venerdì, Febbraio 22

Tag: Roberto Scipilliti

Gli amanti Ceccio e Caminiti condannati all’ergastolo per l’omicidio Scipilliti

Gli amanti Ceccio e Caminiti condannati all’ergastolo per l’omicidio Scipilliti

Cronaca, Messina
Lo scorso 21 novembre il Pm Antonella Fradà chiese la condanna all’ergastolo per Fabrizio Ceccio e Fortunata Caminiti, a processo per l’omicidio del vigile del fuoco di Roccalumera Roberto Scipilliti, avvenuto il 5 gennaio 2017. La Corte d’assise ha accolto pienamente la richiesta dell’accusa, condannando alla massima pena i due amanti. Ceccio e Caminiti sono accusati dei reati di omicidio premeditato, occultamento di cadavere, detenzione illegale di armi, falsità materiale e sostituzione di persona. Roberto Scipilliti sparì il 5 gennaio 2017 da Roccalumera. Il suo cadavere fu ritrovato 9 giorni dopo a Rina, una frazione del Comune di Savoca. Durante le indagini dei carabinieri, che cercavano di chiudere il cerchio sulla morte del vigile del fuoco, furono attirati da una Fiat Panda gial...
Omicidio Scipilliti, chiesto il carcere a vita per la coppia di amanti a processo

Omicidio Scipilliti, chiesto il carcere a vita per la coppia di amanti a processo

Cronaca, Messina
Il Pm Antonella Fradà ha chiesto la condanna all’ergastolo per Fabrizio Ceccio e Fortunata Caminiti, a processo per l’omicidio del vigile del fuoco di Roccalumera Roberto Scipilliti. I due sono accusati di omicidio premeditato, occultamento di cadavere, detenzione illegale di armi, falsità materiale e sostituzione di persona. Roberto Scipilliti sparì lo scorso 5 gennaio da Roccalumera. Il suo cadavere fu ritrovato 9 giorni dopo a Rina, una frazione del Comune di Savoca. Durante le indagini dei carabinieri che cercavano di chiudere il cerchio sulla morte del vigile del fuoco, ad attirare la loro attenzione era stata una Fiat Panda gialla. Alle 15.28 del 5 gennaio, in strade deserte, era l’unica vettura che compì il percorso dove fu rinvenuto il cadavere di Scipilliti per due volte e ...
Omicidio Scipilliti, rinviati a giudizio Fabrizio Ceccio e Fortunata Caminiti

Omicidio Scipilliti, rinviati a giudizio Fabrizio Ceccio e Fortunata Caminiti

Cronaca
A conclusione dell'udienza preliminare in merito all'omicidio del vigile del fuoco di Roccalumera, Roberto Scipilliti, il gup del Tribunale di Messina Simona Finocchiaro ha rinviato a giudizio Fabrizio Ceccio e Fortunata Caminiti, arrestati dai Carabinieri agli imbarcaderi della Caronte. Assolto Letterio Scionti che era accusato di favoreggiamento e di avere depistato i carabinieri. La prima udienza del processo per i due imputati si terrà il 7 marzo 2018; dovranno rispondere di omicidio volontario e occultamento di cadavere. Roberto Scipilliti sparì lo scorso 5 gennaio da Roccalumera. Il suo cadavere fu ritrovato 9 giorni dopo a Rina, una frazione del Comune di Savoca. Durante le indagini dei carabinieri che cercavano di chiudere il cerchio sulla morte del vigile del fuoco, ad atti...
Ritrovato il cadavere di un uomo a Savoca, si tratta di Roberto Scipilliti

Ritrovato il cadavere di un uomo a Savoca, si tratta di Roberto Scipilliti

Ionica
Il cadavere di un uomo è stato ritrovato in una scarpata in contrada Rina Superiore nel comune di Savoca. A recuperare il corpo sono stati i Vigili del Fuoco di Messina con l'ausilio dell'unità cinofila addestrata per il ritrovamento di persone. Il cadavere appartiene al 55enne Roberto Scipilliti, in servizio presso i Vigili del Fuoco di Messina, del quale si erano perse le tracce lo scorso 5 gennaio. Roberto Scipilliti era sparito lo scorso 5 gennaio. L'uomo uscì di casa intorno alle 14 e da allora non si seppe più alcuna notizia. La sua auto, un fuoristrada, fu ritrovata di fronte ad un bar alla fine del lungomare di Santa Teresa di Riva regolarmente chiusa. Adesso gli inquirenti dovranno ricostruire cosa avvenne dopo che parcheggiò l'auto a Santa Teresa. Dal luogo in cui è stato ritrova...

tgme.it utilizza cookie sul proprio sito per assicurare un’eccellente esperienza di navigazione ai propri utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Tgme.it ha aggiornato la propria Privacy Policy nel rispetto della nuova normativa europea GDPR. Il mancato consenso sui cookie da parte dell'utente non permetterà una corretta visualizzazione del sito stesso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi