sabato, Maggio 25

Tag: Carabinieri

Milazzo, nasconde droga all’interno del negozio di prodotti per animali, arrestato

Milazzo, nasconde droga all’interno del negozio di prodotti per animali, arrestato

Cronaca, Tirrenica
I Carabinieri della Stazione di Barcellona Pozzo di Gotto, hanno arrestato in flagranza di reato, C.C., 56enne milazzese, ritenuto responsabile del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I militari dell’Arma, hanno effettuato una perquisizione nell’esercizio commerciale gestito dal 56enne, a Milazzo e attivo nel settore dei prodotti per animali. I militari hanno rinvenuto, abilmente occultate all’interno di un cassetto del bancone di vendita 6 dosi di hashish, già confezionate, del peso complessivo di 16 grammi, nonché diverso materiale per il confezionamento. La successiva perquisizione, estesa all’abitazione, ha permesso di ritrovare anche un bilancino di precisione. Lo stupefacente, il bilancino di precisione ed il materiale per il confezionamento sono stati sott...
Arrestato per maltrattamenti in famiglia, tentata estorsione e minaccia ai danni della madre e degli zii

Arrestato per maltrattamenti in famiglia, tentata estorsione e minaccia ai danni della madre e degli zii

Cronaca, Tirrenica
Picchiava l'anziana madre, la minacciava di morte, chiedendole spesso denaro per comprare alcolici. Le minacce si sono estese anche agli zii. Ma i carabinieri di Falcone, hanno messo la parola fine a questa triste vicenda, arrestando l'uomo -un 42enne di Oliveri- e chiudendolo in carcere. Adesso dovrà rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia, tentata estorsione e minaccia, ai danni dell’anziana madre e degli zii. Il provvedimento restrittivo scaturisce da un’attività di indagine, sviluppata dalla Stazione Carabinieri di Falcone, coordinata dal sostituto Procuratore della Repubblica Giorgia Orlando, i cui esiti hanno consentito di documentare come l’uomo abbia maltrattato la madre 74enne, sottoponendola a ripetuti atti di violenza fisica e morale consistiti, in reiterate perco...
Tenta di introdursi in un’abitazione scavalcando un cancello, arrestato

Tenta di introdursi in un’abitazione scavalcando un cancello, arrestato

Cronaca, Messina
Tenta di introdursi in casa di una donna a Faro Superiore, scavalcando il cancello tenendo in mano un'asta di metallo. La donna, terrorizzata, ha chiamato i carabinieri che sono intervenuti prontamente. L'uomo S.A.H. di 31anni originario del Bangladesh, senza fissa dimora, appena ha visto sopraggiungere la pattuglia dei Carabinieri ha tentato la fuga a piedi ma è stato raggiunto e bloccato dai militari che lo hanno arrestato in flagranza di reato. L’arrestato è comparso davanti al Giudice presso il Tribunale di Messina che ha convalidato l’arresto effettuato dai Carabinieri ed ha applicato la misura della custodia cautelare in carcere. Adesso dovrà rispondere dei reati di violazione di domicilio aggravata, resistenza a un pubblico ufficiale e porto di armi od oggetti atti ad offendere....
Messina, picchia e perseguita l’ex compagna, arrestato da Carabinieri e Polizia

Messina, picchia e perseguita l’ex compagna, arrestato da Carabinieri e Polizia

Cronaca, Messina
Per due lunghi anni la vittima aveva subito e sopportato plurime condotte di maltrattamenti da parte del compagno. Una relazione sentimentale caratterizzata da umiliazioni, mortificazioni, insulti, minacce di morte e, soprattutto, aggressioni fisiche che, in più occasioni, hanno costretto la donna a fare ricorso alle medicazioni presso il pronto soccorso. Nonostante ciò, la vittima non aveva mai trovato il coraggio di denunciare il 54enne, confidando in un miglioramento del loro rapporto di coppia che, tuttavia, è sempre stato caratterizzato da violenze fisiche e psicologiche. Quindi, temendo una escalation di violenza, la donna ha infine deciso di affidarsi alle forze dell’ordine per denunciare quanto lungamente subito, interrompendo la relazione sentimentale. Questa decisione non è s...
Longi, operaio forestale ruba legna in area boschiva protetta, arrestato dai Carabinieri

Longi, operaio forestale ruba legna in area boschiva protetta, arrestato dai Carabinieri

Cronaca, Tirrenica
I Carabinieri della Stazione di Alcara Lì Fusi (ME), nel corso dei servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in materia agroalimentare e forestale, hanno arrestato V.B., 54enne operaio forestale, perché ritenuto responsabile del reato di furto aggravato. L’uomo è stato sorpreso dai Carabinieri, in località Mangalaviti del comune di Longi, mentre trasportava sulla propria autovettura un quintale circa di tronchi di faggio appena tagliati nell’area boschiva del Parco Naturale dei Nebrodi. A bordo del veicolo sono stati rinvenuti anche una motosega e varia attrezzatura, utilizzati per il taglio. La refurtiva e l’attrezzatura sono state sottoposte a sequestro, mentre il 54enne è stato arrestato per furto aggravato. Nella mattinata odierna, l’uomo è stato condotto dinnan...
Barcellona P.G., 44enne arrestata per truffa e millantato credito

Barcellona P.G., 44enne arrestata per truffa e millantato credito

Cronaca, Tirrenica
Tra il 2011 ed il 2013, la donna si è fatta consegnare somme in denaro da diverse persone, con il pretesto di dover comprare il favore di pubblici funzionari o di doverli remunerare per procurare un’assunzione a tempo indeterminato, in realtà inesistente presso, le Poste. Dopo l'arresto, il processo e la condanna definitica a 1 anno e 7 mesi di reclusione per millantato credito e truffe, da scontare in regime degli arresti domiciliari. Il provvedimento emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Messina,  è stato notificato alla 44enne B.R., dai militari dell'Arma della città del Longano. i Carabinieri di Barcellona arrestano una donna, condannata a 1 anno e 7 mesi di reclusione, per millantato credito....
Perseguita la sua ex per convincerla a tornare insieme, arrestato 37enne

Perseguita la sua ex per convincerla a tornare insieme, arrestato 37enne

Cronaca, Ionica
Atti persecutori, minacce, percosse e violazione di domicilio. Questi i reati di cui dovrà rispondere il 37enne C.G., arrestato dai Carabinieri di Giardini Naxos. L'indagine ha preso il via, dopo la denuncia di una 50enne del luogo nei confronti dell'uomo, già sottoposto a divieto di avvicinamento dal novembre 2018. Dopo la conclusione del rapporto sentimentale, pur di recuperare la pregressa relazione, la pedinava, le scriveva, le telefonava ripetutamente cercando in ogni modo di tornar a far parte della vita della donna. Lo scorso mese di marzo, il 37enne è entrato all'interno dell'abitazione della donna, pretendendo di controllare il telefono dell’ex convivente. Il giorno successivo l'ha raggiunta sul posto di lavoro, chiedendo insistentemente con fare intimidatorio ed aggressivo di...
Tentano di estorcere denaro alle proprie madri per acquistare la droga, due 19enni arrestati dai Carabinieri

Tentano di estorcere denaro alle proprie madri per acquistare la droga, due 19enni arrestati dai Carabinieri

Cronaca, Messina
Un gesto forte e coraggioso, quello di due mamme messinesi che hanno deciso di fare arrestare i loro due figli 19enni, per tentare di salvarli, togliendoli dalla strada e dal mondo della droga. I due giovani, infatti, hanno tentato più volte di estorcere denaro alle loro madri, per comprare la droga. Le due donne, stanche di subire minacce, aggressioni fisiche e danneggiamenti in casa da parte dei propri figli per ottenere soldi, hanno deciso di rivolgersi ai Carabinieri denunciando quanto stava accadendo. L’attività d’indagine ha consentito di riscontrare quanto denunciato dalle vittime e raccogliere gravi indizi che hanno indotto l’Autorità Giudiziaria ad emettere un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dei due giovani. Pertanto i Carabinieri della Stazione di Mess...
Messina, arrestato l’autore del tentato omicidio di una coppia di cugini nel gennaio del 2016

Messina, arrestato l’autore del tentato omicidio di una coppia di cugini nel gennaio del 2016

Cronaca, Messina
Gli investigatori sono riusciti a risalire all'autore del tentato omicidio dei cugini Gabriele e Francesco Ferrara, rispettivamente figlio e nipote del collaboratore di giustizia Sebasitano Ferrara (detto Jano), avvenuto l'11 gennaio 2016. Si tratta del 42enne Tommaso Ferro, già detenuto in carcere per altri fatti. L'uomo adesso dovrà rispondere dei reati di tentato omicidio e porto illegale di arma da fuoco. Il provvedimento scaturisce dagli ulteriori approfondimenti investigativi, svolti successivamente all’esecuzione da parte del Nucleo Investigativo dell’Arma di otto misure cautelari nell’ambito dell’operazione denominata “Polena”. Le indagini permisero di comprovare l’operatività di una consorteria mafiosa, attiva nella zona sud del capoluogo peloritano e riconducibile al detenuto ...
Controlli straordinari dei Carabinieri a Messina, un arresto e 11 denunce

Controlli straordinari dei Carabinieri a Messina, un arresto e 11 denunce

Cronaca, Messina
I Carabinieri del Comando Provinciale di Messina, anche nel corso dell’ultimo week-end, hanno svolto un ulteriore servizio straordinario di prevenzione e controllo del territorio, impiegando personale del Nucleo Radiomobile e delle Compagnie Carabinieri urbane (Messina Centro e Messina Sud) per assicurare la tranquillità nel capoluogo, incrementando la presenza dell’Arma nella zona centrale della città, caratterizzata dalla fitta densità di locali notturni frequentati da moltissimi giovani che partecipano alla “movida”. Nel corso dei servizi, i militari dell’Arma, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, il 31enne pregiudicato messinese P.A., per il reato di evasione. Il giovane è stato sorpreso nelle vicinanze della propria abitazione, da dove si era allontanato pur essendo sotto...
Violenza sessuale e maltrattamenti contro familiari, arrestato un 48enne

Violenza sessuale e maltrattamenti contro familiari, arrestato un 48enne

Cronaca, Messina
I Carabinieri della Stazione di Naso hanno arrestato un 48enne messinese, ospitato presso la comunità terapeutica assistita di Naso in regime di libertà vigilata. L’uomo, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto dai militari dell’Arma presso la casa circondariale “Vittorio Madia” – Barcellona Pozzo di Gozzo, per scontare la pena di 4 anni di reclusione, in quanto riconosciuto colpevole dei reati di violenza sessuale e maltrattamenti contro familiari, commessi nel 2016....
I Carabinieri di Castroreale arrestano due persone per furto all’interno di un agrumeto

I Carabinieri di Castroreale arrestano due persone per furto all’interno di un agrumeto

Cronaca, Tirrenica
I Carabinieri di Castroreale hanno arrestato, in flagranza di reato, S.F., 36enne e L.S.S., 19enne, entrambi di Barcellona Pozzo di Gotto, per furto aggravato in concorso. I militari dell’Arma, nel corso di un servizio di controllo del territorio, a seguito della segnalazione del proprietario di un agrumeto che aveva notato di intrusi nel suo terreno, hanno sorpreso i due uomini, introdottisi nel fondo agricolo. I due erano entrati dopo aver tagliato la recinzione che delimita la proprietà privata servendosi di una cesoia. Gli uomini in divisa li hanno sorpresi mentre erano intenti a sottrarre gli agrumi. I carabinieri li hanno bloccati, constatando che avevano già raccolto e caricato su un autovettura 12 sacchi di limoni, per un peso complessivo di oltre 300 Kg e li hanno arrestati in ...
Incendio all’interno di un capannone industriale a Cattafi

Incendio all’interno di un capannone industriale a Cattafi

Cronaca, Tirrenica
Ad accorgersi dell’incendio sono stati i dipendenti che, stamane intorno alle 6, giunti sul posto di lavoro, hanno visto le fiamme e una enorme colonna di fumo fuoriuscire dal capannone. Il rogo è avvenuto all’interno del deposito di un'azienda, che produce celle frigorifere, si è alzata questa mattina in località Cattafi (ME). I dipendenti hanno immediatamente lanciato l’allarme e sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Milazzoche sono ancora impegnati da questa mattina per lo spegnimento dell’incendio e bonifica dell’area. Sono intervenuti anche i Carabinieri della Compagnia di Milazzo che hanno la titolarità delle indagini per stabilire l’esatta causa dell’incendio....
Gioiosa Marea, 40enne arrestato per maltrattamenti e stalking

Gioiosa Marea, 40enne arrestato per maltrattamenti e stalking

Cronaca, Tirrenica
I carabinieri della Stazione di Gioiosa Marea, hanno arrestato un 40enne originario di Patti, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia aggravati ed atti persecutori posti in essere nei confronti della ex convivente. Per lungo tempo i carabinieri hanno monitorato i comportamenti dell’uomo che, già nel mese di dicembre, era stato colpito da un provvedimento di divieto di avvicinamento nei confronti della donna. I militari prevedevano  nuovi elementi di pericolosità. L'uomo infatti, persisteva nell’attuare continui tentativi di avvicinare la vittima e provava a comunicare insistentemente con lei, violando le prescrizioni impostegli. Tali allarmanti circostanze sono state subito rapportate alla Procura della Repubblica di Patti ed il Sostituto Procuratore, Giorgia Orlan...
Merì, 53enne condannato a due anni per furto e ricettazione

Merì, 53enne condannato a due anni per furto e ricettazione

Cronaca, Tirrenica
I Carabinieri della Stazione di Merì, hanno arrestato il  53enne T. A.. L’uomo, condannato in via definitiva per i reati di furto e ricettazione, dovrà scontare un residuo di pena di due anni di reclusione in regime di detenzione domiciliare. Il provvedimento di esecuzione pena scaturisce dalle condanne riportate da T.A. in due distinti procedimenti penali: il primo relativo ad un furto commesso a Milazzo nel 2010, per il quale l’uomo era stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri poiché aveva forzato alcune autovetture in sosta, sottraendo i valori contenuti dall’interno. Nell’altro era imputato del reato di ricettazione, commesso nel 2015, poiché nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita dai militari della Stazione di Merì era stato trovato in possesso di merce ru...
Patti, i carabinieri arrestano un uomo per maltrattamenti in famiglia

Patti, i carabinieri arrestano un uomo per maltrattamenti in famiglia

Cronaca, Tirrenica
I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Patti, hanno arrestato, in flagranza di reato, un 41 enne originario di Lipari, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia. A seguito di varie richieste arrivate al numero di emergenza 112, l’equipaggio dell’Arma in servizio di pronto intervento, ha raggiunto rapidamente l’abitazione di una donna presso cui era stata segnalata una lite in corso. I militari, giunti sul posto, hanno sorpreso l’uomo che, dopo aver scardinato con la forza la porta d’ingresso dell’abitazione, lanciando urla minacciose, era già penetrato all’interno della casa dove si trovava la moglie con il figlio minore. Immediatamente arrestato, l'uomo è stato condotto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Pat...
I Carabinieri di Santa Lucia del Mela sequestrano un’azienda zootecnica

I Carabinieri di Santa Lucia del Mela sequestrano un’azienda zootecnica

Cronaca, Tirrenica
I Carabinieri di Santa Lucia del Mela, con il supporto dei Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Catania, hanno eseguito un decreto di perquisizione e sequestro, emesso dalla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, presso un’azienda zootecnica, notificando l’informazione di garanzia al titolare ritenuto responsabile del reato di sversamento di liquami. Il provvedimento deriva dalle indagini, svolte dal mese di ottobre del 2018 dai militari della Stazione Carabinieri di Santa Lucia del Mela che hanno riscontrato come il titolare della ditta, approfittando della fitta vegetazione e della ripidità della collina dove sorge l’allevamento, abbia ciclicamente scaricato liquami maleodoranti e di colore scuro nell’alveo del torrente Gualtieri. Inoltre, nel corso delle att...
Rapina alle Poste di Tortorici sventata grazie all’intervento di una impiegata coraggiosa

Rapina alle Poste di Tortorici sventata grazie all’intervento di una impiegata coraggiosa

Cronaca, Tirrenica
Il colpo era stato studiato alla perfezione e, se non fosse stato per una impiegata coraggiosa, sarebbe andato sicuramente a buon fine. Oggi era il giorno del pagamento della pensioni ed il portavalori si stava recando all'ufficio postale di Tortorici per consegnare il denaro contante. Non appena arrivato, intorno alle 9.30 di oggi, tre individui con il viso travisato da passamontagna, si sono introdotti nel magazzino restrostante gli uffici, forzando la porta blindata con un piede di porco. I tre si sono trovati davanti l'impiegata che ha avuto la prontezza di riflessi di chiudere una seconda porta tenendola sbarrata con tutte le sue forze, urlando a squarciagola per atirare l'attenzione dei colleghi presenti. A questo punto i malviventi si sono dati alla fuga facendo perdere le proprie......
Arrestato corriere della droga, trasportava 90 kg di Marijuana in auto

Arrestato corriere della droga, trasportava 90 kg di Marijuana in auto

Cronaca, Messina
I Carabinieri della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato un 46enne catanese per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a un pubblico ufficiale. I militari stavano effettuando gli abituali controlli delle autovetture provenienti dalla Calabria che sbarcano alla Rada San Francesco, intimando l’alt anche ad una Skoda Octavia. Il veicolo, invece di fermarsi, ha accelerato la marcia e, con una brusca manovra, ha rischiato di investire i Carabinieri e le persone appiedate che erano appena sbarcate dal traghetto che collega Villa San Giovanni a Messina. Il conducente ha intrapreso una folle corsa, tamponando due autovetture in coda davanti alla sua auto, abbattendo alcuni paletti spartitraffico presenti sulla strada del “serpentone” che conduce a...
Il Carabinieri arrestano un 19enne messinese, dai domiciliari al carcere

Il Carabinieri arrestano un 19enne messinese, dai domiciliari al carcere

Cronaca, Messina
I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno arrestato B.D. 19enne, pregiudicato messinese, ritenuto responsabile del reato di evasione. Il giovane la settimana scorsa, si era reso responsabile di due evasioni nell’arco di poche ore. I militari si erano recati presso l’abitazione all Villaggio Aldisio, dove il giovane stava scontando gli arresti domiciliari, per condurlo all’udienza avanti al Tribunale di Messina in cui doveva rispondere delle due evasioni della settimana precedente, ma il ragazzo non era presente in casa e si era reso irreperibile. Sono scattate immediate le ricerche per rintracciarlo e, dopo circa un’ora, è stato trovato presso l’abitazione della madre. B.D. è stato arrestato e trattenuto in camera di sicurezza e questa mattina è comparso avanti al Giudice d...

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi