venerdì, Maggio 24

Tag: Digos

Piovono Daspo dalla Questura di Messina, destinatari 15 tifosi del Bari e 3 del Messina

Piovono Daspo dalla Questura di Messina, destinatari 15 tifosi del Bari e 3 del Messina

Cronaca, Messina
Due gli episodi all’attenzione degli investigatori della Digos della Questura di Messina risalenti rispettivamente ad ottobre e novembre 2018. Comune ad entrambi il luogo nel quale si consumano i fatti ad opera di tifosi ultras del Bari e del Messina: l’area degli imbarchi della società Caronte & Tourist. Sono le 23:30 circa del 21 ottobre quando all’interno della Rada San Francesco si verificano scontri tra un piccolo gruppo di tifosi del Messina, provenienti da una trasferta a Torre del Greco, appena sbarcati, ed ultras baresi travisati e armati di mazze ed altri oggetti atti ad offendere, reduci da una trasferta a Marsala e in sosta in attesa di imbarcarsi. Brevi minuti di “guerriglia urbana”, subito sedati solo grazie al pronto intervento del personale di polizia presente sul lu...
Digos e un magistrato al Comune di Messina, mancano i dati di 15 sezioni

Digos e un magistrato al Comune di Messina, mancano i dati di 15 sezioni

Cronaca
La Digos e un magistrato della procura sono nel Municipio di Messina perchè ancora oggi, a quasi tre giorni dallo spoglio per le elezioni comunali, vi è incertezza per quanto riguarda il voto in 15 sezioni. Sul sito del comune sopra i risultati delle liste è scritto: ''Non sono presenti i dati delle sezioni 20, 47, 49, 57, 66, 77, 84, 87, 111, 116, 145, 166, 201, 222 e 241, perchè non rilevabili''. Tra l'altro non vi è ancora alcun dato sui risultati del voto nelle circoscrizioni. La Digos ha convocato i presidenti di sezione per avere contezza di quanto accaduto: sarebbero 7 mila le schede di sezione non pervenute. Un rappresentante di lista ha denunciato che nella sezione di Pace alcune persone sono entrate dicendo di essere rappresentanti del Comune hanno preso i plichi e sono anda...
Elezioni Messina, ad un elettore è stata consegnata una scheda dove risultava scritto il nome di un candidato

Elezioni Messina, ad un elettore è stata consegnata una scheda dove risultava scritto il nome di un candidato

Cronaca
E' accaduto nella sezione 99 nella scuola secondaria "La Pira" di Camaro. Ad un elettore pare sia stata consegnata la scheda rosa, per le preferenze alla Circoscrizione, con il nome di un candidato già scritto. L'elettore, ovviamente, ha contestato la scheda e l'ha riconsegnata al presidente che ha messo tutto a verbale e sostituito la scheda. Alla sezione 125, nella scuola "Mazzini" dove stamani ha votato il candidato Cateno De Luca, una signora si è recata a votare, ma per gli scrutatori la donna aveva già votato. L'elettrice ha mostrato la sua tessera elettorale dove non vi era alcun timbro, dimostrando che non aveva votato. Dopo una discussione durata parecchi minuti, il presidente ha verificato che in un secondo elenco la donna non risultava avesse votato e le hanno consegnato ...
Rientravano da Matera con fumogeni, passamontagna e cinghie borchiate, denunciati 3 ultras catanesi

Rientravano da Matera con fumogeni, passamontagna e cinghie borchiate, denunciati 3 ultras catanesi

Cronaca
Erano attrezzati non solo per fare il tifo i tre ultras catanesi di 33, 25 e 24 anni, due dei quali con precedenti specifici, denunciati nella tarda serata di ieri dai poliziotti della Digos, impegnati presso gli imbarchi – rada San Francesco - in servizi di controllo per il transito tifoserie di rientro dalla trasferta per l’incontro di calcio Matera-Catania. A bordo dell’auto su cui viaggiavano, i poliziotti hanno trovato e sequestrato 12 fumogeni, 3 passamontagna, 2 aste telescopiche e 2 cinghie borchiate. Possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive e detenzione di arnesi atti ad offendere, i reati contestati. Trovati anche 3,65 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana....
Scontri tra ultras catanesi e cavesi agli imbarcaderi, denunce e 14 Daspo per i tifosi etnei

Scontri tra ultras catanesi e cavesi agli imbarcaderi, denunce e 14 Daspo per i tifosi etnei

Cronaca
Risalgono allo scorso 9 aprile i tafferugli avvenuti presso gli imbarcaderi della Rada San Francesco della Caronte & Tourist tra le tifoserie del Catania e della Cavese. Viso coperto da sciarpe e cappucci, spranghe, fumogeni, calci, pugni, bombe carta: sono gli elementi di un modus operandi ricostruito sapientemente dai poliziotti della Digos di Messina con la collaborazione dei colleghi del medesimo Ufficio di Catania. Un episodio di grave violenza perpetrato da un gruppo di ultras catanese ai danni di un esiguo numero di tifosi cavesi che a bordo di un furgone era appena sbarcato a Messina dalla nave Zancle per assistere all’incontro Gela-Cavese che nel primo pomeriggio si sarebbe disputato nella cittadina nissena. Ed è proprio durante le fasi di ormeggio della nave che ...

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi