domenica, maggio 27

Tirrenica

Controllo territorio Barcellona. Denunciate cinque persone e segnalati vari assuntori di sostanze stupefacenti

Controllo territorio Barcellona. Denunciate cinque persone e segnalati vari assuntori di sostanze stupefacenti

Cronaca, Tirrenica
I Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, nell’ambito di un predisposto e mirato servizio di controllo del territorio, volto a garantire nell’arco serale e notturno maggiori condizioni di sicurezza sul territorio, a Barcellona, Merì e Santa Lucia del Mela, hanno denunciato in stato di libertà cinque persone che si sono rese responsabili di diversi reati, e segnalato al Prefetto di Messina cinque assuntori di sostanze stupefacenti. Il dispositivo ha visto coinvolti gli equipaggi del Nucleo Operativo e Radiomobile e quelli delle Stazioni di Merì e Santa Lucia del Mela, consentendo di svolgere numerosi e mirati controlli nei luoghi di maggiore aggregazione del comprensorio. Le cinque persone denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Barcellona...
Barcellona. Arrestato un 55enne, deve scontare due anni e undici mesi nell’ambito dell’inchiesta “Mustra”

Barcellona. Arrestato un 55enne, deve scontare due anni e undici mesi nell’ambito dell’inchiesta “Mustra”

Cronaca, Tirrenica
I Carabinieri della Stazione di Barcellona hanno arrestato Santo Puliafito, barcellonese di 55 anni. Deve scontare la pena residua di due anni e undici mesi di reclusione in carcere per il reato di associazione mafiosa, come disposto dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria. Il provvedimento scaturisce dall'attività d’indagine condotta nel 2012 dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Barcellona, poi sfociata nell'operazione denominata “Mustra”. L’inchiesta ha messo in luce la diretta partecipazione del Puliafito a un episodio di violenza e danneggiamento, sfociato in gravi lesioni personali nei confronti di imprenditore locale, con l’aggravante del metodo mafioso. Al termine delle formalità di rito, Puliafito è stato associato press...
Gioiosa Marea. La Guardia Costiera sequestra boe e verricelli a San Giorgio

Gioiosa Marea. La Guardia Costiera sequestra boe e verricelli a San Giorgio

Cronaca, Tirrenica
Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Milazzo, Delegazione Spiaggia di Patti e personale del 3° Nucleo Subacqueo hanno eseguito un sequestro di corpi morti posizionati nel tratto di mare prospicente il Comune di Gioiosa Marea. Le boe, abusivi punti di ormeggio, erano state individuare con l'impiego del battello GC A64. Grazie all’intervento dei sommozzatori della Guardia Costiera, sono stati rimossi 15 corpi morti di varie dimensioni con rispettivi spezzoni di cime in materiale vegetale e sintetico, abusivamente posizionati. Sequestrati anche undici verricelli. A conclusione delle operazioni, redatta apposita informativa di reato per occupazione abusiva di suolo demaniale marittimo e violazione di leggi e regolamenti relativi alla sicurezza della navigazione....
Milazzo. Il Consiglio Comunale approva un altro debito fuori bilancio

Milazzo. Il Consiglio Comunale approva un altro debito fuori bilancio

Cronaca, Politica, Tirrenica
Il consiglio comunale approva un altro debito fuori bilancio, ma ancora una volta la seduta si caratterizza per tanta tensione e soprattutto una situazione di scontro aperto tra i consiglieri di opposizione e l’Amministrazione. L’ultimo scontro nella seduta di martedì sera ha visto protagonisti il consigliere Francesco Alesci e l’assessore alla Cultura, Salvo Presti. Quest’ultimo in avvio di lavori ha inteso replicare al consigliere – che in passato è stato assessore alla Cultura durante l’Amministrazione Italiano – evidenziando sostanzialmente che a Milazzo è stato necessario ripartire da zero per avviare un serio discorso culturale. Parole che hanno provocato la replica di Alesci il quale ha contestato all’esponente della giunta Formica di avere fatto poco o nulla e di non essere riusc...
Barcellona. Rapinato il punto SNAI di Via Umberto I

Barcellona. Rapinato il punto SNAI di Via Umberto I

Cronaca, Tirrenica
Rapina ai danni del Punto SNAI di Barcellona Pozzo di Gotto. E' successo intorno alle 21.30. Due persone rimaste fuori a verificare la situazione circostante, una si è avvicinata invece alle casse, facendosi consegnare un bottino vicino agli 800 euro. Sono intervenuti i Carabinieri che hanno avviato le indagini. Acquisite anche le immagini della videosorveglianza....
Merì. I Carabinieri arrestano un 61enne per estorsione e atti persecutori

Merì. I Carabinieri arrestano un 61enne per estorsione e atti persecutori

Cronaca, Tirrenica
Estorceva denaro a una coppia di anziani coniugi e al loro figlio per la vendita di una fantomatico mobile in legno acquistato diversi decenni fa. Lo faceva attraverso minacce di morte, impugnando bastoni e catene. Minacce anche telefoniche fino ad arrivare al danneggiamento di un'autovettura e del cancello di un'abitazione. Per Salvatore De Luca, 61 anni, si sono quindi aperte le porte del carcere di Barcellona Pozzo di Gotto. A far scattare le indagini, condotte dai Carabinieri di Merì e coordinate dalla Procura barcellonese, sono state le denunce presentate dalle stesse vittime. Incessanti e gravi minacce di morte emerse dall'attività investigativa dalla quale è scaturita la misura emessa dal Gip Salvatore Pugliese su richiesta del sostituto procuratore Federica Paiola.  ...
Milazzo. Rumeno condannato a 8 anni per violenze sulla compagna

Milazzo. Rumeno condannato a 8 anni per violenze sulla compagna

Cronaca, Tirrenica
Un 43enne di origini rumene, ma residente a Milazzo, è stato condannato a otto anni per violenze sulla fidanzata. L'uomo è stato giudicato dal collegio penale del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto. Considerava la sua donna alla stessa stregua di un oggetto, ne controllava i movimenti e la costringeva anche a subire rapporti sessuali e percosse. In una circostanza le ha provocato la frattura delle costole. La donna ha dovuto pure dovuto fare ricorso a un intervento di splenectomia per l'asportazione della milza.    ...
Barcellona. Revocati i domiciliari al tecnico comunale Carmelo Rucci

Barcellona. Revocati i domiciliari al tecnico comunale Carmelo Rucci

Cronaca, Tirrenica
Revocata la misura degli arresti domiciliari a Carmelo Rucci. Il caposervizio dell'Ufficio edilizia privata, sanatoria e abusivismo ha visto attenuarsi la sua misura dal Gip Fabio Gugliotta che ha accolto l'istanza dei suoi legali, Domenico Floramo e Chiara Fugazzotto. Tuttavia, dal momento che le indagini sono ancora in corso, il giudice ha disposto il divieto di dimora nel territorio di Barcellona Pozzo di Gotto per evitare il possibile inquinamento delle prove. Carmelo Rucci si trovava ai domiciliari dal 16 febbraio scorso per l'accusa di concussione. Il provvedimento gli fu notificato in merito alle indagini per presunti abusivismi nella realizzazione di un B&B riconducibile ai familiari dell'ex assessore allo sport, Angelo Coppolino.    ...
Milazzo. Tonno rosso sequestrato ad Acqueviole. Ignoti lo avevano nascosto in mare

Milazzo. Tonno rosso sequestrato ad Acqueviole. Ignoti lo avevano nascosto in mare

Cronaca, Tirrenica
Questa notte, gli uomini della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Milazzo al comando del Capitano di Fregata Fabio Rottino, hanno sequestrato un esemplare di tonno rosso, illegalmente catturato da ignoti. L’esemplare, pescato nelle acque antistanti la località Acqueviole del comune di Milazzo, e abilmente nascosto da ignoti pescatori di frodo, è stato trovato e sequestrato dai militari. Lo stesso esemplare di Tonno rosso del peso di 137 Kg, dopo essere stato sottoposto a visita da parte del locale servizio veterinario dell’ASP, è stato ritenuto idoneo al consumo umano e donato in beneficenza ad istituti caritatevoli....
Migranti fuggiti da struttura che li accoglie, intercettati a Capo d’Orlando

Migranti fuggiti da struttura che li accoglie, intercettati a Capo d’Orlando

Cronaca, Tirrenica
Erano fuggiti nella notte dall'ex agriturismo "La Margherita" di Galati Mamertino. Sono 25 migranti che si sono mossi nella notte. Hanno camminato fino a Capo d'Orlando. La loro fuga ha avuto durata breve. Intercettati, i venticinque migranti sono stati condotti presso il Commissariato, dove adesso saranno decisi i provvedimenti da adottare nei loro confronti....
Milazzo. I Carabinieri vigilano sulla movida del sabato sera

Milazzo. I Carabinieri vigilano sulla movida del sabato sera

Cronaca, Tirrenica
Sono cinquantatré i veicoli controllati in tutto dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo che ieri sera hanno presidiato i luoghi clou della movida cittadina. Sette i motocicli sequestrati per mancato utilizzo del casco, quattro vetture portate via dal carro attrezzi per sosta non regolamentare e quattro denunciati per guida in stato di ebbrezza. I Militari dell'Arma hanno presidiato la zona della Marina Garibaldi, in particolare nei pressi della rotonda vicino al Comune, Piazza Roma e l'area del Borgo. Sono stati impegnati con servizi di pattugliamento e con motocicli.    ...
Milazzo. Giallo all’Immacolata, ritrovato un cadavere. Probabile suicidio

Milazzo. Giallo all’Immacolata, ritrovato un cadavere. Probabile suicidio

Cronaca, Tirrenica
La Procura di Barcellona Pozzo di Gotto ha disposto l'autopsia sul corpo di un uomo ritrovato stamattina nei pressi della Chiesa dell'Immacolata. Il corpo privo di vita giaceva in un terreno sottostante l'edificio sacro. Sono intervenuti i Carabinieri, con l'ausilio di uomini della Protezione Civile. Sembra si tratti di un milazzese di circa 40 anni, in cura per problemi di salute, del quale non si avevano notizie dal mese scorso. Aspetto, questo, che farebbe pensare all'ipotesi del suicidio....
Barcellona. Comunicava sui social sebbene ai domiciliari, misura aggravata per l’aggressore di uno studente spagnolo

Barcellona. Comunicava sui social sebbene ai domiciliari, misura aggravata per l’aggressore di uno studente spagnolo

Cronaca, Tirrenica
Comunicava attraverso Facebook e Wathsapp con gli amici, nonostante si trovasse agli arresti domiciliari. A inchiodarlo accurate indagini dei Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto. Il Gip Salvatore Pugliese ha accolto la richiesta del Sostituto Procuratore, Federica Paiola, disponendo l'aggravamento della misura restrittiva. Così Pietro Foti, 20 anni, è stato trasferito presso il carcere di via Madia. Il giovane si trovava ai domiciliari per lesioni personali, violenza privata e omissione di soccorso. I fatti risalgono alla notte dello scorso 8 aprile, quando in una stradina isolata nei pressi della ex Pescheria, per futili motivi, ha sferrato un violento colpo al volto ad un giovane studente spagnolo, in Italia da pochi giorni, che perse l’equilibrio, battendo con violenza il capo s...
San Filippo del Mela, sei rinvii a giudizio nell’ambito dell’operazione Ombra

San Filippo del Mela, sei rinvii a giudizio nell’ambito dell’operazione Ombra

Cronaca, Tirrenica
Il Gup Salvatore Pugliese ha rinviato a giudizio sei imputati coinvolti nell'operazione Ombra, condotta dai Carabinieri del Ros. Sullo sfondo la realizzazione di un parco commerciale ad Archi. Dovranno comparire davanti ai giudici gli ex sindaci di San Filippo del Mela, Giuseppe Cocuzza e Pasquale Aliprandi, l'ex vicesindaco Giuseppe Recupero e l'ex consigliere comunale Massimiliano Ragno. Sono tutti accusati, in concorso, di concussione e induzione indebita poiché avrebbero ricevuto una nazione di dodici mila euro per sbloccare l'iter per l'approvazione del piano particolareggiato per la realizzazione del parco commerciale "La città della moda, del commercio e della tecnologia". A giudizio anche Donato Didonna, 61 anni, di Palermo, presidente del Cda della Area srl e l'impiegato comunal...
Barcellona. Assalti al Credito Peloritano e al portavalori al terminal aliscafi, quattro prosciolti e quattro all’abbreviato

Barcellona. Assalti al Credito Peloritano e al portavalori al terminal aliscafi, quattro prosciolti e quattro all’abbreviato

Cronaca, Tirrenica
In quattro scelgono il rito abbreviato, altrettanti l'ordinario. Sempre quattro le persone che vengono prosciolte. E' quanto successo nell'ambito dell'inchiesta sulla rapina al Credito Peloritano di Via Roma, a Barcellona Pozzo di Gotto del 28 marzo 2017 e della tentata rapina dai contorni violenti al terminal aliscafi di Milazzo. Scelgono l'abbreviato, che si celebrerà nell'udienza del 29 giugno prossimo, il collaboratore di giustizia Vincenzo Nunnari, 61 anni; Salvatore Di Paola, 29 anni; Giovanni Cortese, 44 anni e il cassiere della filiale, Mirko Silvestri, 34 anni. Sono stati rinviati a giudizio Ugo Ciampi, 37 anni; Rosario Mazza, 62 anni; Francesco Alesci, 28 anni e Carmelo Cortese, 71 anni, accusato di avere fornito una casa a Barcellona, utilizzata come base dai rapinatori. Prosc...
Milazzo. Mancata differenziazione dei rifiuti e abbandono, decine di multe

Milazzo. Mancata differenziazione dei rifiuti e abbandono, decine di multe

Cronaca, Tirrenica
L’Amministrazione comunale ha deciso di passare alle maniere forti per contrastare chi si ostina a non voler svolgere la raccolta differenziata e soprattutto insiste nell’abbandonare i rifiuti in qualsiasi angolo delle strade o sui marciapiedi. Dopo averlo annunciato in più occasioni e aver iniziato anche dei controlli con i vigili urbani comminando qualche multa a commercianti e cittadini, da qualche giorno si è deciso di andare sino in fondo e cercare di scovare chi si rende responsabile del deposito dei sacchetti dell’immondizia a qualsiasi orario della giornata creando delle discariche che automaticamente diventano argomento di protesta sui social e di accuse al Comune. E a scendere in prima linea è stato direttamente il sindaco Giovanni Formica che assieme all’assessore Damiano Mais...
Terme Vigliatore. Dati alle fiamme i manifesti elettorali di un candidato sindaco

Terme Vigliatore. Dati alle fiamme i manifesti elettorali di un candidato sindaco

Cronaca, Tirrenica
Ignoti hanno dato alle fiamme, nella notte tra mercoledì e giovedì, i manifesti di propaganda elettorale del candidato sindaco Domenico Munafò, affissi in modo regolare negli appositi spazi di Via Sottochiesa, angolo Via Filippo Turati nella frazione Vigliatore. "Esprimo profonda amarezza- ha commentato Munafò - per questo ignobile atto dal carattere ancora indecifrabile. Spero si tratti soltanto di una semplice ragazzata e non di un'azione finalizzata a turbare un clima elettorale fino ad oggi sereno. Comunque si attendono gli sviluppi delle indagini in corso"....
Barcellona. Si è spento Ezio Barbieri, fu il “bandito dell’Isola” e ispirò un romanzo di Bevilacqua

Barcellona. Si è spento Ezio Barbieri, fu il “bandito dell’Isola” e ispirò un romanzo di Bevilacqua

Cronaca, Tirrenica
Si è spento a 95 anni, a Barcellona Pozzo di Gotto, Ezio Barbieri. Nel dopoguerra fu il maggiore protagonista delle cronache milanesi grazie ai suoi "colpi". Furti e rapine il cui bottino veniva poi diviso anche tra chi ne aveva bisogno. Era "il bandito dell'Isola", soprannome scaturito dal nome del quartiere di Milano, Isola appunto, nel quale la sua banda aveva base operativa. Agiva insieme a Sandro Bezzi, rimasto poi ucciso in un conflitto a fuoco. Organizzò anche la più grande rivolta carceraria del dopoguerra, il 21 aprile 1946. Fu conosciuta come "Pasqua Rossa" e ispirò un romanzo di Alberto Bevilacqua. Scontò parte della sua lunga condanna (25 anni) nell'ops di Barcellona Pozzo di Gotto. Qui intraprese uno scambio epistolare con una ragazza di Piacenza e i due si sposarono nel 197...
Messina. Blitz a Santa Lucia Sopra Contesse, armi e droga rinvenute in un casale

Messina. Blitz a Santa Lucia Sopra Contesse, armi e droga rinvenute in un casale

Cronaca, Tirrenica
Un arsenale è stato rinvenuto a Santa Lucia Sopra Contesse a seguito di un blitz dei Carabinieri della Compagnia di Messina Sud. Un 54enne, Vincenzo Costantino, è stato arrestato in flagranza di reato e condotto al carcere di Gazzi. Dovrà rispondere di detenzione illecita di armi, munizioni e sostanze stupefacenti. L'irruzione è scattata nel pomeriggio di ieri. I Carabinieri monitoravano da tempo un casale  in cui erano stati notati movimenti sospetti. Lunghi appostamenti, anche notturni, quindi l’irruzione nel podere, dove è stato passato al setaccio ogni angolo. Gli uomini dell’Arma hanno accuratamente perquisito i locali, ma hanno anche effettuato degli scavi nel terreno adiacente alla struttura, rinvenendo sotterrati a circa mezzo metro dalla superficie, diversi recipienti in vetro e...

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi