martedì, agosto 14

Operazione “Riciclo”, a processo l’ex sindaco Bucolo ed ex amministratori di TirrenoAmbiente

Il gup di Barcellona Pozzo di Gotto, Fabio Processo, ha rinviato a giudizio cinque indagati nella operazione denominata “Riciclo”. Si tratta dell’ex sindaco Salvatore Bucolo e degli ex amministratori della società mista TirrenoAmbiente, Pino Innocenti, Giuseppe Antonioli, Lorenzo Piccioni e l’ex presidente Antonello Crisafulli. L’accusa per loro è corruzione e peculato, relativi alla distrazione dei fondi che la società avrebbe dovuto versare al comune di Mazzarrà a titolo di equo indennizzo per la mitigazione ambientale. Dalle indagini effettuate dalla Guardia di Finanza di Messina, emerse che ci furono dei versamenti nel conto corrente dell’ignaro parroco del paese, che sarebbero andati all’ex primo cittadino, sotto forma di tangente. Il tramite di queste operazioni sarebbe stato il collaboratore e badante del parroco, per il quale fu avanzata la richiesta di archiviazione. Gli inquirenti quantificarono il pagamento delle tangenti a Salvatore Bucolo in circa 33.000 euro, che sarebbero serviti a ridurre di circa il 50% la quota che TirrenoAmbiente avrebbe dovuto versare al Comune. Le Fiamme Gialle ritennero alcuni movimenti bancari “anomali” che avrebbero consentito all’ex sindaco, un tenore di vita al di sopra delle proprie possibilità. Bucolo nel 2013 firmò un accordo, tramite il quale, il Comune rinunciò a crediti per oltre un milione di euro.

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi