giovedì, Novembre 21

Segnalazioni

Barcellona. Rifiuti e puzza in via Stretto II Fondaconuovo, segnalazione di una lettrice

Barcellona. Rifiuti e puzza in via Stretto II Fondaconuovo, segnalazione di una lettrice

Cronaca, Segnalazioni, Tirrenica
Una segnalazione di una nostra lettrice, che ringraziamo, ci riporta la situazione di incuria e sporcizia che riguarda la Via Stretto II Fondaconuovo di Barcellona Pozzo di Gotto, della quale ci siamo già occupati in passato. Da più di una settimana - ci informa - non si raccoglie più la spazzatura buttata fuori dall'isola ecologica da persone incivili. "Dalla puzza neanche ci si può avvicinare all'isola ecologica - afferma la nostra lettrice - tra poco ci tocca andare con la mascherina!". L'auspicio è che si possa porre rimedio alla situazione in cui vivono gli abitanti della Via Stretto II Fondaconuovo.
Spadafora, cosa sono quelle chiazze gialle in mare? La segnalazione di un lettore

Spadafora, cosa sono quelle chiazze gialle in mare? La segnalazione di un lettore

Segnalazioni, Slider, Tirrenica
Chiazze gialle nello specchio d'acqua antistante Spadafora. La segnalazione è di un lettore che ha anche provveduto ad avvisare la Capitaneria di Porto di Milazzo al fine di capire cosa origini quello spettacolo indecente. Agli organi preposti si chiede di capire a cosa sia dovuta quella colorazione dell'acqua. Raccogliendo la segnalazione e ringraziando il nostro lettore, auspichiamo che chi di competenza riesca a dare le adeguate risposte.
Pali della segnaletica verticale piegati, creano pericolo agli automobilisti

Pali della segnaletica verticale piegati, creano pericolo agli automobilisti

Segnalazioni, Slider
Le foto parlano più di quanto potremmo mai scrivere. Per capire il pericolo che ogni giorno corrono gli automobilisti che uscendo allo svincolo di Tremestieri si immettono sulla statale verso Catania, o per tutti i camionisti che invece svoltano per immettersi dentro la chiocciola, basta dare un'occhiata. Da tempo due pali della segnaletica verticale sono stati danneggiati e sono piegati verso la carreggiata. Una segnalazione che giriamo a chi di competenza per prendere i necessari provvedimenti.
Barcellona. In alcune zone di Portosalvo spariscono i cassonetti e compare l’inciviltà

Barcellona. In alcune zone di Portosalvo spariscono i cassonetti e compare l’inciviltà

Attualità, Segnalazioni
Che la raccolta differenziata dei rifiuti rappresenti una risorsa non ci sono dubbi. Rispetto per l'ambiente, rispetto per l'utenza e un grande segno di civiltà. Civiltà. E' qui che casca l'asino, come si suol dire e questa immagine ne è una prova. Sul finire della scorsa settimana, in alcune zone di Portosalvo, sono spariti i cassonetti dei rifiuti. Appunto perchè il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto vuole evidentemente accelerare quel percorso che porta alla raccolta differenziata che, nel borgo di Portosalvo, a dire il vero, è partita in via sperimentale da qualche anno. Ebbene, forse è vero che i cassonetti sono spariti senza adeguato preavviso. Ma siamo del parere che non serve alcun tipo di indicazione particolare all'utente medio per capire che non ci sono più sul posto. E che
Copiosa perdita di acqua potabile a Sperone, la segnalazione di un nostro lettore

Copiosa perdita di acqua potabile a Sperone, la segnalazione di un nostro lettore

Segnalazioni, Slider
Nel giorno in cui sono ancora in corso i lavori per la condotta Fiumefreddo e l'acqua in città è razionata, si verificano situazioni incredibili con una enorme perdita di acqua nella zona nord segnalata da un nostro lettore, il quale, visto che nessuno interveniva dopo diversi solleciti telefonici, ha provveduto a risolvere da solo il problema. Stamani verso le ore 05.35, un nostro lettore, Marcello Puglisi che ci ha inviato questa nota, mentre percorreva la via Consolare Pompea dopo avere ultimato il servizio di notte sulle navi traghetto di RFI, all’incrocio con la via Stagno D’Alcontres (salita Papardo), ha notato una copiosa quantità d’acqua scendere furiosamente verso valle; incuriosito dall’anomala dispersione del prezioso liquido, avendo appreso che proprio in queste ore siam
Pericolo a Barcellona. In Via Giorgio La Pira, mancano le coperture di 7 tombini

Pericolo a Barcellona. In Via Giorgio La Pira, mancano le coperture di 7 tombini

Segnalazioni
Giovanni Benenati di Barcellona Lab ha segnalato un situazione di pericolosità in Via Giorgio La Pira. Sui marciapiedi, in ambo i lati, mancano le coperture di ben sette tombini. Per la precisione, il disagio è evidente nel tratto che conduce all'entrata della tribuna dello Stadio "D'Alcontres - Barone". La strada - scrive Benenati - è molto trafficata, maggiormente nei giorni in cui si disputano gli incontri dell'Igea Virtus. "Come responsabile coordinatore del gruppo lavoro quartieri Barcellona Lab - afferma Benenati - chiedo un'immediato intervento per togliere il disagio/pericolo. Non capisco come mai nessuno abbia mai mosso un dito per porre rimedio a tale situazione. Sono sempre più convinto che "viaggiano più le belle parole che i fatti". Spero venga risolto il problema prima che
Barcellona, il degrado in Via Stretto II Fondaconuovo non conosce tregua

Barcellona, il degrado in Via Stretto II Fondaconuovo non conosce tregua

Segnalazioni
Un paio di settimane fa, a causa di un incendio che ha richiesto l'intervento di Forestale, Vigili del Fuoco e Volontari di Protezione Civile, la nostra redazione ha avuto modo di scoprire una sorta di microdiscarica in Via Stretto II Fondaconuovo. Ad andare in fiamme, in quell'occasione, furono una serie di elettrodomestici e altro materiale abbandonati in un piazzale in fondo alla strada. Risparmiamo, ovviamente, le considerazioni sui disagi che quei fumi hanno causato alla popolazione residente. Oggi torniamo sulla questione a seguito di una segnalazione di nostri lettori che, purtroppo, ci fanno rilevare come la situazione pessima e davvero imbarazzante del degrado e dell'abbandono di ingombranti in quell'area sia nuovamente cosa all'ordine del giorno. La situazione - ci sc...
Barcellona fa acqua da tutte le parti…anche in via Acquacalda

Barcellona fa acqua da tutte le parti…anche in via Acquacalda

Segnalazioni
Ennesimo guasto alla rete idrica a Barcellona Pozzo di Gotto. Ad accorgersi del guasto, nell'immediatezza dei fatti, è un gruppo di residenti che lamenta alla nostra redazione una grande fuoriuscita d’acqua in via Acquacalda, all'altezza del civico 28. L'acqua sta ricoprendo completamente l'asfalto. Al momento nessuna ditta è intervenuta e la strada diventa sempre più insidiosa per gli automobilisti in transito ed una quantità enorme del prezioso liquido si sta perdendo.
Perdita di acqua potabile in via Garibaldi a Barcellona Pozzo di Gotto

Perdita di acqua potabile in via Garibaldi a Barcellona Pozzo di Gotto

Segnalazioni
Un lettore di TgMe ha segnalato al nostro giornale come da diversi giorni -circa sette- nella centrale via Garibaldi, altezza gioielleria Alesci, vi è una copiosa perdita d'acqua potabile non ancora riparata. "Ho segnalato l'inconveniente al Comune, ma nessuno sembra interessato a risolvere la situazione, che comporta uno spreco assurdo di un bene essenziale e i relativi danneggiamenti alla sede stradale!", afferma il lettore.
Transenna pericolosa in una curva di via Acquacalda a Barcellona P.G.

Transenna pericolosa in una curva di via Acquacalda a Barcellona P.G.

Segnalazioni
Da qualche giorno lungo la via Acquacalda a Barcellona Pozzo di Gotto si è verificato lo sprofondamento di una parte del manto stradale: gli addetti del Comune sono immediatamente intervenuti per transennare la zona, ma i rischi per gli automobilisti non mancano. Il tratto di strada interessato è stato transennato, ma trovandosi in una semicurva, non è ben visibile per le auto in transito. Il rischio incidenti è dunque alto, così come diversi lettori hanno segnalato a TgMe. L'auspicio è che in tempi rapidi il manto stradale possa essere risistemato, al fine di eliminare ogni pericolo per le auto in transito.
Il cavalcavia della vergogna, dove regna sovrana l’inciviltà

Il cavalcavia della vergogna, dove regna sovrana l’inciviltà

Segnalazioni
Rifiuti a go go. Sotto al cavalcavia che sovrasta la rotonda della zona industriale di Giammoro, nei pressi del raccordo con la Statale, giacciono una serie di sacchi di rifiuti. Una segnalazione che non è passata inosservata alla nostra redazione. Forse qualche cittadino poco propenso alla raccolta differenziata, forse qualcuno che si annoia a fermarsi ai cassonetti dell'immondizia. In ogni caso, alla base di quel cumulo di immondizia c'è un senso civico a dir poco precario. In passato, diverse volte, chi di competenza ha ripulito la zona. In un batter di ciglia, la situazione è però tornata imbarazzante con i rifiuti di nuovo in bella vista a far mostra di se. Sperando che, con pazienza, chi di competenza provveda ancora una volta alla pulizia, l'augurio è che negli sprovveduti ch
Siringhe nella spiaggia di Ponente, la segnalazione di un lettore

Siringhe nella spiaggia di Ponente, la segnalazione di un lettore

Segnalazioni
Negli ultimi giorni sono state “avvistate” e fotografate alcune siringhe nella spiaggia di Ponente, nei pressi della "Madonnina" a Milazzo. A segnalare la situazione a TgMe un residente della zona <<Negli ultimi giorni - dichiara il lettore - ho rinvenuto diverse siringhe in spiaggia. Personalmente ho provveduto a informare i Carabinieri e la Capitaneria di Porto. Tutte sono munite di ago, dunque potenzialmente pericolose. Spero e mi auguro che tale situazione possa risolversi in breve tempo>>.
Palo della luce pericolante in via Generale Angelo Cambria

Palo della luce pericolante in via Generale Angelo Cambria

Segnalazioni
Un palo della pubblica illuminazione è pericolante in Via Generale Angelo Cambria a Barcellona P.G., arteria intensamente transitata durante il giorno. Lo segnalano alcuni cittadini, preoccupati dalla mancata messa in sicurezza del luogo, probabilmente sfuggito a segnalazioni e sopralluoghi da parte dell’Ufficio Tecnico Comunale. Evidentemente a causa di un incidente, il palo della luce si è piegato negli scorsi giorni fino a spostare totalmente il suo asse
Calderà, la tempesta dopo la festa. Perchè tanta inciviltà?

Calderà, la tempesta dopo la festa. Perchè tanta inciviltà?

Segnalazioni
La tempesta dopo la festa. Le spiagge di Spinesante, Calderà e Cicerata oggi si sono presentate sporche, piene di rifiuti lasciati da chi, ieri sera, nel rispetto della tradizione del falò (o barbecue, che dir si voglia) di San Rocco, si è soffermato con amici o familiari in riva al Mare aspettando il passaggio della barca con a bordo il simulacro del Santo. Aspettare San Rocco sulla sabbia o in acqua è un rito, qualcosa che fa parte del DNA dei barcellonesi. La festa di San Rocco è devozione e identità. E' anche l'occasione per trascorrere una serata in spiaggia in allegria e divertimento. Il punto è proprio questo. Perché divertirsi e sporcare? Perché non lasciare la spiaggia nelle condizioni in cui la si è trovata affinché anche altri possano usufruirne per divertirsi? Ci vuole tant
Geometra di Barcellona P.G. al sindaco Materia: “Uffici espletano il 50% in meno di pratiche”

Geometra di Barcellona P.G. al sindaco Materia: “Uffici espletano il 50% in meno di pratiche”

Segnalazioni
Ci ha contattati il geometra Massimo Catalfamo di Barcellona P.G., il quale lamenta un disservizio degli uffici Edilizia privata e Sanatoria Edilizia, dal suo insediamento. Di seguito pubblichiamo la premessa del libero professionista e la lettera inviata al sindaco Roberto Materia. Spett.le Redazione TGME Congratulazioni per la Vostra informazione sul nostro territorio, sono un libero professionista Geometra Massimo Catalfamo di barcellona P.G, in data 12 Luglio 2017 ho inoltrato con una PEC una lettera aperta al primo cittadino del mio comune Barcellona P.G.assunta al  protocollo n. 36463 del 13-07-2017 - POSTA CERTIFICATA: Lettera aperta al Sindaco Dott. Roberto Materia,  in quanto gli uffici Edilizia privata e Sanatoria Edilizia, dal Suo insediamento hanno prodotto meno del 5
Il dissesto non si scongiura con gli slogan, ancora nessuna notizia dei bilanci

Il dissesto non si scongiura con gli slogan, ancora nessuna notizia dei bilanci

Politica, Segnalazioni
Per il quarto anno consecutivo assistiamo alla stessa scena: ritardi su ritardi nell’approvazione dei documenti economico finanziari annuali, a seguire le scuse del Sindaco ed i buoni propositi per l’anno successivo; propositi sistematicamente smentiti dai ritardi dell’anno seguente. Da quattro anni pare di rivedere sempre lo stesso film. Ma andiamo per ordine con una ricostruzione dei fatti fornita dalla consigliera comunale Antonella Russo. Il Ministero dell’Interno, nella recente nota con cui domandava notizie su 24 punti di criticità relative al percorso di risanamento contabile, aveva richiesto la trasmissione, nel perentorio termine scaduto lo scorso 15 luglio 2017, del bilancio consuntivo dell’anno 2016, oltre che del bilancio di previsione 2017/2019, corredati dei pareri e d
Barcellona. I lettori ci segnalano furti di piante dai balconi tra Calderà e Spinesante

Barcellona. I lettori ci segnalano furti di piante dai balconi tra Calderà e Spinesante

Segnalazioni
Numerose piantine rubate nella notte dai balconi di diverse abitazioni situate tra il lungomare di Calderà e quello di Spinesante. Ignoti si sarebbero impossessati di piante dai vasi delle abitazioni che si affacciano lungo la strada. Diverse le segnalazioni che ci sono giunte. Nessun allarmismo, per carità. Soltanto l'esigenza di dare voce alle segnalazioni dei nostri lettori. Ladro di piante o brava di giovani maleducati? Per risalire agli autori del gesto utili potrebbero rivelarsi i numerosi sistemi di videosorveglianza presenti in zona.
La zona della periferia nord di Messina è invasa dai rifiuti, la segnalazione di un nostro lettore

La zona della periferia nord di Messina è invasa dai rifiuti, la segnalazione di un nostro lettore

Segnalazioni, Slider
La segnalazione ci giunge da un nostro lettore. Il sig. Giuseppe ha allegato alcune foto che testimoniano la situazione di lerciume in cui versa ormai da tempo la statale 113 in corrispondenza del rettilineo di Spartà. Come testimoniano le immagini, in un tratto lungo poco più di un chilometro si susseguono una serie di cassonetti sepolti da montagne di rifiuti. Nonostante l'attuale situazione della Messinambiente, è inaccettabile lasciare una intera città in condizioni di quinto mondo in una situazione igienico-sanitaria precaria. La mancata prestazione d’opera rappresenta una grave violazione dei criteri di diligenza a cui devono attenersi tutti i lavoratori nello svolgimento dei compiti loro assegnati. In giurisprudenza, essa è motivo di legittimo di licenziamento nonché di richi
Milazzo, tanta amarezza nella lettera aperta di un cittadino al sindaco

Milazzo, tanta amarezza nella lettera aperta di un cittadino al sindaco

Segnalazioni
Riceviamo a pubblichiamo dal Signor Tindaro Pichilli Gaglio, cittadino milazzese, tornato a vivere in Sicilia dopo 40 anni di assenza. Attraverso la sua missiva (con tantissime foto allegate), il signor Tindaro denuncia il degrado cittadino. Riportiamo integralmente il testo della lettera: " “Carissimo” Sindaco, sono tornato a vivere nella mia Milazzo dopo 40 anni; premetto che rispetto alla provincia di Mantova, dove abitavo, pago 429 euro l’anno in più di tasse locali, su una pensione veramente modesta. Con la speranza che questa premessa sia utile a farle meglio comprendere la rabbia e il disgusto che provo per le condizioni di abbandono e degrado in cui versa la nostra splendida città; pur comprendendo che la complessa situazione attuale derivi anche da responsabilità prec

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi