sabato, febbraio 24

Messina

Donna morta dopo endoscopia, le precisazioni del Policlinico

Donna morta dopo endoscopia, le precisazioni del Policlinico

Cronaca, Messina
In riferimento alla notizia apparsa sugli organi di informazione relativa al decesso di una paziente ricoverata presso la U.O.C. di Medicina delle Malattie Metaboliche dell’A.O.U. Policlinico “G. Martino” di Messina, la Direzione Aziendale ha convocato d’urgenza la Commissione di indagine interna, la quale ha valutato tutta la documentazione sanitaria e sentito gli operatori coinvolti nel percorso clinico assistenziale della paziente. La Commissione, in atto, non ha individuato criticità sulla gestione della paziente, risultando indicata l’esecuzione dell’indagine endoscopica, a basso rischio, in base al quadro clinico presentato dalla stessa durante il ricovero. Durante il percorso clinico assistenziale sono state rispettate tutte le procedure e i protocolli basati su linee guida ed ev...
Corriere della droga fermato alla Rada San Francesco con 6 kg di droga

Corriere della droga fermato alla Rada San Francesco con 6 kg di droga

Cronaca, Messina
Era sbarcato alla rada San Francesco con il suo autocarro, cercando di confondersi tra i pendolari per non destare sospetti. I Carabinieri lo hanno comunque fermato e trovato in possesso di sei kg di droga tra cocaina ed eroina. Si tratta di un incensurato di 28 anni, residente a Melicuccà, in provincia di Reggio Calabria. L'uomo è incappato in un posto di controllo dei Militari del Nucleo Radiomobile di Messina che, notato il suo nervosismo, hanno approfondito, ispezionando anche il retro del furgone adibito al trasporto di formaggi e alimenti. La presenza di un cambio da camion ha alimentato i sospetti dei Carabinieri che hanno chiesto spiegazioni all'uomo che ha risposto di dover portare il pezzo presso uno sfascia carrozze per cercare pezzi di ricambio per ripristinarlo. Spostato il...
Scaletta Zanclea, un arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente

Scaletta Zanclea, un arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente

Cronaca, Messina
Da giorni i Carabinieri seguivano i movimenti di un quarantenne incensurato di Scaletta Zanclea. Dopo diversi appostamenti, gli uomini della locale Stazione, coadiuvati da unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Catania, hanno scelto il momento migliore per fare irruzione in casa dell’uomo. La successiva perquisizione ha permesso di rinvenire nella disponibilità dell’interessato circa 150 grammi di marijuana, occultata nella cappa di aspirazione dei fumi della cucina. Nel corso delle operazioni sono stati rinvenuti anche 2 bilancini di precisione perfettamente funzionanti e la somma di 1.600 euro, ritenuta provento di attività di spaccio. L’operazione si è conclusa con l’arresto dell’uomo che, dopo le formalità di rito, è stato collocato agli arresti domiciliari presso la propria abitaz...
Messina. Alza il gomito e si dimentica di essere ai domiciliari. Arrestato filippino a Giostra

Messina. Alza il gomito e si dimentica di essere ai domiciliari. Arrestato filippino a Giostra

Cronaca, Messina
Nel week end appena trascorso, i Carabinieri della Stazione di Messina Giostra, nell’ambito di un servizio esterno di prevenzione, hanno notato un 40enne filippino, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, sulla pubblica via. Immediatamente i militari dell’Arma si sono fermati per controllare se l’uomo avesse un’autorizzazione per uscire dalla propria abitazione. Appurato che il 40enne era privo di autorizzazione e in evidente stato di ebbrezza alcolica, è stato condotto in caserma e dichiarato in arresto con l'accusa di evasione. Durante il processo, celebratosi con rito direttissimo, l’arresto effettuato dai militari dell’Arma è stato convalidato e l’uomo sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari. Dopo qualche ora, è stato accompagnato in carcere dai Carabinieri che gli ...
Detenzione e spaccio, violazione della sorveglianza speciale. Arrestato 58enne

Detenzione e spaccio, violazione della sorveglianza speciale. Arrestato 58enne

Cronaca, Messina
È finito in manette il 58enne Natale Cardile per detenzione e spaccio di stupefacenti e violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale. I carabinieri gli hanno notificato un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere emessa dal GIP, su richiesta della locale che ha coordinato le indagini. Grazie alle indagini i carabinieri hanno scoperto che da marzo dello scorso anno, il 58enne conduceva una lucrosa attività di spaccio di droghe pesanti a Bordonaro. Da lui si rifornivano numerosi consumatori provenienti non solo dalla città ma anche da diverse località della provincia. Cardile aveva installato diverse telecamere lungo tutto il perimetro della propria abitazione, per notare in anticipo l’arrivo degli acquirenti e soprattutto quello delle forze dell’ordin...
Messina. La Polizia irrompe in un droga party. Un arresto e 23 fermati

Messina. La Polizia irrompe in un droga party. Un arresto e 23 fermati

Cronaca, Messina
Cocaina, Mdma ed erba sequestrate dalla Polizia in un droga party. Musica ad alto volume e alcool in un appartamento del centro all'interno di un palazzo che si affaccia sulla Via La Farina. Il bilancio è di ventitré persone fermate e di un arrestato, ovvero l'affittuario dell'appartamento. Si tratta di un messinese di 24 anni che svolge lavori saltuari. Il reato contestatogli è quello di agevolazione dell'uso di sostante stupefacenti o psicotrope. Il gruppo dei fermati è composto in buona parte da studenti universitari messinesi, calabresi, nisseni, milazzesi ed eoliani). Sequestrate 13 dosi di polvere bianca derivata da oppiacei, 18 dosi di cocaina, 4 di marijuana e Mdma in cristalli e pastiglie e una boccetta di Popper. La Polizia è giunta sul posto alle nove del mattino, a segui...
Teneva segregata la compagna, arrestato dalla Polizia

Teneva segregata la compagna, arrestato dalla Polizia

Cronaca, Messina
L'aveva sequestrata in casa e la minacciava con un coltello a serramanico. Un'accecante gelosia ha reso è lo sfondo dell'ennesima triste storia di violenza domestica che ha portato i poliziotti delle Volanti ad arrestare un uomo, dopo essere intervenuti in soccorso della malcapitata compagna. L'uomo le impediva di uscire di casa, la minacciava qualora avesse tentato di scappare, le distruggeva il telefono cellulare, controllava le sue conversazioni su Facebook. Una violenza fisica e psicologica che aveva fatto decidere alla donna di lasciare il compagno. Un'uscita in macchina e una provvidenziale distrazione le hanno consentito di allontanarsi di corsa nella mattinata di ieri e di chiedere aiuto. L'uomo veniva individuato in strada mentre passeggiava con un cane al guinzaglio. Identific...
Brosme venduto per baccalà. Scoperta frode in commercio dalla Guardia di Finanza e dai Vigili dell’Annona

Brosme venduto per baccalà. Scoperta frode in commercio dalla Guardia di Finanza e dai Vigili dell’Annona

Cronaca, Messina
Venticinque Kg di filetto brosme venduto agli ignari clienti come baccalà, pur essendo un prodotto di qualità notevolmente inferiore. A sventare la frode in commercio sono stati i Militari della Guardia di Finanza di Messina che hanno agito di concerto con gli agenti della sezione Annona del Corpo di Polizia Municipale e il personale Veterinario dell'ASP. I controlli sono stati predisposti in occasione delle festività natalizie. Il sequestro è avvenuto presso un esercizio commerciale del centro. Il responsabile è stato denunciato. La merce sequestrata è stata distrutta poiché in cattivo stato di conservazione. Il brosme è una specie appartenente all'ordine dei gadiformes come il merluzzo, ma meno pregiata e quindi meno costosa. I controlli continueranno incessantemente, secondi...
L’incidente che tranciò un braccio a un giovane turista in autostrada, tre indagati

L’incidente che tranciò un braccio a un giovane turista in autostrada, tre indagati

Cronaca, Messina
La scorsa estate, in un'afosa domenica di agosto, giunse alla nostra redazione, in Anteprima, una notizia che, di lì a poco, si diffuse a macchia d'olio sul web e che destò subito l'attenzione dei lettori. Uno sfortunato turista di 23 anni, proveniente da Roma, era stato ritrovato dagli agenti della Polstrada di Barcellona Pozzo di Gotto privo del braccio sinistro, mentre vagava nella corsia di emergenza dell'Autostrada A/20. Il ragazzo fu subito soccorso e subì anche l'asportazione della milza. Gli agenti riuscirono a ricostruire l'impatto con un'autovettura e a rintracciarla poche ore dopo. Il conducente era un ventenne di Agire, adesso indagato per lesioni gravi e omissione di soccorso. La domanda che tutti i lettori si posero immediatamente fu: "Ma come può un uomo andare a piedi in...
Tentato furto all’ufficio postale di Santa Lucia Sopra Contesse, sorpresi in due

Tentato furto all’ufficio postale di Santa Lucia Sopra Contesse, sorpresi in due

Cronaca, Messina
L’allarme scattato presso l’Ufficio Postale di Santa Lucia Sopra Contesse, a Messina, ha messo in allarme gli agenti delle Volanti che sono subito intervenuti sul posto. Due messinesi, Giovanni Rizzo, 30 anni e Rosario Crisafulli, 21 anni, sono stati sorpresi mentre si allontanavano a bordo di un’auto. I due avrebbero confermato il loro coinvolgimento nel tentativo di un furto ai danni dell’ufficio postale, dove i poliziotti hanno riscontrato chiari segni di effrazione. La saracinesca era stata infatti sollevata per metà e bloccata con un tubo di un metro e mezzo circa, la porta d’ingresso forzata probabilmente con un palanchino così come la porta di accesso all’area riservata ai dipendenti e alla cassaforte. I due, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati sottoposti agli ...
Natale sicuro, i controlli della Polizia. Un 32enne nei guai per furto di un orologio e di un paio di occhiali griffati

Natale sicuro, i controlli della Polizia. Un 32enne nei guai per furto di un orologio e di un paio di occhiali griffati

Cronaca, Messina
Già partita l’Operazione “Natale Sicuro” della Polizia di Stato che vede impegnati i poliziotti in vigilanza presso centri commerciali, grandi magazzini, outlet e mercatini natalizi in tutta la provincia di Messina. Giusto per fornire qualche dato, tra le giornate dell’11 e 12 dicembre, operatori delle Volanti e unità del Reparto Prevenzione Crimine “Sicilia Orientale” di Catania, supportati dal personale del Gabinetto di Polizia Scientifica, hanno controllato 323 automezzi e di 397 persone, tra cui 52 straniere. Un messinese di 32 anni, Francesco Marino, con precedenti per furto con strappo, è stato arrestato dai poliziotti in quanto considerato l’autore di due furti commessi in noti esercizi commerciali del capoluogo, ultimo dei quali ai danni di una gioielleria. Le telecamere lo hann...
Messina, sbarcati 135 migranti al Molo Norimberga

Messina, sbarcati 135 migranti al Molo Norimberga

Cronaca, Messina
Sono 135 i migranti sbarcati oggi al molo Norimberga a Messina dalla nave della capitaneria di porto Diciotti. A bordo uomini, donne e bambini che sono stati accolti dalla ormai rodata macchina dei soccorsi. Dopo lo screening medico per accertarsi delle condizioni di salute dei migranti sono stati indirizzati nei centri di accoglienza temporanea in attesa di essere trasferiti presso altre strutture e centri....
Scuola “Pascoli – Crispi” di Messina, lunedì ancora niente lezioni dopo l’incendio

Scuola “Pascoli – Crispi” di Messina, lunedì ancora niente lezioni dopo l’incendio

Cronaca, Messina
Niente lezioni anche lunedì alla scuola Pascoli Crispi di via Monsignor D'Arrigo. I lavori di bonifica all'interno della plesso, interessato lo scorso lunedì 4 dicembre da un incendio provocato da un cortocircuito in una fotocopiatrice, proseguiranno anche domani. I lavoratori della ditta L'ambiente Srl hanno infatti ricevuto mandato dall'amministrazione comunale di proseguire anche domani con la pulizia dei locali, per consentire alla ditta di imbianchini di poter contestualmente accedere ai locali e avviare la tinteggiatura delle pareti annerite dai fumi di  diossina sprigionati dal rogo. Ancora incerti i tempi del ritorno a scuola. Lunedì mattina il dirigente del Dipartimento immobili comunali effettuerà un sopralluogo con i tecnici della ditta che sta eseguendo i lavori di bonifica. ...
Operazione Scala Reale, il 9 gennaio gli indagati compariranno davanti al Gup di Messina

Operazione Scala Reale, il 9 gennaio gli indagati compariranno davanti al Gup di Messina

Cronaca, Messina
Udienza il prossimo nove gennaio davanti al Gup di Messina, Carmine De Rose, per gli indagati accusati di far parte di un gruppo criminale che spacciava marijuana e cocaina arrivate dalla Calabria. Si tratta degli indagati dell'operazione antidroga ribattezzata "Scala Reale" che ha fatto luce su un'associazione che aveva un giro di affari consolidato e spacciava persino davanti alle scuole della zona tirrenica messinese, in particolar modo a Patti, con una rete di clienti composta da ragazzini, i quali per ripagar sera erano diventati a loro volta pusher. Alla sbarra Alessandro Brigandì 18 anni, il padre Paolo 45 anni, Antonio di costa 25 anni, Luigi fiducia 42 anni, Ignazio Francisco González Perez 27 anni, Romina la mazza 33 anni, Giancarlo La Torre 55 anni, Giuseppe Mazzone 48 anni, G...
Incendio alla scuola Pascoli – Crispi, le precisazioni del Comune di Messina

Incendio alla scuola Pascoli – Crispi, le precisazioni del Comune di Messina

Cronaca, Messina
In relazione ad alcune notizie di stampa pubblicate nella giornata di ieri in merito all’incendio verificatosi all’interno della scuola Pascoli-Crispi, arriva la precisazione di Sebastiano Pino, Assessore alla Manutenzione Immobili Comunali e di Federico Alagna, Assessore alla Pubblica Istruzione. "Da subito vi è stato un approfondito lavoro di coordinamento che ha interessato la Dirigente scolastica, gli assessori e i dipartimenti comunali competenti, verificando immediatamente quali fossero le procedure ottimali da seguire al fine di creare il minor disagio possibile alle famiglie ed al personale scolastico e per risolvere quanto più rapidamente possibile la questione. Già nella mattinata di martedì 5, in seguito a tale attività di confronto e coordinamento, il Dipartimento Manutenzi...
Rapinano una donna a un semaforo a Pistunina, individuati dalla Polizia

Rapinano una donna a un semaforo a Pistunina, individuati dalla Polizia

Cronaca, Messina
In pochi istanti le hanno tirato via un bracciale, la fede e un ulteriore anello in argento. La donna vittima di rapina ieri, alle 09.00, sulla SS114 in località Pistunina, è stata avvicinata dai due malviventi mentre era ferma al semaforo, alla guida della sua automobile. Ha creduto che i malviventi, con addosso casacche fluorescenti, le volessero regalare i biglietti per il circo. Non credeva si trattasse invece di un biglietto con il quale si chiedeva un’offerta. Non avrebbe mai immaginato che uno dei due le bloccasse il polso sfilandole velocemente i gioielli. I due rapinatori sono stati intercettati dai poliziotti delle Volanti impegnati nel controllo del territorio, allertati su quanto appena accaduto. Il rapinatore che ha materialmente tirato via anelli e bracciale alla vittima è...
Servizi antidroga, un arresto a Messina

Servizi antidroga, un arresto a Messina

Cronaca, Messina
I poliziotti della Squadra Mobile lo hanno arrestato ieri mattina, in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Durante la perquisizione domiciliare a suo carico, Alessandro Caporlingua, 23 anni, messinese, ha tentato di farla franca gettando dal balcone di casa lo zainetto dentro al quale aveva nascosto 278 grammi di marijuana. Zainetto e droga sono stati recuperati dai poliziotti e sottoposti a sequestro. Il ventitreenne messinese, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari....
Ha ostacolato un controllo della Polizia e si è scagliato contro gli agenti, diciottenne nei guai

Ha ostacolato un controllo della Polizia e si è scagliato contro gli agenti, diciottenne nei guai

Cronaca, Messina
Ha tentato di ostacolare l’attività dei poliziotti delle Volanti della Questura di Messina intervenuti, sabato sera, al parcheggio Cavallotti per arrestare la corsa di un ciclomotore che, procedendo ad alta velocità, creava pericolo alle numerose persone presenti sul posto in attesa di salire a bordo dei bus in sosta. In manette è finito Antonio Morabito, 18 anni. All’arrivo dei poliziotti ha assunto un comportamento ostile a tutela dei ragazzi a bordo del ciclomotore  fermato con il chiaro proposito di assicurargli l’impunità. Nonostante le numerose richieste di allontanarsi non demordeva dall’intento criminoso e si rifiutava di fornire generalità e documento d’identità. Veniva invitato dagli agenti a salire sull’autovettura di servizio per essere condotto presso gli Uffici di Polizia p...