giovedì, agosto 16

Messina

Operazione Terzo Livello, il legame tra i Pernicone ed Emilia Barrile per gestire i servizi del San Filippo

Operazione Terzo Livello, il legame tra i Pernicone ed Emilia Barrile per gestire i servizi del San Filippo

Cronaca, Messina
Gli interessi tra Emilia Barrile e i Pernicone, Angelo e Giuseppe, sono finiti al centro dell'indagine Terzo Livello. Arrestati nell’ambito dell'operazione Matassa perché accusati di far parte di un'associazione per delinquere di tipo mafioso, lo scorso gennaio i due sono stati ascoltati come testimoni in aula bunker e hanno confermato di aver cercato voti per Paolo David, Francantonio Genovese e Franco Rinaldi. I due lavoravano con una cooperativa che si occupava di servizi di "stewarding" e di sicurezza a eventi sportivi e concerti. In questo ambito si inseriscono i rapporti tra l'ex presidente del consiglio comunale e i Pernicone. A settembre 2015 Marco Ardizzone, uomo di fiducia della Barrile, costituisce insieme a due soci la cooperativa Peloritana Servizi- società cooperativa soci...
Operazione Terzo Livello, ascesa e caduta di Emilia Barrile

Operazione Terzo Livello, ascesa e caduta di Emilia Barrile

Cronaca, Messina
Nelle 172 pagine dell’ordinanza Terzo livello, firmata dal gip Tiziana Leanza ci sono considerazioni sulla figura politica di Emilia Barrile, ex presidente del consiglio comunale di Messina, finita ai domiciliari e su come “ avvalendosi dell’incarico politico ricoperto, interveniva con metodicità presso i competenti Uffici comunali o le Aziende partecipate perché alcune istanze avanzate da imprenditori venissero portate a buon fine, finalizzando tale condotta ad acquisire consenso anche in prospettiva elettorale, soprattutto attraverso poi la “distribuzione” o la promessa di posti di lavoro presso le imprese dei richiedenti il suo intervento”. Nelle carte il magistrato spiega anche come la Barrile riesca ad assicurarsi questo consenso. Lo fa “costituendo un “sistema” collaudato”, ovvero ...
In corso l’operazione “Terzo Livello” della DIA. Coinvolti politici, imprenditori e faccendieri

In corso l’operazione “Terzo Livello” della DIA. Coinvolti politici, imprenditori e faccendieri

Cronaca, Messina
E' in corso l'operazione Terzo Livello, condotta dalla DIA di Messina con il Centro Operativo di Catania, supportata dai Centri e Sezioni di Reggio Calabria, Palermo, Bari, Roma, Caltanissetta, Catanzaro ed Agrigento. Numerose le ordinanze cautelari, emesse dal G.I.P. presso il Tribunale di Messina, nei confronti di già esponenti di spicco della politica cittadina e della criminalità peloritana, nonché imprenditori e faccendieri di origine messinese. Contestualmente, sono in atto anche ingenti sequestri che colpiscono diverse imprese e beni immobili, per un valore di numerosi milioni di euro L’attività è stata coordinata dalla Procura della Repubblica-DDA di Messina, diretta dal Procuratore Capo dott. Maurizio De Lucia, e ha evidenziato, in sintesi, una rete di rapporti cli...
San Giovanello, 57enne ferito da colpi di arma da fuoco all’addome

San Giovanello, 57enne ferito da colpi di arma da fuoco all’addome

Cronaca, Messina
Alle sette di questa mattina a San Giovannello, il cinquantasettenne Antonino Dall'Aglio è stato raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco. È stato ferito all’addome. La segnalazione alla polizia di Stato è arrivata direttamente dal personale del 118. Il cinquantasettenne, con svariati e datati precedenti penali alle spalle, è stato trasportato all’ospedale Piemonte. Non corre pericolo di vita, ma i medici si sono riservati la prognosi sulle sue condizioni. Indagini in mano alla squadra mobile che sta valutando il movente del ferimento....
FOTO – Ai domiciliari un uomo per il drammatico incendio del luglio 2017 tra Annunziata e Portella Castanea

FOTO – Ai domiciliari un uomo per il drammatico incendio del luglio 2017 tra Annunziata e Portella Castanea

Cronaca, Messina
Agli arresti domiciliari L.C., 70 anni, messinese, ritenuto responsabile dell'incendio che, nel luglio dello scorso anno, distrusse 550 ettari. L'uomo deve rispondere dei reati di incendio boschivo doloso aggravato e disastro ambientale. Il provvedimento a suo carico scaturisce dall'indagine chiamata "Efesto", avviata il 9 luglio di un anno fa, a seguito dell'incendio che si era sviluppato tra i torrenti San Michele e Annunziata. Il fuoco, alimentato dal forte vento e dalle alte temperature estive, aveva raggiunto le zone di Portella Castanea e Monte Ciccia, lambendo le abitazioni sul versante dell'Annunziata ed il plesso universitario Papardo. Le operazioni di spegnimento, durate quasi due giorni essendosi concluse la sera dell’11 luglio, hanno richiesto il coordinato intervento di Car...
Messina. Disagi idrici in città. Poca acqua in centro città e a nord

Messina. Disagi idrici in città. Poca acqua in centro città e a nord

Cronaca, Messina
Tecnici di Amam al lavoro da ieri sera per effettuare le riparazioni e consentire il ripristino della normale funzionalità delle reti e degli impianti. A causa di problemi che hanno compromesso la normale funzionalità delle reti idriche e degli impianti di servizio, è stato necessario sospendere l'erogazione idrica nei villaggi di Massa Santa Lucia e Molino e ridurre l'orario della distribuzione nel centro città e nei villaggi rivieraschi compresi tra Paradiso e Torre Faro, per consentire gli interventi urgenti di ripristino. I tecnici di AMAM sono al lavoro da ieri sera e il ritorno alla normalità dovrebbe avvenire a partire dalla giornata di domani. Dovendo mantenere sospesa l'erogazione nel piccolo abitato di Molino (zona sud) e nei villaggi di Massa Santa Lucia e Massa San Giovanni (...
Operazione Polena, le estorsioni agli imprenditori

Operazione Polena, le estorsioni agli imprenditori

Cronaca, Messina
La consorteria mafiosa si è costantemente dimostrata capace di interferire e di condizionare l’attività di alcuni imprenditori messinesi, non solo imponendo assunzioni di personale indicato dai sodali, ma anche imponendo loro le scelte imprenditoriali. In particolare, è stato accertato nel corso dell’inchiesta come, al fine di eliminare del tutto la concorrenza al bar “il Veliero”, riconducibile a Saro Messina, un pasticcere sia stato obbligato ad interrompere la vendita di bibite e caffè all’interno alla propria pasticceria, adiacente al citato bar, poiché, a giudizio degli odierni indagati, sarebbe stato responsabile di un calo degli introiti. In un ulteriore episodio, un imprenditore attivo nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, è stato costretto con viol...
Operazione Polena, gli affari di una costola del clan Spartà. Otto arresti

Operazione Polena, gli affari di una costola del clan Spartà. Otto arresti

Cronaca, Messina
All’alba di oggi, i Carabinieri del Comando di Provinciale di Messina hanno eseguito, con il supporto del 12° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Catania, un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Messina su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia peloritana, guidata dal Procuratore Maurizio De Lucia, a carico di 8 soggetti (7 dei quali ristretti in carcere e 1 sottoposto agli arresti domiciliari) ritenuti responsabili – a vario titolo – dei reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, usura, intestazione fittizia di beni e violazioni degli obblighi della sorveglianza speciale, tutti aggravati dal metodo mafioso. Il provvedimento restrittivo scaturisce da una complessa attività di indagine, convenzionalmente denominata “POLENA”...
Sei rinviati a giudizio per l’attentato progettato contro il pm Paiola

Sei rinviati a giudizio per l’attentato progettato contro il pm Paiola

Cronaca, Messina
Il prossimo 18 ottobre dovranno comparire davanti alla prima sezione collegiale del tribunale di Reggio Calabria i sei imputati rinviati a giudizio per l’attentato fallito al sostituto procuratore Federica Paiola. Un attentato progettato all’interno del carcere di Gazzi che si è riusciti a bloccare in tempo. Ieri il gup di Reggio Calabria Valentina Fabiani ha stabilito che dovranno essere processati Antonino Corsaro, 49 anni di Reggio Calabria, Salvatore Veneziano, 24 anni di Milazzo, Gaetano Scicchigno, palermitano di 62 anni, Carmine Cristini, di Cosenza 35 anni, Giovanni Fiore, 29 anni di Milazzo e Marco Milone 38 anni di Barcellona. Sono accusati di tentato omicidio in concorso perché avrebbero voluto eliminare il magistrato in servizio presso la procura di Barcellona. L’attentato no...
Policlinico, un 27enne di Pace del Mela ritrovato morto per overdose

Policlinico, un 27enne di Pace del Mela ritrovato morto per overdose

Cronaca, Messina
Un ventisettenne di Pace del Mela è stato ritrovato senza vita nei bagni degli ambulatori del reparto di nefrologia del Policlinico di Messina. Sarebbe morto, secondo una prima ricostruzione, in seguito a un'overdose da eroina. La direzione sanitaria dell'ospedale ha accertato il decesso e trasferito il corpo nella camera mortuaria. Ai Carabinieri, intervenuti sul posto, il compito di identificare il cadavere. La salma è stata restituita ai familiari....
Messina. Due arresti, uno per evasione e uno per una rapina in un negozio del centro

Messina. Due arresti, uno per evasione e uno per una rapina in un negozio del centro

Cronaca, Messina
I Carabinieri della Stazione di Giostra hanno arrestato giovedì scorso M.R.N., 22 anni, sottoposto ai domiciliari. Il giovane, rotto il braccialetto elettronico, si era dato alla fuga intorno alle 8.30. Dopo la rottura del dispositivo, è giunto l'allarme alla Centrale Operativa. Diramate le ricerche dell'evaso a tutte le pattuglie sul territorio, il 22enne veniva intercettato dopo un'ora in zona Provinciale. Condotto in caserma, ieri si è celebrato il rito direttissimo. Il giovane si trova adesso in carcere, in attesa della prossima udienza. Nel pomeriggio di ieri, invece, i Carabinieri della Stazione di Messina Arcivescovado hanno tratto in arresto in flagranza di reato una 35enne pregiudicata, resasi responsabile del reato di tentata rapina ai danni di un noto esercizio commerciale, s...
Messina. Rapina aggravata in concorso, un arresto. Due minori denunciati

Messina. Rapina aggravata in concorso, un arresto. Due minori denunciati

Cronaca, Messina
Alle prime ore di oggi, i Carabinieri ella Compagnia di Messina Sud hanno arrestato in flagranza per rapina aggravata in concorso Domenico Bruschetta. Denunciati anche due complici minorenni. I tre pensavano di avere messo a segno un colpo facile, ma il finale è stato diverso rispetto a quanto si aspettavano. Nella notte tra domenica e lunedì, in Via Liguria, dopo avere coperto i loro volti con passamontagna, hanno aggredito un passante con un pugno in faccia per farsi consegnare un borsello contenente un telefono cellulare e la somma di 300 euro circa. La vittima ha riportato la frattura del setto nasale. Immediata la reazione dei Carabinieri delle pattuglie antirapina dei Carabinieri della Compagnia di Messina Sud che si sono messi sulle tracce dei fuggitivi, scappati in direzioni oppo...
Guardia costiera sequestra attrezzi da pesca detenuti irregolarmente

Guardia costiera sequestra attrezzi da pesca detenuti irregolarmente

Cronaca, Messina
La Guardia Costiera di Messina continua l’intensa attività di controllo ponendo sotto sequestro un attrezzo da pesca del tipo palangaro illecitamente detenuto da diportisti. Nell'ambito delle operazioni che giornalmente vengono condotte per reprimere gli illeciti sulla filiera della pesca, la Guardia Costiera di Messina ha effettuato negli ultimi giorni numerose operazioni volte al controllo del corretto utilizzo degli attrezzi da pesca al fine di tutelare le risorse ittiche nelle acque del Compartimento Marittimo di Messina. A tal proposito un mezzo navale della Capitaneria di Porto – Autorità Marittima dello Stretto di Messina, la Motovedetta CP 734, ha proceduto alla individuazione ed al sequestro di un attrezzo da pesca del tipo palangaro con circa 1000 ami, detenuto illegalmente d...
Scippa un’anziana a Gazzi, poliziotti arrestano il responsabile

Scippa un’anziana a Gazzi, poliziotti arrestano il responsabile

Cronaca, Messina
Un’assolata ed apparente tranquilla domenica mattina quella appena trascorsa per un’anziana donna uscita di casa alla buonora e aggredita di spalle da un giovane uomo che con un rapido movimento le strappa con forza la borsa tenuta sulla spalla destra. La segnalazione giunta alla sala operativa attiva immediatamente l’intervento delle volanti che si precipitano a Gazzi. I poliziotti trovano la borsa e Vladimir Rinaldi, un 22enne russo che - una volta giunto presso gli uffici di polizia ha confessato di essere stato lui a compiere lo scippo. Si trova ai domiciliari in attesa di essere giudicato. La borsa con all’interno della quale sono custodite banconote, effetti personali e documenti è stata restituita alla vittima....
Ruba ferro e metallo da deposito Cas, polizia arresta 33enne

Ruba ferro e metallo da deposito Cas, polizia arresta 33enne

Cronaca, Messina
I poliziotti della Polstrada A20 ha arrestato il 33enne Antonino Di Bella, trovato intento a caricare il materiale appena rubato su un furgone. Ha provato a scappare ma i poliziotti lo hanno velocemente raggiunto ed arrestato E’ successo intorno alle 22.00, nei pressi dello svincolo autostradale di Gazzi, in un’area di proprietà del Consorzio Autostrade Siciliane: il trentatreenne aveva già asportato 20 piantane e 20 barre contenitive in metallo da tre metri ciascuna, per un peso complessivo di circa 800 kg. Sequestrate altresì una cesoia professionale da 50 centimetri e un piede di porco da 40. Si trova ai domiciliari in attesa di rito direttissimo previsto per oggi....
Incendio auto sindaco Novara di Sicilia, gesto indirizzato alla moglie

Incendio auto sindaco Novara di Sicilia, gesto indirizzato alla moglie

Cronaca, Messina
Quando il sindaco di Novara di Sicilia,Girolamo Bertolami, è andato a verificare quanto era accaduto alla sua auto, ha spiegato ai carabinieri che la vettura data alle fiamme viene utilizzata dalla moglie, che insegna alle elementari di Bisconte. E pare che l’atto sia da ricondurre proprio all’attività di insegnamento della moglie, più che al ruolo di primo cittadino del marito. La donna già in passato aveva trovato all’interno della vettura un biglietto con una minaccia e aveva dovuto presentare denuncia. Le indagini proseguono in ogni caso per accertare con certezza quale sia il movente che si nasconde dietro questo atto intimidatorio. I carabinieri della compagnia centro al comando del capitano Paolo De Alescandris, hanno acquisito anche le immagini dei sistemi di videosorveglianza de...
Incendiati cavi di rame davanti ex ospedale Margherita

Incendiati cavi di rame davanti ex ospedale Margherita

Cronaca, Messina
Atti vandalici questa mattina nell'area dell'ex ospedale Margherita dove ignoti hanno dato alle fiamme una grossa matassa di cavi, forse di rame. Intorno alle 10:00 infatti gli abitanti del Viale Regina Elena sono stati avvolti da una coltre di nubi nere asfissiante che proveniva dall'ala dell'ex ospedale Margherita, adiacente la circonvallazione. I Vigili del Fuoco sono stati immediatamente allertati dal Consigliere della V Circoscrizione Franco Laimo che si trovava in zona. Il timore era appunto che si potesse propagare l'incendio anche all'interno dell' area, data la presenza di inerti abbandonati proprio accanto al rogo appiccato....

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi