martedì, agosto 14

“Ci chiamano eroi, ma siamo lavoratori di serie b”, protesta dei Vigili del Fuoco a Messina

Nuovo sit in di protesta oggi dei Vigili del fuoco del coordinamento Sicilia e Calbria. “Rischiamo la pelle e ci fanno fare la fame”, queste le parole dei pompieri che, oggi, al capolinea del tram nella zona sud della città hanno animato la protesta. “Ci chiamano eroi, ma veniamo trattati come lavoratori di serie b”. I coordinamenti regionali di Sicilia e Calabria, in concreto chiedono un aumento dei salari adeguati al costo della vita, pensioni di anzianità adeguate al lavoro usurante, assicurazione inal per gli incidenti sul loro lavoro e mai più precari travestiti da volontari.

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi