martedì, settembre 26

“Le Vie dei Tesori”, Palazzo dei Leoni aderisce alla manifestazione in programma a Messina

Anche la Città Metropolitana di Messina ha aderito al Festival “Le Vie dei Tesori”, una serie di appuntamenti che avranno luogo a Messina venerdì 15, sabato 16, domenica 17, venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 settembre.
Palazzo dei Leoni ha inserito nel circuito delle visite la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Lucio Barbera” e il Monte di Pietà, siti che saranno aperti al pubblico venerdì dalle 10 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.
Il valore storico ed artistico dei due luoghi sarà illustrato da giovani universitari dell’Ateneo peloritano, con la collaborazione degli studenti impegnati nel progetto “alternanza scuola-lavoro”, e coadiuvati dai collaboratori dell’associazione organizzatrice “Le Vie dei Tesori onlus”.
L’undicesima edizione dell’evento culturale coinvolgerà una rete di istituzioni ed associazioni che apriranno alla città i loro tesori.
Nel 2016 il Festival “Le Vie dei Tesori” ha ottenuto il patrocinio del Ministero dei Beni e della Attività Culturali e del Turismo e il patrocinio della Camera dei Deputati.
E’ stato firmato, inoltre, un protocollo d’intesa con l’Ufficio Scolastico regionale e l’associazione “Le vie dei Tesori onlus” per il progetto “alternanza scuola-lavoro”, presentato come migliore prassi al Ministero della Pubblica Istruzione.
Il Festival, che si è tenuto finora a Palermo ed è stato sempre seguito con grande attenzione dalla stampa nazionale e straniera, si è concluso lo scorso anno con oltre 210mila partecipanti, 62mila dei quali turisti ed escursionisti, e con una notevole ricaduta economica sulla città in termini di impatto turistico.
Infatti lo scorso anno, nella sola città di Palermo, sono stati aperti alle visite guidate 92 luoghi raccolti in 12 diversi itinerari tematici, sono state proposte 120 passeggiate urbane e 10 eventi tra talk, mostre, concerti, e spettacoli, incontri mirati a valorizzare l’identità e la storia dei luoghi.
Quest’anno il Festival si è aperto ad altre città siciliane tra cui Messina, un’occasione interessante perchè rappresenta uno strumento di promozione e sviluppo del territorio peloritano.

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry