mercoledì, settembre 19

Milazzo. Il pensiero dei consiglieri vicini all’on. Calderone sulla Mozione di sfiducia

Il gruppo di consiglieri comunali vicino alle posizioni dell’on. Tommaso Calderone, deputato di Forza Italia all’Ars ha chiesto ufficialmente ai vertici provinciali e regionali di uscire allo scoperto per dire quale ruolo vuole svolgere il partito a Milazzo.
“Vogliamo capire – affermano in una nota – se a differenza di quanto accade a Palermo e anche a livello nazionale – esponenti del partito debbano ritrovarsi con il centrosinistra a sostenere una Amministrazione che i cittadini non vogliono più perché la ritengono responsabile di tutta una serie di inadempienze che sono contenute nella sfiducia. Non è possibile essere accomunati nel disastro e quindi qualora questi consiglieri dovessero insistere con la posizione annunciata, dovrebbero essere messi fuori dal partito. Non è possibile ad esempio che il consigliere Maurizio Capone sia nell’ufficio di gabinetto dell’assessore regionale alle Autonomie locali, Bernadette Grasso e poi continui a supportare un governo che Forza Italia, che numericamente è la prima forza in consiglio comunale e la prima (Movimento 5 stelle a parte) nella città di Milazzo, ha sonoramente bocciato e vuole mandare a casa. Pretendiamo chiarezza, così come chiarezza pretendono i cittadini”.

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi