijuana in casa, arrestato 32enne messinese

Cronaca, Messina
I poliziotti si sono recati nell'abitazione del 32enne messinese Alessio Basile che, spontaneamente, ha consegnato loro 16 grammi di marjuana, legata con un filo di cotone, custodita appesa ad una porta del vano caldaia, posto nel balcone della cucina, per l’essiccazione. Gli agenti del Commissariato Messina Nord, hanno quindi proceduto alla perquisizione dell’immobile rinvenendo, nel ripostiglio, avvolti in una busta di cellophane, ulteriori 160,30 grammi di marijuana. Non è sfuggita ai poliziotti la presenza di una cassaforte all’interno della quale, in banconote di vario taglio, erano riposti 2.300 euro, probabile provento dell'all’attività di spaccio. Basile è stato, quindi, arrestato per detenzione ai fini di spaccio e dietro disposizione dell’Autorità giudiziaria competente...
Diciottenne messinese arrestato, sul comodino droga e una pistola pronta a sparare

Diciottenne messinese arrestato, sul comodino droga e una pistola pronta a sparare

Cronaca, Messina
La teneva sul comodino, accanto al letto. Una pistola calibro 8 pronta a sparare, con caricatore inserito e munizionamento a portata di mano con cartucce di vario calibro, di cui tre a salve. Il messinese Gaetano Lombardo, 18 anni, pregiudicato, ha riconosciuto come sua l’arma, così come la marijuana e la cocaina rinvenuta dai poliziotti delle Volanti ieri sera, intorno alle 23.00, a seguito di una perquisizione domiciliare. I poliziotti impegnati nel controllo del territorio hanno sottoposto a controllo il diciottenne nella zona di Camaro San Luigi e dopo aver trovato addosso al ragazzo due dosi di cocaina, hanno proceduto al controllo a casa. Il resto della sostanza stupefacente, 133,89 grammi di marijuana, era distribuito nell’appartamento, tra cucina e camera da letto, ben in vi...
Magistrato di Messina condannato a 7 anni di carcere per pedopornografia

Magistrato di Messina condannato a 7 anni di carcere per pedopornografia

Cronaca, Messina
Il gup di Messina ha condannato a sette anni di carcere Gaetano Maria Amato, magistrato messinese accusato di produzione e diffusione di materiale pedopornografico e violenza sessuale su minore. Secondo la Procura di Messina, guidata da Maurizio de Lucia, il magistrato avrebbe ripreso col cellulare e poi diffuso in rete immagini di due ragazzine di 16 anni e avrebbe scaricato materiale pedopornografico. Amato è ai domiciliari in un centro per disturbi sessuali. L'accusa gli ha contestato la partecipazione attiva nei video in cui spogliava una delle due ragazzine mentre dormiva e la toccava. In servizio alla Procura generale di Reggio Calabria, dopo l'arresto è stato sospeso dalle funzioni e dallo stipendio....
Tentano di rubare in un’enoteca a Messina, bloccati e arrestati dalla Polizia

Tentano di rubare in un’enoteca a Messina, bloccati e arrestati dalla Polizia

Cronaca, Messina
Arrestati in flagranza di reato due messinesi. Si tratta del 50enne Natalino Cocuzza e del 44enne Michelangelo Vaccaro, entrambi pregiudicati. Sono stati sorpresi a rubare in un’enoteca in centro città, stanotte, intorno alla mezzanotte. All’arrivo dei poliziotti delle Volanti, allertati da un Carabiniere libero dal servizio, i due erano già all’opera: il primo impegnato a razziare l’esercizio commerciale, il secondo a fare da palo all’esterno, a bordo di un’auto e pronto a scappare. Non ne ha avuto il tempo però, perché immediatamente bloccato dai poliziotti delle Volanti insieme al complice, che nel frattempo è sgusciato fuori dall’enoteca con una torcia in mano, una busta contenente il cassetto del registratore di cassa e due bottiglie di vino. Il denaro contenuto all’interno ...
Operazione Beta, arrivano le prime condanne per 19 inquisiti

Operazione Beta, arrivano le prime condanne per 19 inquisiti

Cronaca, Messina
Il Gup Carmelo De Rose, nella serata di ieri, ha emesso la sentenza di condanna per gli inquisiti nell'Operazione Beta, che ha svelato una cellula mafiosa legata al cln catanese Santapaola-Ercolano, operante a Messina, con la collaborazione di diversi "colletti bianchi". In totale sono 19 le condanne e 2 assoluzioni. In particolare Vincenzo Romeo, nipote di Nitto Santapaola, è stato condannato a 15 anni e 2 mesi, Benedetto Romeo a 11 anni, Pasquale Romeo 10 anni, 8 mesi e 20 giorni; Marco Daidone 10 anni, 2 mesi e 20 giorni, Antonio Romeo 10 anni, 10 mesi e 20 giorni,  Biagio Grasso (colllaboratore di giustizia, riconosciute le attenuanti) 6 anni, 4 mesi e 20 giorni, Lorenzo Mazzullo (ex autista della Procura) 3 anni e 6 mesi, Gianluca Romeo 2 nni, 1 mese e 10 giorni, Maurizio Romeo 1 ...
Messina, 64enne arrestata per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio

Messina, 64enne arrestata per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio

Cronaca, Messina
I Carabinieri della Stazione di Gazzi hanno arrestato la 64enne pregiudicata messinese L.S., per il reato di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Da giorni i militari dell’Arma avevano notato movimenti sospetti nei pressi dell’abitazione del Rione Taormina dove vive la donna e, dopo diversi appostamenti, hanno scelto il momento migliore per fare irruzione all’interno dell’abitazione. La perquisizione domiciliare, ha permesso di rinvenire e sequestrare, all’interno dell’abitazione nella disponibilità della donna, un involucro contenente 72 grammi di marijuana ed ulteriori 23 grammi della stessa sostanza già suddivisi in dosi, un bilancino di precisione e la somma di 85 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio. L’operazione si è conclusa con l’arresto di L.S., che ...
La Polizia arresta un 27enne per droga a Messina

La Polizia arresta un 27enne per droga a Messina

Cronaca, Messina
I poliziotti delle Volanti della Questura di Messina hanno arrestato, nella flagranza di reato, Alessandro Cama messinese di 27 anni, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel pomeriggio di sabato, durante il consueto servizio di controllo del territorio, gli agenti notano il ventisettenne, mentre passeggia per le vie del centro con una ragazza, e immediatamente lo riconoscono quale uno dei 23 denunciati in occasione del droga party interrotto lo scorso 21 gennaio in un appartamento di via La Farina. In quella circostanza era stata rinvenuta e sequestrata una cospicua quantità di droga di varia tipologia, tra cui anfetamine e cocaina. Subito scatta il controllo che infastidisce il giovane, che si mostra insofferente, destando u...
Messina: aggressioni, umiliazioni e minacce alla compagna. I Carabinieri arrestano un 49enne

Messina: aggressioni, umiliazioni e minacce alla compagna. I Carabinieri arrestano un 49enne

Cronaca, Messina
I Carabinieri della Stazione di Messina Gazzi hanno arrestato un 49enne messinese per il reato di maltrattamenti in famiglia, in esecuzione di ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. del Tribunale di Messina, su conforme richiesta della Procura della Repubblica di Messina che ha coordinato le indagini avviate dagli uomini dell’Arma su denuncia della vittima. La protagonista  della vicenda ha convissuto con il suo persecutore per quasi 18 anni, durante i quali ha subito minacce e continui atti di vessazione. Anni in cui ha sofferto in silenzio, vivendo la quotidianità in un clima di assoluta sottomissione e paura: l’uomo, durante la relazione familiare, l’ha vessata, denigrandola con frasi di ogni tipo e costringendola a chiedere il p...
Messina, alunni della scuola Salvo D’Acquisto svolgono lezioni nei piani seminterrati

Messina, alunni della scuola Salvo D’Acquisto svolgono lezioni nei piani seminterrati

Cronaca, Messina
"Nel rappresentare le legittime lamentele di parecchi genitori dei piccoli alunni della scuola "Salvo D'Acquisto" di villaggio UNNRA, non posso non invocare un impegno preciso ed urgente da parte del sindaco De Luca e dell'assessore alla pubblica istruzione Trimarchi affinché risolvano questa deficitaria condizione logistica e ambientale della scolaresca del plesso". Lo afferma il consigliere comunale Libero Gioveni, che denuncia l'attuale situazione in cui sono costretti a svolgere le lezioni i piccoli alunni della scuola Salvo D'Acquisto di Messina. "A seguito dell'ingresso nella scuola anche delle classi della materna, che fino a giugno venivano ospitati nei locali della vicina parrocchia alla quale il Comune non ha più pagato l'affitto, -spiega Gioveni- il dirigente scolastico si ...
Maltempo. Problemi alla centrale di Torrerossa, disagi idrici a Messina

Maltempo. Problemi alla centrale di Torrerossa, disagi idrici a Messina

Cronaca, Messina
A causa di problemi ENEL nella centrale di Torrerossa di Fiumefreddo, si è registrato un minore afflusso di acqua verso la città di Messina che ha costretto alla chiusura anticipata della distribuzione idrica, alimentata dai principali serbatoi cittadini. Per questo, nella giornata odierna, l'erogazione subirà una riduzione nei tempi di distribuzione o la variazione delle fasce orarie consuete per zona. Adesso l'impianto di captazione di Fiumefreddo ha ripreso la regolare funzionalità e il rientro ai normali canoni di distribuzione idrica avverrà a partire dalla giornata di domani....
Evade dai domiciliari, rintracciato nei pressi dell’ospedale Papardo e rinchiuso in carcere

Evade dai domiciliari, rintracciato nei pressi dell’ospedale Papardo e rinchiuso in carcere

Cronaca, Messina
I Carabinieri delle Stazioni di Castanea delle Furie e Faro Superiore, hanno arrestato F.T., 40enne messinese, ritenuto responsabile del reato di evasione dalla misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto. L’uomo, durante un controllo agli arresti domiciliari, non è stato trovato all’interno della propria abitazione dai Carabinieri della Stazione di Gazzi che, quindi, lo hanno denunciato in stato di libertà per il reato di evasione e hanno diramato le ricerche a tutti i Comandi dell’Arma. A seguito della violazione degli obblighi degli arresti domiciliari l’Autorità Giudiziaria, ha immediatamente disposto l’aggravamento della misura cautelare nei confronti del 40enne, sostituendola con la custodia cautelare in carcere. Martedì scorso i militari dell’Arma hanno rintracciat...
Messina, rione Ariella totalmente al buio, urge un tavolo tecnico

Messina, rione Ariella totalmente al buio, urge un tavolo tecnico

Cronaca, Messina
Il Comune di Messina ha provveduto nel 2017 ai  lavori di ristrutturazione dell’impianto di pubblica illuminazione di Fondo Pugliatti, rione insistente nell’area compresa tra la Via Piemonte e la Via del Santo nel territorio della Terza Circoscrizione. Sono stati interventi rientranti nel piano di efficientamento degli impianti “ex Enel - Sole”, ormai tecnologicamente e funzionalmente superati per i quali è stato necessario provvedere ad una totale sostituzione attraverso un rifacimento. I consiglieri della Terza Circoscrizione, Alessandro Cacciotto e Giovanni Veneziano ritengono si tratti di un “paradosso”, l’ennesimo in materia di pubblica illuminazione, costituito dal Rione Ariella, che si inserisce nella annosa questione legata alla titolarità delle aree rionali costituite da in...
Maltrattamenti, violenze e minacce di morte: in manette un 52enne, finisce l’incubo per una famiglia messinese

Maltrattamenti, violenze e minacce di morte: in manette un 52enne, finisce l’incubo per una famiglia messinese

Cronaca, Messina
I Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato un 52enne per i reati di violenza sessuale, maltrattamenti contro familiari e conviventi e lesioni personali aggravate. Vittima una donna straniera, da diversi anni in Italia, che pensava di aver iniziato una felice relazione sentimentale con un 52enne del posto, con il quale, da circa 10 anni, aveva anche deciso di andare a convivere e di avere un figlio. Con il passare del tempo, però, il sogno di formare una bella famiglia si è trasformato in un incubo. Il 52enne, violento, ha cominciato a trattare la donna come una “cosa di sua proprietà”, aggredendola fisicamente in occasione delle frequenti discussioni. Insultata, picchiata anche con un batticarne, minacciata di morte e addirittura costretta ad avere un rapporto s...
Arrestata una incensurata 20enne messinese, aveva in casa 28 chili di Marijuana

Arrestata una incensurata 20enne messinese, aveva in casa 28 chili di Marijuana

Cronaca, Messina
I Carabinieri della Stazione di Messina Gazzi hanno arrestato I.C. una 20enne messinese per detenzione di sostanza stupefacente. A destare i sospetti dei militari due giovani, un 21enne e la 20enne I.C., entrambi incensurati che, durante un normale controllo alla circolazione stradale avevano mostrato particolari segni di nervosismo. I Carabinieri avevano pertanto sottoposto a perquisizione il mezzo su cui viaggiavano rinvenendo, all’interno del veicolo, un trolley con residui di marijuana. I Carabinieri, quindi, hanno esteso le perquisizioni anche alle rispettive abitazioni dei due giovani rinvenendo, in casa della 20enne I.C., numerose confezioni in cellophane contenenti ben 28 kg di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto  a se...
Sbrigava pratiche assicurative dal suo ufficio, condannato ex ispettore della Polizia municipale

Sbrigava pratiche assicurative dal suo ufficio, condannato ex ispettore della Polizia municipale

Cronaca, Messina
Usava il suo ufficio, alla Polizia municipale di Messina, per sbrigare le pratiche di tre società assicuratrici di cui la moglie era subagente, e qui riceveva i clienti, utilizzava il parco mezzi dei vigili e i vigili stessi per farsi accompagnare nella sua attività 'parallela'. Per questo Giuseppe L., ex commissario della Polizia municipale, responsabile del reparto motociclisti, è stato condannato dalla Cassazione per peculato d'uso continuato (l'entità della condanna non è nota). L'uomo - si legge nella sentenza - è stato assegnato ad altre mansioni dal luglio 2010, dopo le segnalazioni di una ispettrice che nel 2009, in un clima generale di omertà e tolleranza, aveva invece reagito e scritto una lettera di denuncia al comandante dei vigili di Messina. Una decina di vigili andaron...
Aggredisce un giovane, lo costringe a consegnargli 20 euro e fugge con lo scooter

Aggredisce un giovane, lo costringe a consegnargli 20 euro e fugge con lo scooter

Cronaca, Messina
I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica, un 30enne sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza speciale di P.S., per i reati di rapina, lesioni personali e violazione delle prescrizioni della Sorveglianza speciale. Nella serata di ieri, i Carabinieri sono intervenuti nel villaggio di Santo Stefano Medio in seguito ad una chiamata sul numero di pronto intervento 112, che aveva segnalato un’aggressione nei confronti di un giovane. I militari hanno ricostruito in breve quanto accaduto, accertando che il 30enne aveva strattonato per il collo la vittima, che ha riportato delle lievi lesioni, costringendola a consegnargli i 20 euro di cui era in possesso e si era poi allontanato, a bordo del suo mot...
Liberty Lines, licenziamento in blocco per 72 dipendenti. Ugl Messina : “Allarme macelleria sociale”

Liberty Lines, licenziamento in blocco per 72 dipendenti. Ugl Messina : “Allarme macelleria sociale”

Cronaca, Messina
«Esprimiamo forte preoccupazione per l’avvio delle procedure di licenziamento di 72 dipendenti della società di navigazione “Liberty Lines” in seguito alla mancata proroga del contratto da parte del Ministero dei Trasporti relativamente al collegamento marittimo Messina – Reggio Calabria». Lo hanno dichiarato il segretario provinciale dell’Ugl Messina, Antonino Sciotto, e il segretario regionale “Ugl”, Giuseppe Messina, dopo aver appreso la decisione di “Liberty Lines Spa” di attivare la procedura ex art. 24 L. 23.07.1991 n. 223, annunciando il licenziamento in blocco del personale impiegato nel servizio di trasporto marittimo veloce di passeggeri da Messina per Reggio Calabria. Secondo la società trapanese, la situazione di eccedenza del personale sarebbe stata determinata proprio ...

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi