sabato, agosto 18

Falcone su fusione Cas-Anas: “Anas non ha dimostrato un bel nulla e non ha alcun progetto per la Sicilia”

Visita messinese per l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Marco Falcone che ai microfoni dei giornalisti presenti ha subito chiarito la questione riguardante la possibile fusione Cas Anas all’ordine del giorno all’Ars prima delle elezioni. «L’Anas deve dimostrare di essere all’altezza del compito, ma non ha dimostrato un bel nulla – ha affermato Falcone -. Sono stato fino all’altro ieri con il dirigente regionale, e l’Anas deve sistemare le strade di cui ha competenza, ha ricevuto dal governo precedente 50 milioni di euro per le progettazioni, abbiamo chiesto a distanza di sei mesi quali progetti avesse già formulato: ancora nessuno. Unire due enti in difficoltà è come creare una terza difficoltà.ha avuto 50 milioni sei mesi fa e non ha avviato ancora nulla». La presenza a Messina di Falcone si inquadra nella volontà della giunta Musumeci di far ripartire il Cas cominciando con il rinforzarlo individuando con dei bandi progettisti e liberi professionisti. Per quanto riguarda la frana di Letojanni ha confermato che è stato mandato il progetto al provveditorato ai lavori pubblici. Tra 15 giorni dovrebbe arrivare l’approvazione e nel giro di un mese circa andrà in gara.

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi