venerdì, Febbraio 22

Tag: Messina

Sistema Siracusa, Gdf di Messina ammanettano imprenditore Ezio Bigotti

Sistema Siracusa, Gdf di Messina ammanettano imprenditore Ezio Bigotti

Cronaca, Messina
I finanzieri del Comando Provinciale di Messina stanno eseguendo due provvedimenti di arresti domiciliari nei confronti di Ezio Bigotti, imprenditore piemontese, presidente del gruppo STI aggiudicatario di numerose commesse della Centrale acquisti del Tesoro (Consip) e di Massimo Gaboardi, ex tecnico petrolifero Eni. Sono accusati di corruzione in atti giudiziari e falso ideologico commesso da pubblico ufficiale. Il procedimento è legato all'inchiesta della Procura di Messina, guidata da Maurizio de Lucia, sul cosiddetto "Sistema Siracusa" che, a febbraio dell'anno scorso, ha portato all'arresto di 13 persone accusate di far parte di un "comitato di affari" capace di condizionare indagini e procedimenti giudiziari. L'indagine coinvolse, oltre all'ex pm di Siracusa Giancarlo Longo, gli av...
Caterina Sartori eletta presidente dell’Ordine degli Architetti di Messina

Caterina Sartori eletta presidente dell’Ordine degli Architetti di Messina

Attualità, Messina
Nel tardo pomeriggio di ieri mercoledì 20 febbraio, la maggioranza composta dai consiglieri Altamore, Carulli, Caruso, Falzea, Palamara, Pantano, Sardo e Sartori, ha rimodulato le cariche all’interno del Consiglio dell’Ordine degli Architetti. Il nuovo Presidente è Caterina Sartori, Segretario Sara Caruso, Tesoriere Salvino Pantano e Vice Presidente Vicario Saro Sardo. E’ stato il già Presidente Pino Falzea, rappresentando il volere di un nuovo gruppo di consiglieri che si è trovato concorde su molte tematiche di politica professionale, a proporre il nome di Caterina Sartori, da anni attiva con passione e professionalità con vari ruoli all’interno dell’Ordine. Un direttivo ringiovanito e composto dal 50% di donne. Caterina Sartori è, infatti, il primo Presidente donna nella storia ultraqu...
Messina, aggredisce violentemente una coppia di amici per motivi di gelosia

Messina, aggredisce violentemente una coppia di amici per motivi di gelosia

Cronaca, Messina
Una donna si è rivolta alla Polizia di stato per segnalare un'aggressione a bordo dell’autobus sul quale stava viaggiando in compagnia di un amico, dall’ex compagno per motivi di gelosia. Il mezzo è fermo quando gli agenti lo raggiungono e l’aggressore è poco distante in evidente stato di agitazione. La coppia racconta di essere stata minacciata, anche di morte, con un coltello a serramanico, insultata e l’uomo, addirittura, di essere stato picchiato. A confermare l’accaduto  l’autista del bus. I poliziotti hanno proceduto all’identificazione ed alla perquisizione dell’aggressore che, con violenza, vi si è scagliato contro. Gli agenti sono riusciti ad immobilizzarlo, mentre continuava a divincolarsi e sbraitare contro le sue vittime. Gravato da numerosi precedenti anche per reati contr...
Anni di soprusi e minacce, arrestato marito violento

Anni di soprusi e minacce, arrestato marito violento

Cronaca, Messina
Erano convolati a nozze, nel loro paese di origine, nel 2006 ed un anno e mezzo dopo si erano trasferiti in Italia, in cerca di lavoro, raggiungendo la famiglia, che già lì si trovava, della giovane sposa. Una storia come tante se non fosse che l’uomo iniziava a manifestare comportamenti aggressivi nei confronti della moglie, prima, sporadici poi, anche complice l’uso più massiccio di sostanze alcoliche, sempre più frequenti; prima, in assenza dei figli poi, anche in loro presenza. Un’inarrestabile violenza non solo fisica ma anche psichica non limitata neanche dall’essere la vittima incinta: la picchiava, infatti, pure in questa circostanza e non una volta. L’aveva allontanata dai suoi cari, non mancava di offenderla ovunque ed alla presenza di chiunque, di minacciarla anche di morte, ...
La Polizia arresta rapinatore seriale a Messina

La Polizia arresta rapinatore seriale a Messina

Cronaca, Messina
Pensava di averla fatta franca, di essersi assicurato l’impunità, di aver messo a segno i suoi colpi con tale maestria da non risultare identificabile, di non essere raggiungibile in quell’abitazione distante numerosi km dai luoghi teatro dei suoi progetti criminali. Siamo nel mese di luglio dello scorso anno quando, sotto il sole cocente di una spiaggia a sud di Messina, davanti agli occhi attoniti degli amanti della tintarella, un uomo tenta di scippare una donna. Le urla della malcapitata lo dissuadono portandolo a darsi a precipitosa fuga, ma chi ha assistito all’accaduto ne fornisce un dettagliata ricostruzione riferendo anche com’era abbigliato. Passa poco tempo e la scena si ripete. Anche questa volta è una donna ad essere presa di mira. E’ seduta in macchina in attesa del marit...
La Messina Social City prosegue il suo percorso senza alcun problema

La Messina Social City prosegue il suo percorso senza alcun problema

Attualità, Messina
L’assessore alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore, in una nota, precisa quanto segue: “Il clima di continua instabilità ed incertezza per i lavoratori dei servizi sociali che viene diffuso a mezzo stampa, attraverso articoli fuorvianti e con interpretazioni di parte, richiede un intervento dell’Amministrazione a chiarimento. Si fa presente, che le procedure di avvio del servizio con l’azienda Speciale Messina Social City, procedono alacremente e il primo Marzo 2019 avranno inizio. Relativamente al passaggio dei lavoratori ex art. 37 del CCNL delle cooperative si ribadisce la volontà dell’Amministrazione di proseguire nella procedura. L’intervento del C.P.I. di Messina era stato richiesto infatti esclusivamente quale supporto nella procedura. Dopo un primo riscontro positivo, il pre...
Malmenato mentre si trova ai domiciliari, arrestati gli autori e mandante del raid punitivo

Malmenato mentre si trova ai domiciliari, arrestati gli autori e mandante del raid punitivo

Cronaca
Resa dei conti per uno sgarbo subito volta a riaffermare la propria supremazia criminale: è questo il movente del pestaggio perpetrato lo scorso 30 marzo ai danni di un pregiudicato messinese. L’uomo agli arresti domiciliari è stato raggiunto, con l’inganno, presso la propria abitazione, da tre uomini che, nonostante la presenza della moglie e della figlia, lo hanno aggredito violentemente, avvalendosi anche di un coltello, di un casco, di un tirapugni e di una pistola. Trauma cranico, fratture delle ossa nasali, contusioni al torace ed all’addome, le conseguenze riportate dalla vittima. L’attività d’indagine dei poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Messina, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, si avviò rapidamente. Intercettazioni, analisi delle telecamere ad...
Pensionato 83enne trova nella spazzatura buoni postali del valore di 1,5 milioni

Pensionato 83enne trova nella spazzatura buoni postali del valore di 1,5 milioni

Cronaca, Messina
Appassionato di filatelia, è stato attratto da alcuni vecchi documenti gettati nella spazzatura vicino a un cassonetto, e ha controllato. E' stato così che un pensionato 83enne di Messina ha scoperto un tesoro in buoni fruttiferi emessi negli anni Trenta e Quaranta: il valore attuale supera il milione e mezzo di euro. L'uomo, dopo aver denunciato il ritrovamento, non ha avuto riscontro dagli eredi ed è così diventato titolare dei buoni. Il protagonista della vicenda si chiama Gaetano Cannavò ed è originario di Belpasso (Catania), ma da anni risiede a Messina. Quando ha visto quei vecchi documenti abbandonati accanto a un punto raccolta rifiuti, ha pensato che avrebbe recuperato qualche francobollo di valore di cui è appassionato collezionista. E invece ha trovato una vera fortuna: si tr...
Accordo tra Procura della Repubblica, Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza, per il contrasto ai reati economici

Accordo tra Procura della Repubblica, Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza, per il contrasto ai reati economici

Cronaca, Messina
Azione congiunta contro i reati economici. Firmato a Messina l’accordo tra Procura della Repubblica, Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza Una spinta alla collaborazione istituzionale per contrastare i reati economici. È questo l’obiettivo del protocollo di intesa siglato oggi dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Messina, Maurizio De Lucia, dal Colonnello Vincenzo Tomei, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Messina e dal Direttore Regionale della Sicilia dell’Agenzia delle Entrate, Pasquale Stellacci. L’accordo, che segue quelli già siglati presso le Procure di Agrigento, Catania, Enna e Ragusa, mira a intensificare il dialogo tra Procura, Agenzia e Guardia di Finanza, semplificando le reciproche attività riguardanti illeciti tributari di rilevanza p...
Trovato in possesso di marijuana. Barcellonese arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile

Trovato in possesso di marijuana. Barcellonese arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile

Cronaca, Messina
I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina, in collaborazione con i Carabinieri della Compagnia di Barcellona P.G. (ME), hanno arrestato, in flagranza di reato, A.A., 25enne, residente a Barcellona P.G., ritenuto responsabile di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto di coltelli di genere vietato. I Carabinieri di Messina, durante un controllo a Villaggio Aldisio, hanno fermato il giovane alla guida della propria autovettura e, insospettiti dall’atteggiamento nervoso, lo hanno sottoposto a perquisizione personale e veicolare, rinvenendo, abilmente occultati all’interno dell’abitacolo, 2 involucri di plastica contenenti 106 grammi di marijuana, e due coltelli di genere vietato. La successiva perquisizione nell’abitazione di Barcellona P.G. ha permesso di rinv...
I Carabinieri di Messina Giostra eseguono un ordine di carcerazione

I Carabinieri di Messina Giostra eseguono un ordine di carcerazione

Cronaca, Messina
Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Messina Giostra hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Messina a carico di A.M., 32enne messinese, pregiudicata. I militari dopo aver rintracciato la donna, senza fissa dimora, le hanno notificato il provvedimento restrittivo della libertà personale, poiché riconosciuta colpevole dei reati di tentata rapina aggravata in concorso e porto abusivo di armi, commessi a Messina nel 2014, per i quali doveva ancora espiare la pena di 3 mesi e 19 giorni di reclusione. L’arrestata, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stata condotta presso la casa circondariale Messina Gazzi....

Riduzioni tariffe attraversamento dello Stretto per i residenti, gli armatori rispondono picche

Cronaca
Si è svolta stamani in Commissione Trasporti, presieduta dal consigliere Libero Gioveni, una seduta dedicata all'ipotesi di riduzione delle tariffe di attraversamento dello Stretto per i residenti, che il Consiglio Comunale votò nei mesi scorsi attraverso un atto di indirizzo rivolto all'Amministrazione. Erano presenti per Caronte & Tourist il Presidente della società per le isole minori Vincenzo Franza e l'AD dott. Famiani, per Bluferries l'ing. Martorana su delega dell'AD della società, mentre per l'Amministrazione il vicesindaco Mondello. "Dal lungo dibattito - spiega Gioveni - è emerso che la riduzione non è contemplata dalle attuali normative e direttive europee perché ritenuta discriminante nei confronti dei residenti di altri territori; è stato chiarito invece che per le isole...
Fiaccolata a Messina per non dimenticare i martiri delle Foibe

Fiaccolata a Messina per non dimenticare i martiri delle Foibe

Attualità, Messina
Un corteo silenzioso. Centinaia di persone, altrettante fiaccole. Luci nella notte per non dimenticare, per far sì che, a quindici anni dall'istituzione con la legge 92 del 30 marzo 2004 del "Giorno del ricordo", non cali mai più il sipario su quello che da più parti è stato definito “l'olocausto italiano”, il martirio delle foibe  e il dramma dell'esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati italiani dalle loro terre durante la seconda guerra mondiale e nell'immediato secondo dopoguerra. Quasi 11 mila i morti. 350 mila gli esuli, nelle stime, per difetto, che le fonti, poche e spesso non ufficiali, hanno fatto giungere a noi. Ieri la testimonianza di centinaia di cittadini, associazioni e rappresentanti del mondo politico che, senza bandiere, eccezion fatta per il tricolore e per i d...
La Squadra Mobile di Messina bracca ed incastra rapinatore seriale

La Squadra Mobile di Messina bracca ed incastra rapinatore seriale

Cronaca, Messina
Corsa contro il tempo per identificare l’uomo  che in una settimana ha messo a segno tre rapine. La prima risale allo scorso 31 gennaio, le altre, rispettivamente, al 4 ed al 6 febbraio: tutte   ai danni di esercizi commerciali messinesi. Immediate le indagini dei poliziotti della locale Squadra Mobile alla ricerca di elementi probatori riconducibili al responsabile. Si ascoltano le vittime, si visionano con attenzione le immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza, si effettuano accurati sopralluoghi sulle scene del crimine, si sentono i testimoni.  Giorni di intenso lavoro i cui risultati convergono verso un’unica direzione. Alto 1,80 cm circa, corporatura normale, abbigliamento e lineamenti del viso messi a fuoco grazie ad un’attenta e puntuale disamina dei video che lo i...
Enorme carcassa di squalo all’interno del lago di Ganzirri a Messina

Enorme carcassa di squalo all’interno del lago di Ganzirri a Messina

Attualità, Messina
E' stata avvistata carcassa in decomposizione di un grande pesce, dalla forma si presume possa trattarsi di uno squalo elefante. La carcassa si trova all'interno della Riserva Naturale Orientata di Capo Peloro. La stessa si trova nel Lago Grande zona Canale due Torri. La Lipu ha già segnalato la sua presenza da una settimana alle autorità, ma nessun intervento è stato fatto a tutt'oggi. Ad evidenziare la gravità della situazione in quanto una carcassa in decomposizione, di notevole peso, porta squilibri al fragile ecosistema della riserva naturale, è Rosario Sardella Delegato Lipu per Messina. ...
Tenta di estorcere denaro al suo avvocato perseguitandolo, arrestato 34enne messinese

Tenta di estorcere denaro al suo avvocato perseguitandolo, arrestato 34enne messinese

Cronaca, Messina
Una brutta storia quella che ha visto protagonisti un pregiudicato messinese di 34 anni e il suo legale. Assistito in procedimenti penali per i quali si trovava detenuto fino a qualche mese addietro, una volta uscito ha iniziato a chiedergli denaro, sostenendo di non avere mezzi e di trovarsi in difficoltà. Le iniziali richieste hanno assunto, col passare dei giorni, toni sempre più aggressivi e minatori trasformandosi in palesi minacce. Il trentaquattrenne ha iniziato a pedinare l’avvocato in Tribunale, allo studio, attendendolo anche per ore e pure sotto la pioggia. Non ha esitato a disturbare i condomini bussando ripetutamente alle loro porte per avere informazioni sulla vita privata del professionista costretto, addirittura, a lasciare per un lungo periodo, la città messinese alla ...
Domenica 10 febbraio fiaccolata in ricordo dei martiri delle foibe. Insieme per non dimenticare

Domenica 10 febbraio fiaccolata in ricordo dei martiri delle foibe. Insieme per non dimenticare

Attualità, Messina
Un comitato trasversale che riunisce al suo interno le più diverse anime del panorama politico e associazionistico del centrodestra. Insieme per non dimenticare, per far sì che, a quindici anni dall'istituzione con la legge 92 del 30 marzo 2004 del "Giorno del ricordo", non cali mai più il sipario su quello che da più parti è stato definito “l'olocausto italiano”, il martirio delle foibe  e il dramma dell'esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati italiani dalle loro terre durante la seconda guerra mondiale e nell'immediato secondo dopoguerra. Quasi 11 mila i morti. 350 mila gli esuli, nelle stime, per difetto, che le fonti, poche e spesso non ufficiali, hanno fatto giungere a noi. In loro ricordo il “Comitato Spontaneo 10 febbraio” organizza per domani (10 febbraio 2019) una fiacco...
Cartelle pazze Imu, Fiorillo (Consumatori Associati): “Sono tutte nulle e non devono essere pagate”

Cartelle pazze Imu, Fiorillo (Consumatori Associati): “Sono tutte nulle e non devono essere pagate”

Attualità, Messina
“Tutte le 28 mila cartelle inviate dal Comune sono nulle, non solo per i singoli errori presenti in alcune di esse, ma per le gravissime violazioni presenti in ogni documento,  e pertanto le imposte con esse richieste non devono essere pagate”. A dirlo l’avvocato Ernesto Fiorillo, presidente nazionale di Consumatori Associati che aggiunge: “Il Team di Professionisti organizzato da Consumatori Associati, dopo uno studio attento degli atti spediti a 28.700 cittadini Messinesi è giunto a questa determinazione: tutte le cartelle non devono essere pagate dai cittadini. Il Coordinatore del Team Legale, che insieme alla Dott.ssa Annalisa Perino Trimarchi hanno incontrato centinaia di cittadini messinesi, ha individuato tutti i vizi gravissimi degli atti fiscali. Sinteticamente, la sottoscrizio...
Messina, La Polizia di Stato sequestra frutta e verdura, banchi ed automezzi ad un rivenditore

Messina, La Polizia di Stato sequestra frutta e verdura, banchi ed automezzi ad un rivenditore

Cronaca, Messina
Banchi di frutta e verdura avevano ormai occupato l’intero marciapiede impedendo il transito agli utenti della strada. Il titolare dell’esercizio commerciale aveva montato un ombrellone e cinque tende, tre delle quali ancorate al prospetto dell’edificio e due a un camion parcheggiato in strada su cui era stata disposta altra merce. Questo quanto appurato dai poliziotti delle Volanti, coadiuvati da personale della Polizia Municipale Sezione Annona, durante uno dei controlli effettuati nell’ambito dell’operazione Quartieri Sicuri lo scorso novembre. Ieri è scattato il sequestro preventivo, disposto dall’Autorità Giudiziaria, di banchi, automezzi e cassette di frutta e verdura. Gli alimenti, 200 sacchi di patate, 54 cassette di melenzane, 16 cassette di peperoni e 15 cassette di indivia ...
Messina, 50enne rumeno arrestato per danneggiamenti e lesioni

Messina, 50enne rumeno arrestato per danneggiamenti e lesioni

Cronaca, Messina
E’ stato bloccato dai poliziotti delle Volanti impegnati nel controllo del territorio mentre, palesemente ubriaco, prendeva a calci la serranda di un esercizio commerciale di via I Settembre a Messina. Constantin Nichitus, 50 anni, cittadino di nazionalità rumena, senza fissa dimora, è stato bloccato ieri pomeriggio, intorno alle 18.30 e trasferito presso gli uffici del complesso Calipari. Nonostante i ripetuti tentativi degli agenti di calmarlo, l’uomo ha preso a calci lo sportello dell’autovettura di servizio lesionandone il vetro e danneggiando la portiera. Sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico che teneva nella tasca dei pantaloni. Il cittadino di nazionalità rumena è stato arrestato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesio...

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi