giovedì, febbraio 22

Tirrenica

E’ milazzese uno dei fermati per il pestaggio a Palermo di un militante di Forza Nuova

E’ milazzese uno dei fermati per il pestaggio a Palermo di un militante di Forza Nuova

Cronaca, Tirrenica
L'esponente di Forza Nuova, Massimo Ursino, nei giorni scorsi è stato aggredito, legato e picchiato fuori dal suo studio di tatuaggi a Palermo. La Polizia, dopo un'attenta analisi delle immagini delle telecamere, ha effettuato due fermi. Uno di loro è milazzese. Si chiama Giovanni Codraro e ha 27 anni, professione cuoco e residente nel capoluogo siciliano. E' in contatto con i centri sociali. Con lui fermato anche il palermitano Carlo Mancuso. L'accusa, gravissima, è di tentato omicidio in concorso. Giovanni Codraro era stato già arrestato nel 2016 a Cremona per avere partecipato a una manifestazione dei centri sociali e dei comitati antifascisti. Fu successivamente assolto dall'accusa di devastazione e saccheggio, ma condannato a nove mesi di reclusione, pena sospesa, per resistenza a ...
Intimidazione ai dipendenti comunali di Milazzo, la solidarietà delle istituzioni di Palazzo dell’Aquila

Intimidazione ai dipendenti comunali di Milazzo, la solidarietà delle istituzioni di Palazzo dell’Aquila

Cronaca, Tirrenica
Si occupano di diverse pratiche, alcune delle quali particolarmente delicate come quelle che riguardano il patrimonio comunale, i due dipendenti cui sono state tagliate le ruote dell'auto, una Mazda e una Fiat 600. Appresa la notizia del grave gesto, il sindaco Giovanni Formica ha voluto esprimere la solidarietà sua personale e dell’Amministrazione Comunale ai due dipendenti comunali auspicando che “attraverso il prezioso lavoro delle forze dell’ordine, a cui si ribadiscono fiducia, sostegno ed incoraggiamento oltre che ringraziamento per il servizio reso alla comunità ed al territorio, venga fatta presto piena luce su un episodio deplorevole nei confronti di lavoratori impegnati anche in funzioni particolarmente delicate nel settore del Patrimonio comunale”. Solidarietà è giunta anche...
Tragedia al Porto di Milazzo, muore ex calciatore del CS Lipari

Tragedia al Porto di Milazzo, muore ex calciatore del CS Lipari

Cronaca, Tirrenica
E' un ex calciatore del glorioso CS Lipari degli anni '70 l'uomo deceduto al Porto di Milazzo. Si tratta di Santino Basile. L'uomo doveva imbarcarsi verso le Eolie, quando è caduto in mare dopo avere perso l'equilibrio, forse a causa di un malore. Pare si fosse recato nella città del Capo per una visita in ospedale. Dopo avere notato la scena della caduta in mare dell'uomo, un ufficiale dell'aliscafo si è tuffato in mare nel tentativo di salvarlo. L'ambulanza intervenuta sul posto non ha potuto far altro che constatarne il decesso. Carabinieri e Guardia Costiera indagano per ricostruire la dinamica.    ...
Tragedia al porto di Milazzo. Uomo muore dopo essere caduto in mare

Tragedia al porto di Milazzo. Uomo muore dopo essere caduto in mare

Cronaca, Tirrenica
E' morto dopo essere caduto in mare nel Porto di Milazzo. Un uomo, originario delle isole Eolie, doveva imbarcarsi su un'aliscafo in partenza. Per cause in corso di accertamento, ha perso l'equilibrio finendo in mare. E' intervenuto un ufficiale che si è lanciato in acqua nel disperato tentativo di salvarlo, ma ormai non c'era più nulla da fare. Lo sfortunato viaggiatore era già morto. Sul posto si sono portate le forze dell'ordine e il personale della Capitaneria di Porto di Milazzo.  ...
Milazzo. Gomme dell’auto tagliate a due funzionari comunali

Milazzo. Gomme dell’auto tagliate a due funzionari comunali

Cronaca, Tirrenica
L'episodio è di quelli che creano amarezza, ma al tempo stesso inquietudine. Ieri pomeriggio, due funzionari del Comune di Milazzo hanno ritrovato le gomme delle loro auto tagliate. I fatti si sono verificati tra le 15.30 e le 18.30. Le auto erano state parcheggiate, al ritorno pomeridiano in ufficio, all'esterno del complesso Cappuccini, in via Salita Cappuccini. E' lì che sono ospitati gli uffici del settore lavori pubblici. All'uscita le ruote delle auto erano state tagliate e quindi è stato impossibile utilizzare i mezzi. Un atto chiaramente intimidatorio che è stato denunciato ai Carabinieri.  ...
La tragica fine di un giovane di Militello Rosmarino. Morto in un incidente stradale a Sora

La tragica fine di un giovane di Militello Rosmarino. Morto in un incidente stradale a Sora

Cronaca, Tirrenica
Il tragico incidente costato la vita a Biagio Pace, 24 anni, è avvenuto a Sora in provincia di Frosinone. La notizia si è subito diffusa a macchia d'olio nel piccolo centro di Militello Rosmarino, paese di origine del giovane che, da qualche mese, lavorava a Roma Tor Vergata come infermiere. L'incidente è avvenuto poco prima delle 20 di ieri sera in Via Ugo Foscolo. Biagio viaggiava a bordo di una Kia Picanto rossa che si è scontrata con una Mercedes Classe A grigia. Inutile il trasporto urgente in ospedale.    ...
Barcellona. Angelo Coppolino risponde nell’interrogatorio. Adesso il riesame

Barcellona. Angelo Coppolino risponde nell’interrogatorio. Adesso il riesame

Cronaca, Tirrenica
Si è tenuto oggi l'interrogatorio dell'ex Assessore allo Sport del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, Angelo Coppolino. L'ex amministratore di Palazzo Longano ha risposto alle domande del Gip. Adesso si attende l'udienza davanti al Tribunale del Riesame. Adesso a difendere Angelo Coppolino sarà l'avvocato di Messina, Salvatore Silvestro. Il legale Tommaso Calderone ha infatti rinunciato alla difesa, allo scopo di non far insorgere possibili incompatibilità con il mandato difensivo conferitogli dal sindaco Roberto Materia che continuerà a seguire. Il primo cittadino, attualmente sospeso dalla sua carico su ordine del Prefetto di Messina, sarà interrogato nella giornata di giovedì.    ...
Milazzo. Picchia l’ex compagna, condannato a tre anni

Milazzo. Picchia l’ex compagna, condannato a tre anni

Cronaca, Tirrenica
Tempestivo intervento nella mattinata di domenica, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo, che a conclusione degli accertamenti hanno arrestato un 32enne, residente a Milazzo, in quanto ritenuto responsabile di violenza privata, violazione di domicilio, lesioni e minaccia. A fare scattare l’intervento dei Carabinieri, una telefonata pervenuta sull’utenza 112 della Centrale Operativa da parte di un privato cittadino che segnalava una lite. Quindi l’immediato intervento dei militari dell’Arma di Milazzo che si trovavano in servizio esterno per la prevenzione dei reati e che raggiungevano in pochi minuti la località segnalata. I Carabinieri, giunti sul posto, intervenivano all’interno di una privata abitazione, bloccando un uomo e ponendo fine alla sua condotta aggressiva. Da...
Castroreale. Si è insediato il nuovo comandante dei Carabinieri

Castroreale. Si è insediato il nuovo comandante dei Carabinieri

Cronaca, Tirrenica
E’ il Luogotenente Roberto Casdia il nuovo Comandante della Stazione Carabinieri di Castroreale. Il Sottufficiale, siciliano di origine, 52 anni, dopo aver prestato servizio in altre realtà territoriali della Penisola, ha svolto servizio presso la Sezione di polizia giudiziaria presso la Procura della Repubblica del Tribunale dei Minorenni. Il suo ultimo incarico è stato quello presso la Sezione di polizia giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto. Si appresta a ricoprire un ruolo importante e delicato in un territorio complesso e professionalmente qualificante....
Barcellona. Atto dovuto, il Prefetto sospende Roberto Materia dalla carica di sindaco

Barcellona. Atto dovuto, il Prefetto sospende Roberto Materia dalla carica di sindaco

Cronaca, Tirrenica
Il Sindaco di Barcellona P.G., Roberto Materia, è stato sospeso come atto dovuto dalla sua carica dal Prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi. Il provvedimento è un atto dovuto della durata di 90 giorni dalla sua notifica. Intanto, il dottor Roberto Materia, cui è stato imposto il divieto di dimora in città, sarà interrogato giovedì dal Gip Fabio Gugliotta. Il tutto in attesa del pronunciamento del Tribunale del Riesame che potrebbe far mutare l'attuale scenario. Nelle more, la giunta è guidata dal vicesindaco Filippo Sottile.    ...
Non commise illecito: assoluzione per il Sindaco di Pace del Mela, Pippo Sciotto

Non commise illecito: assoluzione per il Sindaco di Pace del Mela, Pippo Sciotto

Cronaca, Tirrenica
La Corte dei Conti, sezione giurisdizionale di appello per la Regione Sicilia ha assolto il Sindaco di Pace del Mela, prof. Giuseppe Sciotto, per non aver commesso illecito. I fatti contestati risalgono al periodo che va dal 2011 al 2012, quando Sciotto conferì al dott. Giovanni Raffa l’incarico di esperto in materia giuridico-amministrativa; fu un Consigliere Comunale di Pace del Mela ad avanzare l’ipotesi di danno erariale in quanto Sciotto, in qualità di Sindaco di Pace del Mela, avrebbe conferito questo incarico in modo illegittimo. Nel gennaio 2017 Sciotto era stato condannato a pagare 33.263 euro al Comune di Pace del Mela e 16.615 euro all’Unione dei Comuni “Trinacria del Tirreno”. Martedì scorso, accogliendo l’appello proposto, la Corte dei Conti ha assolto, in via definitiva, ...
Furto di cellulare, arrestata una giovane donna a Santa Lucia del Mela

Furto di cellulare, arrestata una giovane donna a Santa Lucia del Mela

Cronaca, Tirrenica
Una giovane donna di nazionalità eritrea, Gebrengus Hewan, 20 anni, è stata arrestata in flagranza di reato dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Barcellona e della Stazione di Santa Lucia del Mela.  La ragazza si è resa responsabile del furto di un cellulare a una passante nel pomeriggio di ieri. La malcapitata era uscita di casa, quando all'improvviso la ventenne le ha sfilato il cellulare dalle mani. Inutile il tentativo di rincorrerla. Subito sono stati avvisati i Carabinieri. Grazie alla descrizione della vittima del furto, la giovane è stata rintracciata presso il centro di seconda accoglienza "L. Calderonio" ed è stato accertato che aveva anche rubato il portafogli a un'altra donna, sempre a Santa Lucia del Mela. Attualmente si trova agli arresti domiciliari presso lo stess...
Villafranca Tirrena, incendio distrugge il Noiré disco pub

Villafranca Tirrena, incendio distrugge il Noiré disco pub

Cronaca, Tirrenica
Indagini in corso per stabilire le cause del rogo che ha interessato il Disco Pub Noiré di Villafranca Tirrena, causando ingentissimi danni. Il locale è stato distrutto dal rogo. E' successo tutto a partire dalle 2 di notte. I Vigili del fuoco hanno dovuto lavorare intensamente prima di avere ragione del vasto incendio. Danneggiata la struttura portante del palazzo dove si trova il locale, i Vigili del Fuoco hanno, infatti, dichiarati inagibili anche le abitazioni sovrastanti il pub.    ...
Barcellona. Furto con scasso al Palazzo Satellite: asportata la cassaforte

Barcellona. Furto con scasso al Palazzo Satellite: asportata la cassaforte

Cronaca, Tirrenica
Asportata la cassaforte del Palazzo Satellite del Comune. All'interno erano contenute schede prepagate di carburante per il valore di circa cinquemila euro. Nella notte tra giovedì e venerdì, ignoti hanno forza la porta d'ingresso e si sono introdotti all'interno dei locali al piano terra, dove sono riusciti ad asportare la cassaforte contenente le prepagate utilizzabili presso le Stazioni di Servizio Eni e destinate al rifornimento dei mezzi comunali. A scoprire il furto, ieri mattina, sono stati i dipendenti nel momento in cui sono giunti sul posto di lavoro. I ladri, da come hanno agito, sembravano conoscere i luoghi e le cose. Indagano i Carabinieri, intervenuti sul posto per i rilievi del caso....
Terremoto al Comune di Barcellona P.G., le dichiarazioni degli inquirenti

Terremoto al Comune di Barcellona P.G., le dichiarazioni degli inquirenti

Cronaca, Tirrenica
Ha inevitabilmente destato molto clamore l'operazione condotta stamani dal personale del Commissariato di Polizia di Barcellona Pozzo di Gotto che ha portato alla notifica di provvedimenti a di amministratori e funzionari del Comune. Operazione nella quale spiccano i nomi dell'ex Assessore allo Sport Angelo Coppolino, per il quale è stata disposta la custodia cautelare in carcere e dell'attuale Sindaco Roberto Materia, raggiunto da un divieto di dimora nel territorio cittadino. "E' stata un'attività lunga e complessa e il commissiariato ha dato molto del suo - ha affermato il Dirigente Antonio Rugolo - Abbiamo esaminato centinaia di verbali di accertamenti e documentazione tecnica. I nostri sospetti sono stati confermati dalle intercettazioni. Una forte pressione tendeva a nascondere ab...
Il sindaco Roberto Materia: “Fiducia nella Magistratura, difenderò la mia dignità di politico e uomo”

Il sindaco Roberto Materia: “Fiducia nella Magistratura, difenderò la mia dignità di politico e uomo”

Cronaca, Tirrenica
Non si è fatta attendere la dichiarazione del sindaco Roberto Materia sul provvedimento di divieto di dimora a Barcellona che gli è stato notificato nella mattinata di oggi. “Divulgo queste brevi parole quando la notizia è già ampiamente nota, tuttavia non intendo sottrarmi al dovere d’informazione che ho verso i miei concittadini. Come ormai ampiamente noto – scrive in un comunicato il primo cittadino – mi è stato notificato stamani provvedimento giurisdizionale che mi fa obbligo di dimora al di fuori del territorio di Barcellona Pozzo di Gotto, provvedimento che è stato adottato nel quadro di un’indagine relativa a vicende di qualche anno addietro e che vede coinvolte anche altre persone. Desidero riferire ai miei concittadini che sono assolutamente sereno, di quella serenità che nasc...
Barcellona, è un vero e proprio terremoto. Divieto di dimora per il sindaco, misura cautelare in carcere per l’ex assessore Angelo Coppolino

Barcellona, è un vero e proprio terremoto. Divieto di dimora per il sindaco, misura cautelare in carcere per l’ex assessore Angelo Coppolino

Cronaca, Tirrenica
Trapelano le primissime indiscrezioni sui nomi coinvolti nell'operazione condotta dalla Polizia di Stato che stamattina ha notificato alcune misure cautelari a carico di funzionari e amministratori del Comune di Barcellona ancora in carica e non. Misura del divieto di dimora in città per il sindaco Roberto Materia, mentre in carcere è finito l'ex assessore allo sport Angelo Coppolino. Obbligo di dimora nella città di residenza per l'ex segretario comunale Santi Alligo. Altre misure riguardano tecnici e impiegati comunali e saranno rese note nella conferenza stampa in programma alle ore 11 presso il Commissariato....
Barcellona. Abuso d’ufficio e falso, in esecuzione ordinanze a carico di amministratori e funzionari presenti e passati del Comune

Barcellona. Abuso d’ufficio e falso, in esecuzione ordinanze a carico di amministratori e funzionari presenti e passati del Comune

Cronaca, Tirrenica
La Polizia di Stato sta eseguendo un'ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal GIP presso il Tribunale di Barcellona P.G., su richiesta della Procura della Repubblica, a carico di amministratori e funzionari, sia in carica che non più in servizio, del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, ritenuti responsabili dei reati di concussione, abuso d'ufficio e falso. Ulteriori dettagli saranno resi nel corso di una conferenza stampa che si terrà stamani, alle ore 11.00, presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza....
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati tra Falcone e Oliveri

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati tra Falcone e Oliveri

Cronaca, Tirrenica
Carnevale e San Valentino passati a vigilare sul territorio e garantire maggiore sicurezza nelle strade del comprensorio. I Carabinieri della Stazione di Falcone hanno condotto un servizio insieme alle pattuglie della Stazione di Terme Vigliatore e all'Aliquota Radiomobile di Barcellona Pozzo di Gotto. L'azione ha consentito di denunciare a piede libero complessivamente sei persone per diversi reati. Tre persone sono state denunciate per ricettazione, consentendo di fare chiarezza su alcuni furti commessi sul territorio. Un uomo è stato denunciato per possesso di un'ascia durante un controllo nei pressi di una farmacia. I controlli alla circolazione stradale hanno permesso di denunciare un uomo, sorpreso alla guida senza patente, responsabile di diverse e reiterate violazioni della stess...
Presunti abusi sui figli, sette anni di reclusione. Adesso si attende la Cassazione

Presunti abusi sui figli, sette anni di reclusione. Adesso si attende la Cassazione

Cronaca, Tirrenica
Un uomo di 41 anni, residente attualmente a Milazzo ma in passato alle Eolie, è stato condannato a sette anni e un mese di reclusione per presunti abusi sessuali sui figli, all'epoca dei fatti minorenni. La sentenza è della Corte d'Appello di Messina su rinvio della Cassazione. Ridimensionata la pena del 2008 che prevedeva cinque mesi di pena in più. L'uomo fu arrestato nel febbraio di diciotto anni fa. Inizialmente il Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto aveva mitigato le accuse alle ipotesi di abusi meno gravi, quali palpeggiamenti e manipolazioni. Adesso invece si attende la decisione finale della Cassazione....